Scienza Divina di John W. Murray

Scienza Divina di John W. Murray – Breve Introduzione alla Scienza Divina di W. John Murray

Scienza Divina.

La Scienza Divina insegna che la vita è continuità, che procede dalla Vita Divina, la Quale è il Bene in tutte le sue manifestazioni; insegna che vi è un solo Potere, che noi chiamiamo Dio, che il male non esiste, eccetto quello che è compiuto dall’uomo, e che lo Scopo Divino è quello di esprimere la gioia della vita.

La Scienza Divina insegna la scienza dello sviluppo della Divinità che c’è in ogni essere umano. Insegna che lo stato normale dell’uomo è quello della salute e dell’abbondanza, con tutte le possibilità di conseguimenti e di realizzazioni, assicurandosi così una espressione piena e completa di tutto il Bene che c’è dentro ogni individuo e garantendogli una quantità sufficiente di risorse.

(Nota: Nel Nuovo Pensiero, il concetto di “risorse” può essere inteso come rifornire di tutti beni materiali e spirituali che sono necessari per coprire tutte le esigenze e i desideri di una persona, e sempre rimanendo un avanzo.)

Insegna che questa condizione di felicità è possibile per tutti coloro che sono disposti a modificare le proprie abitudini di pensiero, che cambiano l’atteggiamento della sua anima e, quindi, entrando in armonia con la Legge Divina, dirigono le Forze della Vita dentro canali corretti, e attraendo così tutto il bene dalla centrale del Bene, che è Dio.

La Scienza Divina insegna che attraverso lo studio e la riflessione sulle cose che ha fatto Gesù, e seguendo le istruzioni che Gesù diede ai suoi discepoli, noi possiamo sviluppare la Coscienza di Cristo e fare le cose che Gesù ha fatto.

Gesù ci ha insegnato la grande Verità che Dio non è una divinità lontana, ma che Egli è dentro di noi. Gesù ha proclamato: “Mio Padre e io siamo Uno” e la sua preghiera è stata: “Che tutti siano Uno, così come Tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi Uno in noi”. (Strofa del Vangelo di Giovanni, 17: 21)

Ed Egli ha promesso che “Il Padre stesso ti amerà e Noi verremo a te e dimoreremo in te”. (Il verso del Vangelo di Giovanni, 14: 23) La Verità del compimento di questa promessa sta è nel cuore stesso della religione di Cristo. Però, non vi è mai stata posta la giusta enfasi su questo insegnamento.

Nonostante che Gesù abbia portato nel mondo questo Nuovo Pensiero su Dio – cioè il pensiero dell’esistenza interiore dello Spirito Eterno nell’anima umana – la razza umana è regredita di nuovo al vecchio pensiero di un Dio lontano, remoto e inaccessibile, per poi polemizzare sterilmente sul Suo interesse nelle faccende dell’uomo, ma continuando a rimanere lontani dal comprendere la Presenza Reale di Dio in noi, se non in senso accademico.

Il Dio, nel quale ci è stato insegnato a credere, è l’antico dio tribale degli Ebrei, un dio sempre adirato, irascibile e vendicativo, come un grande e potente Uomo-Dio patriarcale, che vive in cielo seduto su un trono, circondato da angeli che suonano arpe e offrono incenso. Il cielo in cui ci è stato insegnato a credere è il concetto orientale di un palazzo sovra-terreno, con pareti di diaspro e onice, in una magnifica città con strade d’oro. Dio è stato concepito come un Gran Re, che vive con Potere e Maestà, molto lontano e al di sopra di noi, dispensando favori e punizioni, così come uno dei più grandi monarchi terreni del passato, che con una mano faceva generosamente concessioni e con l’altra infliggeva castighi.

Gesù non ha mai descritto così Dio. Gesù ha dichiarato che Dio è Amore, e che Dio non vuole la morte del peccatore, ma vuole che si converta e viva. “Converta come? E a che cosa? Che si converta a qualche forma di religione? Certamente non ci è stato detto questo. Ma ci è stato detto che per “Conversione” si intende come la conversione della mente, dai falsi ideali verso la Verità.

