Un Segreto che viene da secoli lontani

Un Segreto che viene da secoli lontani ….

Miei favolosi Amici nella Luce sto per parlarvi del potere di una semplicissima preghiera!

State per conoscere una preghiera che è antichissima e nel contempo efficacissima.

Si tratta della preghiera di un uomo chiamato Iabez.

Con questa preghiera potete chiedere e ottenere grandi e abbondanti benedizioni.

E’ una formula brevissima che attiva subito la potenza di Dio.

Infatti, ben presto noterete come questa bellissima e facile preghiera, recitata quotidianamente, possa aiutarvi a vivere espansivamente in tutte le aree della vostra vita.

Preparatevi a restarne sorpresi.

Voglio dirlo il più chiaramente possibile: la preghiera di Iabez vi proietterà nella dimensione dei miracoli.

Ho scoperto questa portentosa preghiera attraverso un libro di Bruce Wilkinson.

Questa preghiera ha cambiato in modo vermente radicale la mia visione della vita.

Ed ecco finalmente a voi LA PREGHIERA DI IABEZ nello splendore della sua perfetta concisione:

“Dio, benedicimi, ti prego; allarga i miei confini; sia la tua mano con me e preservami dal male in modo che io non debba soffrire” (1 Cronache 4:10)

Recitando questa preghiera possiamo vivere alla massima espressione. Questa elementare preghiera può fare cose strabilianti.

Recitatela più volte nel corso di ogni giorno: nella vostra vita si scatenerà una vera e propria rivoluzione.

Iabez aspirava a svilupparsi e a realizzare di più e l’Universo gli accordò quanto aveva chiesto. Che genere di uomo era esattamente Iabez?

Cosa fece di particolare per essere esaudito?

Ogni giorno recito diverse volte la preghiera di Iabez. Mi sono permesso di farne una versione amplificatae modificata in base al Principio della Gratitudine.

“DIO, BENEDICIMI, TI PREGO; ALLARGA I MIEI CONFINI; SIA LA TUA MANO CON ME E PRESERVAMI DAL MALE IN MANIERA CHE IO POSSA SEMPRE GIOIRE. 

TU ESAUDISCI SEMPRE LE MIE PREGHIERE!!

SIGNORE, GRAZIE DI TUTTO!

TI AMO, TI BENEDICO E TI LODO. AMEN.”

Questa preghiera spalanca la porta ad infinite benedizioni. Recitatela con calma ed in modo assolutamente naturale. Riceverete risposte stupefacendi oltre le vostre attese. Questa preghiera infatti pone l’onnipotenza divina alvostro servizio. Vedrete che il Signore dell’Universo è più che disposto a darvi le cose che gli chiedete.

Chi era Iabez? E’ un personaggio misterioso. Lo troviamo celato nella parte sicuramentemeno consultata della Bibbia. La sua storia è narrata in uno dei libri che apriamo di meno. E’ davvero curioso: i primi 9 capitoli del 1° libro delle Cronache sono costituiti di elenchi dei componenti dell’albero genealogico delle tribù. Da Abramo si procede avanti per centinaia d’anni. C’è una lunga lista di nomi, e niente altro. Incredibile. I nomi sono oltre 500. Tutto ciò è più che sufficiente a far passare la voglia di leggere pure ai lettori accaniti. Tuttavia, in mezzo a quella foresta di nomi, nel 4° capitolo, versi 9 e 10, sbuca fuori questa concissima e bella storia:

“Iabez fu più onorato dei suoi fratelli; sua madre lo aveva chiamato Iabez perché diceva: l’ho partorito con dolore. Iabez invocò il Dio d’Israele dicendo: Benedicimi …”

Iabez, eleva a Dio una preghiera semplice schietta e direttissima, e ottiene la benedizione di Dio

Analizziamo questa preghiera. Essa contiene quattro richieste, tutte nobili e sensatissime.

Cosa c’è di formidabile nella preghiera di Iabez? Andiamo a radiografarla. Se scandagliamo a fondo, se leggiamo tra le righe, scoviamo una poderosa rottura di schemi e vediamo che viene neutralizzato il modo comune e limitante di formulare le preghiere.

Tra poco vi mostrerò come ogni richiesta di Iabez possa sprigionare in modo eclatante il potere cosmico nella vostra vita di tutti i giorni.

Potete vivere senza limiti !!

Ciò che sto condividendo con voi in questa Nota, apre la vostra vita all’azione soprannaturale. Questa preghiera sta producendo in me cambiamenti significativi e decisivi. Dio mi sta effettivamente benedicendo ogni dì.

Ho il dovere di dirlo con franchezza: questa preghiera funziona benissimo.

