Rinasci e Risveglia il tuo Potere Interiore

Rinasci e Risveglia il tuo Potere Interiore – Un metodo rivoluzionario per far emergere il potenziale che è in te.

Scopri la legge di emersione e libera il tuo vero potere interiore!

La Legge di Emersione: un metodo innovativo che rende liberi.

Se stai lottando per cambiare, guarire o migliorare te stesso, FERMATI!

La maggior parte di ciò che hai imparato potrebbe non funzionare o addirittura peggiorare la tua situazione.

Più ci sforziamo di cambiare, infatti, più ci affossiamo da soli. Attraiamo un nuovo partner, ma incappiamo nelle solite vecchie liti. Ci diamo da fare per ottenere un aumento, ma finiamo di nuovo al verde, pur guadagnando di più. Ecco cosa succede quando il principio fondante della vita, la legge di emersione, viene ignorato, dimenticando e non riconoscendo che siamo già compiuti.

Come ogni ghianda è una ghianda perfetta, che diventa una quercia perfetta, non c’è una sola parte di noi che non sia esattamente come dovrebbe essere.

La legge di emersione fornisce le basi per mettere in pratica questo principio originario e rinascere. Grazie a un innovativo metodo composto da sette passi, il coach spirituale Derek Rydall ci dimostra la nostra completezza: tutto ciò che ci serve per realizzare il nostro pieno potenziale è già dentro di noi.

Forte di un’antica verità che è stata a lungo dimenticata, Rydall rivoluziona il dibattito riguardo al conseguimento del proprio potenziale e ci spiega come attivare l’eccellenza che è in noi e mettere in pratica il nostro scopo nella vita.

Libera il tuo vero potere interiore con questo libro che va oltre le tecniche di automiglioramento

“Derek è in grado di farvi attingere alla fonte di un potere inimmaginabile e mostrarvi un sentiero di sviluppo semplice e naturale. Ho amato questo libro. Leggetelo. Vivetelo. Condividetelo”. Joe Vitale, autore e Maestro di vita nel bestseller The Secret

“Questo volume rappresenta il culmine dell’insegnamento del principio dell’emersione, impartito a decine di migliaia di persone in tutto il mondo. La mia speranza è che vi liberi dalla necessità di cercare risposte e autorità all’esterno, dal tentativo di riempire gli spazi che percepite come vuoti e persino dallo sforzo di “attrarre” le cose. Nelle pagine di questo libro, condividerò con voi il segreto della vostra autentica sovranità e del vostro potere, l’antica verità che i grandi mistici hanno cercato di tramandare, ma che è andata per lo più perduta, un principio che è stato impiegato da esponenti di spicco in ogni settore per creare opere d’arte, costruire imperi e innescare le forze rivoluzionarie, e che, tuttavia, solo di rado è stato compreso o articolato. Finora. Diciamo addio tutti insieme al presunto “automiglioramento” e diamo il via al processo di liberazione del nostro vero Sé”. Derek Rydall

INTRODUZIONE

Il vero sentiero di casa

«Non smetteremo di esplorare e, alla fine di tutto il nostro andare, ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta». T.S. Eliot

Una mia amica, nel dare le indicazioni per arrivare a casa sua, usa come riferimento una quercia. Dice:

«A un certo punto la strada fa una curva. Attenzione alle buche. Vedrai un attraversamento pedonale di fronte a una scuola e poi, subito dopo, una quercia enorme. Io abito lì. Parcheggia sotto l’albero e vieni dentro: la porta è aperta».

Molta gente potrebbe dare indicazioni usando le querce come riferimento. Ce ne sono circa seicento specie diverse, sia sempreverdi che decidue. E come tante famiglie numerose, sono arrivate lontano e si sono stabilite un po’ dappertutto. Si trovano sia in luoghi dai climi freddi che in aree tropicali. Anzi, a dirla tutta, vivono in ogni continente, a eccezione dell’Antartide, sempre che non si considerino le vecchie navi fatte di legno di quercia che hanno solcato mari pieni di insidie per trasportare i loro tesori in quelle gelide terre.

La quercia davanti alla casa della mia amica ha superato da un po’ i 100 anni, il che significa che le sue radici sono arrivate in profondità, a quasi 10 m, che è l’altezza dell’albero, mentre il tronco ha un perimetro di 2 m e la massa del sistema radicale è circa un terzo della chioma. La corteccia, piuttosto rugosa, presenta parti più lisce, dove il legno è stato levigato da decenni di intemperie e dalle mani che hanno toccato il durame esposto, come in cerca di un punto di connessione.

Quest’idea di connessione sembra appropriata, dato che la quercia era considerata, simbolicamente, la guardiana delle porte o la porta stessa (una porta che dà sulla stagione successiva, perché cresce e declina come le stagioni), nonché la via di collegamento tra terra e paradiso, poiché tocca sia il suolo che il cielo. Era vista come una porta accogliente, un uscio che si affaccia al tempo stesso su passato, presente e futuro.