Dio vuole che il peccatore si converta, cioè modifichi, ossia trasformi la sua mente; affinchè dopo aver abbandonato di seguire i piaceri dei sensi, inizi a vedere la gioia dello Spirito, e a vivere piuttosto che morire. E poichè vive, che viva in salute, gioia, pace e amore in abbondanza.

Le chiese ci insegnano come dobbiamo prepararci a morire, più che come ci si deve preparare a vivere. Esse si sono affannate affinchè noi mantenessimo i nostri occhi rivolti alla futura Nuova Gerusalemme Celeste, nella quale possiamo essere ammessi dopo la morte, a condizione che le nostre vite siano state vissute in maniera conforme ai loro insegnamenti. Ed esse ci hanno reso così difficile viverli praticamente, che milioni di persone hanno compreso chiaramente che è impossibile seguire tutte loro numerose prescrizioni e restrizioni. Esse ci hanno tolto tutta la gioia della vita.

In questo modo, le chiese ci hanno confuso le menti, con le loro infinite miscele di convenzioni morali e regole ecclesiastiche, con le loro insistenze dogmatiche su credenze e pratiche sacre, basate sulla esagerata enfasi posta su alcuni testi degli insegnamenti di Gesù, con la sua intolleranza religiosa e le loro controversie settarie.

E noi, in Scienza Divina, seguiamo le nostre interpretazioni della Verità religiosa, a nostro modo, lasciando che le chiese ci critichino pure, ma rimanendo al di fuori dalle loro controversie.

Sentiamo un forte bisogno di tornare agli insegnamenti originali di Gesù e di raccogliere quel pensiero che Egli ha impiantato nelle menti dei suoi discepoli. Sopra tutte le cose, Gesù ha insegnato a considerare Dio come un Padre amorevole, come un Potere Interno nell’anima di ogni essere umano, come una Persona Stabile, compassionevole e interessata a proteggerci, che ci provvede di tutte le cose di cui abbiamo bisogno, e che dobbiamo guardarLo come se fossimo piccoli bambini.

Il Potere che sostiene l’Amore, l’Ordine e l’Armonia di Dio, può essere visto ovunque in tutto l’universo. La vita che noi insegniamo è la Vita Nascosta in Cristo, è quella dell’unione dell’anima con Dio, attraverso la preghiera e la contemplazione. Libera traduzione di un estratto dei sermoni di W. John Murray.  Articolo tratto da Scienzanewthought


Ti consigliamo… ➡ Il Vero Gesù – I Suoi Insegnamenti su Libertà, Felicità e Ricchezza. Tutti noi, credenti o atei, dovremmo leggere questa meravigliosa testimonianza di fede nei confronti dell’unità spirituale della vita e dell’universo..


Leggi anche…. ⤵

Dio in noi – Lo Spirito libero al di là di ogni religione. Dio in noi: un tema più attuale che mai, mentre le sicurezze sembrano crollare ed è sempre più difficile trovare orientamento sui veri valori. Gabriele, la profetessa e messaggera di Dio per la nostra epoca, ci offre spiegazioni e aiuti per sperimentare che Dio è in noi e ci è vicino, come avvicinarci a Lui senza intermediari o istituzioni, e trovare vero sostegno per la nostra vita. Ecco alcuni spunti …..  continua a leggere »

Gesù “Siamo Uno” Gesù disse: ”io ed il Padre SIAMO UNO’ Questa non è eretica. Sono le parole molto chiare di Gesù, il quale voleva che noi ci considerassimo una cosa sola con il padre….  continua a leggere »

Dio non esiste? Ti mostro il perchè! Ci sono ancora oggi moltissime persone religiose che credono nell’inferno eterno dopo la morte. Ma veramente si può credere in un simile insegnamento? L’invenzione di questo dogma è….  continua a leggere »

Libri di approfondimento….

Il Libro della Magia Divina

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

Manuale di Magia Divina
Il mosaico della creazione

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Profezia Divina e Scienza - Tutto è Spirito?
Lascia il tuo commento:
Precedente Il Mistero Femminile Successivo Il bene possibile - Essere giusti nel proprio tempo