1a Richiesta: “Dio, benedicimi, ti prego …”

Una persona di fede per prima cosa domanda a Dio di benedirla. Iabez sa che la benedizione divina è d’importanza primaria, lui vuole vivere una vita degna di essere vissuta, una vita reale, piena, una vita gratificante.

Possiamo anche noi pregare come Iabez? Certo che possiamo! Chi può impedircelo?

Io sono convinto che tante benedizioni restano lassù per il sempliccimo fatto che nessuno uomo le reclama.

Iabes viveva nel sud d’Israele, durante il periodo dei Giudici. Apparteneva alla tribù di Giuda e divenne il leader di un clan. La sua bellissima storia comincia col suo nome, nome strano. In ebraico la parola “Iabez” significa “dolore”. Secondo una traduzione assai letterale vuol dire: “Egli causa (o causerà )dolore”. Come inizio la storia di Iabez non è per null apromettente. Tutti i bambini, nascendo causano un certo dolore alle loro madri, ma Iabes causò a su amadre un dolore così grande che ella stabilì di ricordarlo mettendogli il nome che sappiamo. Forse il periodo di gestazione o il parto furono particolarmente traumatici. O fose il dolore della madre fu di tipo picologico. Oppure il padre del bambino la abbandonò o morì. Oppure la famiglia si trovò a fronteggiare difficoltà economiche e l’idea di sfamare un’altra bocca creava un’ansia non indifferente. Insomma, non sappiamo che cosa provocò tremendo dolore in quella madre angosciata.

Iabez crebbe con un nome che qualsiasi ragazzo avrebbe odiato e detestato con tutto se stesso. Immaginiamo quante prese in giro, quanti insulti deve aver sopportato con un nome così strano!!

Ma il problema più grosso riguardava il suo avvenire .Con un nome del genere era pressoché impossibile avere un brillante futuro. Ricordiamoci che a quei tempi un nome veniva considerato alla stregua di una profezia. Che cosa ci si poteva attendereda un nome che significa “dolore”? Proprio nulla.

Iabez aveva ottime ragioni per essere preoccupato. Le sue prospettive non erano rosee; ma lui non siscoraggiò, non si dette per vinto. Iabez escogitò la maniera di liberarsi da quell’infausto destino. Chiese a Dio di mutargli la sorte. Sperava e credeva nel Dio dei miracoli, il Signore che offre nuove opportunità. Pertanto Iabez pregò per poter ricevere delle benedizioni. E quest’uomo sfortunato entra in una vita riuscita, esuberante, felice e straordinaria.

La vicenda di Iabez ci dice che quando chiediamo la benedizione di Dio come la cosa più urgente, ci immergiamo nel fiume della volontà divina, nel corso della potenza illimitata, nel flusso dei piani che il Signore ha per ognuno di noi. Come risultato la nostra vita sarà costellata da una serie interminabile d’avvenimenti positivi.

Se chiediamo le benedizioni, Dio è pronto a darcele. Dio desidera compiere bellissime, grandi cose per noi.

Sta scritto: “Chiedete e vi sarà dato” (Matteo 7:7). Si deve chiedere, ma si deve farlo per bene.”Non avete, perché non domandate, domandate e non ricevete, perché domandate male.” (Giacomo 4:2).

Non ci sono limiti alle benedizioni che potete ottenere da Dio .Per ricevere benedizioni, bisogna richiederle! Moltissimi di noi non le chiedono, perché sono troppo distratti, timidi, paurosi. Non hanno il coraggio e lo spirito per aspirare a una vita vera. Mettetevelo in testa: Dio vuole darvi benedizioni a profusione.

Se qualcuno di voi pensa di non avere le carte in regola, se ritiene di non meritare alcuna benedizione … ebbenelo invito a cambiare idea. Le benedizioni può ottenerle!! Deve sollecitarle nel modo giusto. Deve imitare Iabez.

Se volete ricevere benedizioni, assumete l’impegno di chiederle. Più volte ripetete la preghiera di Iabez, più benedizioni si dirigeranno. Che cosa fantastica: grazie ad una piccolissima preghiera possiamo trasformare il nostro futuro, cambiare un sacco di cose a partire da ora. Possiamo addirittura influire su ciò che accadrà anche tra un minuto.

2a richiesta: “Allarga i miei confini

E’ la nostra richiesta a Dio di espandere la nostra vita affinché possiamo esercitare una più vasta influenza nella società. Dal contesto della storia di Iabez e dall’esito della sua preghiera possiamo constatare che la sua richiesta andava oltre il desiderio di possedere più terre.

Iabez voleva principalmente più responsabilità, più occasioni di essere uno strumento benefico nelle mani dell’Onnipotente Signore del cosmo.