Oltre a essere un punto di accesso, la quercia faceva anche da custode della conoscenza e delle leggi. Impartiva insegnamenti ai membri delle culture antiche. Parlava loro della foresta e offriva esempi di flessibilità e generosità attraverso il legno (sia verde che duro), le foglie, il tanno, le ghiande, le galle e la corteccia. Per indicare una persona dotata di grande saggezza si usava l’espressione “conosce la quercia”.

Non c’è quindi da stupirsi che gli esseri umani abbiano a lungo cercato di rivendicare per sé gli attributi assegnati nei miti, nella cultura e nella storia alla quercia: forte, nutriente, affidabile, maestosa e in sintonia con il divino.

L’albero di fronte alla casa della mia amica è venerabile. Questo è un aggettivo azzeccato per una vecchia quercia saggia che ha visto molte cose, il cui carattere è impresso nei nodi del legno, negli arzigogoli del tronco e nei rami che si allungano all’esterno e verso l’alto con tanta esuberanza.

Nella sua vita, quest’albero centenario ha vissuto in maniera ammirevole. Da ghianda a pianta secolare, è andata incontro a una trasformazione incredibile – e, a pensarci bene, radicale – da frutto a virgulto verde, a quercia matura e totalmente realizzata. Ha vissuto ciascuna fase del cammino in maniera piena (e proba): senza mai opporre resistenza all’impulso di emersione che dapprima ha infranto il suo guscio protettivo e poi ha costretto la ghianda a lasciar morire la propria identità; senza mai rifuggire dal suolo quando le radici affondavano nell’oscurità, affinché i rami potessero elevarsi verso la luce; senza mai temere i periodi di siccità, ma anzi scavando ancora più a fondo per trovare in sé le risorse; senza mai ribellarsi alle tempeste, ma restando forte e salda, ove possibile, oppure piegandosi invece di spezzarsi; senza mai, infine, ritenere alcuna fase migliore o peggiore rispetto all’altra.

La quercia ha molto da insegnarci sull’emersione.

Il seme, il terreno, le radici, i frutti

Nel corso del libro mi servirò di altre metafore per spiegare i principi e la prassi dell’emersione; tuttavia, ho deciso di soffermarmi sull’esempio della quercia più a lungo che su altri. Avrei potuto scegliere molti alberi diversi. In un certo senso, i principi alla base di ogni tipo di crescita, dal seme alla radice, al fiore e al frutto, rispecchiano il processo di emersione. Ma è difficile battere l’eleganza della quercia.

Quest’albero maestoso nasce sotto forma di ghianda, un piccolo frutto che non ci aspetteremmo mai essere in grado di generare una pianta così possente, capace di vivere qualche secolo e di fornire cibo, ombra, riparo e molto altro ancora a centinaia di creature diverse. Eppure, nascosto in quel seme c’è uno schema invisibile perfettamente progettato per farlo diventare una quercia e non solo, anche un’intera progenie che potrebbe dare vita a foreste di querce centenarie. All’interno di quel minuscolo pezzetto di materia a base di carbonio c’è un potenziale infinito ed eterno.

Lo stesso vale anche per voi.

Proprio come la ghianda non si presenta sotto forma di guscio vuoto per poi impegnarsi a “diventare qualcosa”,… estratto dal libro di Derek Rydall “Rinasci e Risveglia il tuo Potere Interiore”

Rinasci e Risveglia il tuo Potere Interiore
Un metodo rivoluzionario per far emergere il potenziale che è in te

Fondamenti del Potere Interiore – La Legge di emersione: “«Si versano più lacrime per le preghiere esaudite che per quelle non accolte» Sto per perdere la casa e se dovesse succedere, non ho la più pallida idea di dove finiremo io e i miei figli. Le ho provate tutte, ho speso un sacco di soldi… soldi che non avevo… e la mia vita continua a non andare. Non so perché mi caccio in questi pasticci. Cos’è che mi sfugge che tutti gli altri sembrano capire?  continua »


Per approfondire leggi questi articoli…

  • Potere : la forza latente in ciascuno di noi –  Non abbiamo bisogno di chiedere maggior potere…basterebbe fare in modo di mettere in opera la forza presente dentro ciascuno di noi (.anche se momentaneamente… è nascosta… o addormentata.)..
  • Come Migliorare Te Stesso – Immagina come potresti essere nel tuo mondo perfetto. Cosa ti differenzia e come potresti cambiare.

Articoli correlati….

Crediti immagine Fresh Paint

Lascia il tuo commento:
Precedente La Chiave di Hiram Successivo Fondamenti del Potere Interiore