Storia di una Gabbianella e del Gatto che le Insegnò a Volare

Storia di una Gabbianella e del Gatto che le Insegnò a Volare.

Leggere Sepulveda è un continuo scartavetrare la realtà alla ricerca del sogno. Roberta Scorranese, Corriere della Sera

Dopo essere capitata in una macchia di petrolio nelle acque del mar Nero, la gabbiana Kengah atterra in fin di vita sul balcone del gatto Zorba, al quale strappa tre promesse solenni: di non mangiare l’uovo che lei sta per deporre, di averne cura e di insegnare a volare al piccolo che nascerà.

Così, alla morte di Kengah, Zorba cova l’uovo e, quando si schiude, accoglie la neonata gabbianella nella buffa e affiatata comunità felina del porto di Amburgo.

Ma come può un gatto insegnare a volare? Per mantenere la terza promessa, Zorba dovrà ricorrere all’aiuto di tutti, anche a quello di un uomo.

In una storia che ha la grazia di una fiaba e la forza di una parabola, il grande scrittore cileno tocca i temi a lui più cari: l’amore per la natura, la generosità disinteressata e la solidarietà, anche fra «diversi».

Luis Sepúlveda «La letteratura è il modo migliore per cancellare le frontiere, per dimenticarle e far sì che l’essere umano si muova liberamente nel territorio dell’immaginazione, in quel territorio che non conosce né limiti né patrie.»

A un ideale di letteratura come missione – in difesa dei deboli, dei dimenticati, della terra ferita – si è sempre ispirato Luis Sepúlveda, considerato l’autore di riferimento della nuova narrativa sudamericana.


La gabbianella e il gatto è un film d’animazione italiano del 1998, realizzato dallo studio italiano Lanterna Magica e diretto da Enzo D’Alò, basato sulla storia narrata nel romanzo dello scrittore cileno Luis Sepulveda Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, doppiato dallo stesso Sepulveda, e dagli attori Carlo Verdone, Antonio Albanese e Melba Ruffo.


Storia di una Gabbianella e del Gatto che le Insegnò a Volare

Voto medio su 3 recensioni: Buono

Dall’incontro fortuito di un gatto con un pulcino certo non ci si aspetterebbe l’inizio di una storia di amore, ma Zorba, felino del porto di Amburgo grassoccio e pigro, è deciso a mantenere la parola data alla mamma-gabbiano che prima di morire gli ha affidato l’uovo da cui nascerà la piccola Fortunata.

Il lavoro sarà arduo: oltre a dover trasformare una morbida coda in un confortevole rifugio, bisognerà insegnare alla gabbanella ciò che il suo istinto le suggerisce, volare. E per farlo ci vorrà una grande idea e le incredibili qualità dei gatti del porto. Letto da Gerry Scotti.

Storia di una Gabbianella e del Gatto che le insegnò a Volare - Audiolibro - 2CD
Versione integrale
Ordina su Il Giardino dei Libri

Di  Luis Sepúlveda ti consigliamo Vivere per Qualcosa.

Articoli correlati…

Possiamo Volare! – Una strada che porta alla felicità … attraverso l’attivazione della coscienza!

CD Musica…

Volare nella Gioia – Canti di uccelli e musiche per rilassamento e ispirazione.Assai utile come musica da rilassamento e meditazione, Volare nella gioia è apprezzabile anche come morbida musica di ambiente.

Lascia il tuo commento:
Precedente Il Miracolo della Consapevolezza Successivo Be awake Essere sveglio