La preghiera di Iabez è potentissima: quando chiediamo l’espansione, cominciano a succedere fatti insoliti e sorprendenti. Mentre si amplia il numero delle opportunità, aumentano anche in modo soprannaturale le nostre capacità, i  mezzi, la gente che aiuta, le nostre energie.

Dio desidera operare grandi cose servendosi di noi. Egli è alla costante ricerca di persone che desiderano esplicare un impatto benefico più consistente nel mondo. Quando chiediamo “allarga i miei confini!” Dio ci manda la gente pronta a collaborare. E sperimenteremo quello speciale entusiasmo che deriva dal rendersi conto che Dio può dirigerela nostra vita, farci prosperare e provvedere a tutto. Pregare per ottenere aree più vaste vuol dire chiedere un moracolo. Un miracolo è l’attivazione del potere divino per far accadere qualcosa che normalmente non accadrebbe. Quando preghiamo “allarga i miei confini!”, noi permettiamo ai miracoli di manifestarsi. A quel punto il Cielo invia Angeli, persone, risorse, denaro, insomma tutte le cose occorrenti.

3a richiesta: “Sia la tua mano con me”

Senza l’intervento di Dio non possiamo fare nulla di prodigioso. E’ la potenza di Dio che trasforma in giganti persone comuni come Iabez, voi e me. E’ la mano infinita di Dio a rendere possibili le cose impossibili. Chiedere che la mano di Dio riposi su di noi significa riconoscere che abbiamo bisogno di Lui e che gli forniamo nuove opportunità di esternare la Sua onnipotenza. Così diventiamo capaci di prodigi, perché “la nostra capacità viene da Dio” (2 Cor. 3:5-6).

Quando chiediamo sistematicamente la mano di Dio su di noi vedremo giungere a frotte buoni risultati. L’avere la mano di Dio con noi è la massima garanzia di successo. Con la mano di Dio … tutto ci è possibile!!

4a richiesta: “e preservami dal male in maniera che io possa sempre gioire … “

Questa è una richiesta di soccorso per essere protetti dagli attacchi malefici, per essere tenuti lontani dalle tentazioni. Dio gradisce che noi Gli domandiamo di essere liberati da ogni male.”Preservami dal male … ” vuol dire anche proteggimi dagli inganni, aiutami a tenere la negatività a debita distanza, fa’ che le sofferenze vadano via da me.

Dice la Bibbia che “Iabez fu più onorato dei suoi fratelli”

E’ ovvio: Dio favorisce colui che chiede benedizioni. La preghiera di Iabez provoca le svolte positive. Consente di raggiungere perfino obiettivi superiori alla nostra più ardita fanitasia.

Man mano che ripetiamo la preghiera di Iabez, attiviamo cicli di benedizioni che cresconoin modo esponenziale. Mali e malattie staranno alla larga da noi.  Alleluia! Ognoi giorno ci dirigeremo a passo sicuro verso mete più alte e daremo gloria a Dio in modo davvero grandioso.

La preghiera di Iabez diventi parte integrante della vostra quotidianità. per mezzo di questa prehiera, le dovizie divine diventano nostre. Ci sentiremo sereni, carichi di energie, e attrezzati per compiere cose favolose. Pregate come Iabez: Dio vi esaudiràcon certezza matematica. Alleluia!

Questa concisissima preghiera sortisce EFFETTI MIRACOLOSI.

Trattasi di un magnete che attira verso di noi le benedizioni di Dio.

Concludo: la preghiera di Iabez ha un valore incalcolabile. Recitatela con piena fiducia e con tutto il vostro cuore. Dio farà scendere su di voi valanghe di benedizioni. di Daniele Barbarotto

Preghiera dedicata a tutti i figli dell’uomo che sentono di non avere forze sufficienti per la vita

«Benedicimi, ti prego; allarga i miei confini; sia la tua mano con me e preservami dal male in modo che io non debba soffrire!» E Dio gli concesse quanto aveva chiesto (I Cronache 4:10 )

DIO, BENEDICIMI, TI PREGO; ALLARGA I MIEI CONFINI; SIA LA TUA MANO CON ME E PRESERVAMI DAL MALE IN MANIERA CHE IO POSSA SEMPRE GIOIRE.  TU ESAUDISCI SEMPRE LE MIE PREGHIERE!! SIGNORE, GRAZIE DI TUTTO! TI AMO, TI BENEDICO E TI LODO. AMEN.

Scarica la Preghiera Pdf

download_1

Conferenza di Salvatore Brizzi: “Perché hai dubitato? La differenza tra Fede, Credenza e Fanatismo.

A chi ha sarà dato – Conferenza di Salvatore Brizzi  Le leggi dell’abbondanza in tempo di crisi” “Chiunque ha qualcosa in mano riceverà di più, e chiunque non ha nulla sarà privato anche del poco che ha. E’ importante capire questi concetti per attirare l’abbondanza nella propria vita. Gesù già a suo tempo ci parlava di legge d’attrazione con semplici parabole ed esempi.

