Tu non sei Dio: perché leggerlo è indispensabile

Tu non sei Dio: perché leggerlo è indispensabile.

Dio 1

Tu Non Sei Dio – Fenomenologia della Spiritualità Contemporanea.

Scrivere questo pezzo è stato piuttosto difficile perché Maura Gancitano e Andrea Colamedici, autori di “Tu non sei Dio”, mi mettono una certa soggezione. Ho un senso di inferiorità abilmente mascherato nei confronti di chi è molto preparato a livello culturale. Ma ho deciso di affrontare le paure e metterci la faccia, o meglio la mia opinione. Perché?

Perché ritengo che al di là delle antipatie che possono suscitare i due autori e dello snobismo che si rischia di percepire tra le righe, questo libro vada letto. Specialmente se si opera nel campo della spiritualità e della crescita personale o se si è interessati, anche da esterni, a questi settori. Da quando ho iniziato a frequentare gli ambienti new age, anche se oggi nessuno vuole più definirsi new age perché puzza di discount, me compresa, mi sono sentita travolgere da un’onda di non so che. Ho sempre provato una certa diffidenza nei confronti del pensiero positivo, del citazionismo esasperato e della ricerca della luce a tutti i costi, convinta che l’universo si basi su forze complementari, erroneamente definite opposte. Luci e Ombre. Yin e Yang. Luna e Sole.

LE INSIDIE DEL PENSIERO DOMINANTE

Pur non avendo cambiato idea, mi sono chiesta più volte se in me ci fosse qualcosa di sbagliato. Perché quando entri in un sistema, qualunque esso sia, tendi a conformarti al pensiero dominante e a sentirti escluso se non lo fai. Spesso capita in modo inconsapevole. Tuttavia lo strapotere della luce e della positività forzata non mi hanno mai convinta e così ho deciso di proseguire sulla mia strada.

L’oscurità per me è e rimane di basilare importanza. Sebbene “Tu non sei Dio” sia una panoramica sul mondo della spiritualità contemporanea e non vi siano riferimenti specifici all’importanza dell’oscurità, è pur sempre un testo che mette in discussione molte delle forme di risveglio odierne, incluso il pensiero positivo di cui mostra i limiti. E’ un libro che insinua dubbi, che non si accontenta dei luoghi comuni.

All’apparenza può sembrare una critica sterile, da bastian contrari, in realtà credo sia un testo indispensabile per capire cosa sta accadendo, quali sono i potenziali tranelli del nostro sistema, e in definitiva per fornirci una sorta di mappa storica (e non solo) da consultare all’occorrenza. Molto interessante anche l’idea che il sistema capitalistico stia cavalcando l’onda della spiritualità e che noi, in buonafede, contribuiamo ad alimentarlo.

TU NON SEI DIO: LO AMI O LO ODI

Tu non sei Dio suscita sentimenti contrastanti, amore o odio, e ha la straordinaria capacità di insinuare dubbi costruttivi mettendo in discussione “preconcetti” e idee distorte sul tutto è uno, il non giudizio forzato, il sentire che è sempre meglio del “mentale”. Quest’ultimo punto è a mio parere molto importante perché il cosiddetto mentale non è un nemico se gestito in modo corretto, il problema sussiste quando prende il sopravvento su tutto il resto. 

Ma d’altronde ogni eccesso è potenzialmente insidioso: persino il predominio della luce è squilibrio. E’ sempre la natura a fornirci la spiegazione: come sarebbe il mondo se ci fosse solo il Sole senza Luna? Come sarebbe la nostra vita se ci fosse solo il giorno senza la notte?  DI LAURA yinyangtherapy

ARTICOLO CONSIGLIATO

Tu Non Sei Dio
Andrea Colamedici, Maura Gancitano
Fenomenologia della Spiritualità Contemporanea

E’ possibile un’illuminazione di massa? Fioccano i manuali per illuminarsi in ventiquattr’ore, le tecniche di meditazione per ottenere successo nella vita e molti altri ossimori che caratterizzano bene la nostra dilaniante psicosi di massa. Tu non sei DIO è un’analisi lucida e spietata dell’epoca del consumo spirituale: mostra i danni della più grande epidemia di egocentrismo della storia e la distanza apparentemente incolmabile con i grandi insegnamenti esoterici e filosofici… continua a leggere

Credits IMG Fresh Paint

Lascia il tuo commento:
Precedente L'Ottavo Senso Successivo Affermazioni per il Libro della Vita