SE TI PIACE L’ARGOMENTO, TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE

  • La formula per ottenere ogni cosa – Io desidero la tal cosa, in armonia con tutto il mondo e in accordo con la Volontà Divina, guidato dalla Grazia e nel modo più giusto per tutti noi. Grazie Padre per avermi ascoltato. Dopo averla usata non dubitare neppure un solo istante. Hai impiegato la formula magica e non tarderai a vederne l’effetto manifestato nella tua vita. Ora ti spiegherò che cosa hai fatto utilizzando questa formula….
  • Come manifestare attraverso la preghiera – Neville Goddard ha sviluppato una metodologia per manifestare attraverso la preghiera e ne ha parlato in tutti i suoi libri.
  • Esperimenti sugli effetti della preghiera – Il premio Nobel Prof. Med. Alexis Carrel ha denominato la preghiera come la più potente forma di energia…
  • Preghiera Magica dell’Io Sono – Con questa preghiera potete ottenere tutto quello che vi serve nella vita, quindi ripetetela almeno una volta al giorno, restate fiduciosi e gioite come il desiderio fosse già realizzato.
  • LA METAFISICA PER TUTTI – Conny Mendez – Un programma per la realizzazione personale.
  • IL DONO DELLA BENEDIZIONE – Uno dei più grandi doni che ci siano stati tramandati dalla tradizione degli antichi Esseni è un codice verbale che ci dà l’opportunità di affrontare con grazia le esperienze di vita che ci feriscono più profondamente.

ARTICOLI CORRELATI

  • La Chiave d’oro Di Emmet Fox – La preghiera scientifica è la chiave d’Oro per l’armonia e la felicità. Leggi questo scritto varie volte, fa esattamente ciò che dice e se sei perseverante, vincerai qualunque difficoltà. Non hai bisogno che gli altri te lo dicano, ma semplicemente provala per conto tuo e verifica.
  • La Scienza Perduta della Preghiera –  Il potere nascosto della Bellezza, della Benedizione, della Saggezza e del Dolore. Scopriremo che la preghiera non riguarda tanto il chiedere, quanto la capacità di superare il dubbio che spesso accompagna i nostri desideri, sviluppando le tecniche e gli atteggiamenti che nel libro vengono spiegati accuratamente.
  • Metafisica della Vita Quotidiana – Come espandere la propria consapevolezza attraverso la meditazione, la contemplazione, la concentrazione e la sperimentazione.
  • Metafisica Originale Completa – Ogni persona che si inizia a questa scienza o è da tempo in essa, può trovare in alcune sue pagine la conoscenza spirituale che sta cercando o una parola che lo aiuterà istantaneamente a risolvere la situazione e sta vivendo o che le sia apparsa all’improvviso.
  • La Dieta Mentale dei Sette Giorni – “il più importante, di tutti i fattori della tua vita è sicuramente la dieta mentale in cui tu vivi. È il cibo che ti dai alla tua mente, ciò che determina la totalità del carattere della tua vita.
  • Grazie di Cuore – La gratitudine è un atteggiamento interiore risultato della fiducia nei confronti della Vita che rende consapevoli di quanto sia terribile il risentimento e quanto sia invece piacevole l’appagamento nel ringraziare e quanta trasformazione si attua negli avvenimenti ripetendo un silenzioso Grazie.
  • Il Potere della Gratitudine – Non aspettare.Di’ grazie a qualcuno ogni giorno, per un dono, un gesto, un sorriso, un aiuto.Potresti ricevere in cambio qualcosa di prezioso e inatteso.E stupirti di quanto può essere grande il potere della gratitudine.
  • Compagni di Preghiera – Pregare insieme è un’esperienza che permette di aprire il cuore alla gioia e all’amore universale.
  • Pregare Pace – Quello di pregare è uno degli atti più potenti ed efficaci che si possano compiere nell’universo. Tutto ciò su cui focalizziamo la nostra mente si rafforza.
  • Otto accordi con Dio – Il Padre Nostro originario, l’antica preghiera di Gesù, con testo aramaico a fronte. Cos’è la preghiera? Qual è il suo esatto significato? Cosa ci permette di ottenere?
Lascia il tuo commento:

Scopri il regalo di oggi

All'interno di questo negozio ti proponiamo la nostra vasta selezione di Accessori per cellulari e smartphone e tanto altro

Ogni donazione ci sostiene nel nostro impegno di condivisione della conoscenza! Grazie per il tuo gesto d'amore.

Precedente La Fisica di Dio Successivo L'eremo di Mur Nulla accade per caso