Psicofarmaci agli Psichiatri

Quando uno psichiatra fa una diagnosi di malattia mentale, fa riferimento a un manuale piuttosto complicato chiamato Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, abbreviato DSM. Inizialmente pubblicato nel 1952, questo tomo costituisce il riferimento anche per i ricercatori, gli istituti pubblici e privati di assicurazione sanitaria e l’industria farmaceutica.

Questa bibbia della psichiatria è però oggi oggetto di critiche e controversie. La quinta edizione, il cui contenuto è stato ampiamente anticipato sui media, si è attirata il dissenso di molti psichiatri, generando oltre 8mila commenti negativi riguardo gli argomenti più svariati: dai disturbi sessuali, all’ansia, ai problemi psicosomatici.

Le revisioni che sono state proposte sono “basate sui dati scientifici più rigorosi e aggiornati oggi disponibili” sostiene il vice presidente del comitato di revisione Darrel Reiger, aggiungendo che “le nuove inclusioni della lista di disturbi serviranno a stimolare la ricerca e condurci a una più profonda conoscenza”.

I critici sostengono che alcune delle nuove malattie estendono la definizione di malattia mentale e abbassano la soglia di alcuni disturbi, che: “Produrrà un aumento delle diagnosi. Questo, a sua volta, genererà un enorme ondata di prescrizioni inutili, costose, e spesso dannose” sostiene Allen Frances – autore della precedente edizione – sulle colonne dello Psychiatric Times.

Un esempio di nuova malattia è la frenesia del mangiare. Secondo la nuova definizione questo disturbo potrà essere diagnosticato a chi indulge nel mangiare almeno una vola alla settimana per almeno tre mesi, mentre nella versione precedente si considerava malattia solo se accadeva almeno due giorni alla settimana per almeno sei mesi. I critici sostengono che l’abbassamento della soglia per questa diagnosi comporterà la medicalizzazione di comportamenti perfettamente normali.

La somministrazione dei psicofarmaci un grande affare.

Questa è la storia dell’associazione fortemente lucrativa tra psichiatria e industria farmaceutica che ha visto nascere un centro di profitto basato su psicofarmaci, da 80 milioni di dollari.

Ma le apparenze ingannano.

Quanto valide sono le diagnosi degli psichiatri e quanto sicuri sono i loro psicofarmaci?

Scavando a fondo sotto la maschera aziendale, questo documentario, suddiviso in tre parti, denuncia la verità dietro i falsi schemi di marketing che nascondono una campagna di vendite pericolosa e spesso mortale.

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali IV (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders – DSM IV), su cui la psichiatria nazionale e internazionale fonda la propria attività, è il documento che ha subito più critiche ed è considerato il peggior lavoro della psichiatria dell’ultimo secolo. Da uno studio pubblicato nel 2006 dalla rivista statunitense “Psychotherapy and Psychosomatics”, effettuato da Lisa Cosgrove, dell’Università del Massachusetts e da Sheldon Krimsky, della Tufts University, si è scoperto che il 56 % degli psichiatri che hanno collaborato alla stesura del DSM IV ha avuto legami finanziari, non dichiarati, con una o più case farmaceutiche. Questo spiega bene il motivo del considerevole aumento di “Disturbi Mentali” elencati in questo Manuale.

Filmati storici ed interviste ad oltre 160 persone tra medici, avvocati, pedagogisti e testimonianze di persone che hanno subito abusi psichiatrici o hanno perso dei familiari per “trattamenti” psichiatrici; il documentario è ricco di documentazioni inedite sulle atrocità commesse nell’ambito della psichiatria istituzionale, dagli albori ai giorni nostri, mettendo così in luce “orrori ed errori” della pratica psichiatrica, ponendoli a confronto con la tutela ed il rispetto dei diritti e della dignità dell’essere umano.

Una storia di truffe… Psicofarmaci. E’ la storia di farmaci che rappresentano un grosso affare e che alimentano un’industria psichiatrica da 330 miliardi di dollari, senza una sola cura. Il costo in termini di vite umane è persino più grande: questi farmaci uccidono circa 42.000 persone ogni anno. Il numero dei decessi è in continuo aumento.

Con più di 175 interviste ad avvocati, esperti della salute mentale, familiari delle vittime e gli stessi sopravvissuti, questo documentario smaschera la somministrazione di psicofarmaci e rivela una brutale ma ben fortificata macchina fabbrica soldi.

 

Comitato dei cittadini per i Diritti Umani – Gruppo internazionale di tutela dei Diritti Umani nel campo della salute mentale. Per maggiori info web site : www.ccdu.orgwww.cchr.org

DSM-IV. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali >>leggi l’anteprima>>

DSM-IV-TR MG. Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali per la Medicina generale. >>leggi l’anteprima>>

DSM-IV-TR casi clinici. Applicazioni cliniche del manuale diagnostico e statico dei disturbi mentali >>leggi l’anteprima>>

Psicofarmaci agli Psichiatri. Un uomo precipita con l’auto da un viadotto. È uno psichiatra, abituato a ripercorrere la vita degli altri. Ma questa volta i fotogrammi che gli scorrono davanti raccontano la storia della crisi esistenziale e professionale dentro la quale è precipitato ben prima di sfondare il guard-rail.

Negli ultimi mesi due donne riemerse dal passato lo hanno coinvolto in una danza d’amore e di guerra al di qua e al di là dell’Oceano; un anziano e sovversivo dottore che predica la fratellanza terapeutica e l’abolizione dei farmaci ha sgretolato le sue certezze nella psichiatria; un perverso scienziato ostaggio dell’industria farmaceutica e coinvolto in un brutale omicidio lo ha costretto a trasformarsi in investigatore e minaccia la sua vita. Ce n’è quanto basta per ridursi l’esistenza a brandelli. O per decidere di reagire.

Psicofarmaci agli Psichiatri

Piccolo Psichiatra.Come conoscere la (propria) follia senza esploderci dentro. Un viaggio nel mondo della pazzia presentato in forma sintetica e comprensibile per tutti coloro che, in qualche modo, hanno a che fare con le malattie della mente. Ma anche per chi, convinto che la vita è tutta un equilibrio sopra la follia, vuole saperne di più di sé e della propria pazzia nascosta. Per scoprire che anche Gesù è stato depresso, che il matto quando parla alla luna è soltanto un Leopardi incompreso e che lo psichiatra è, per certi versi, l’orsetto di peluche di quando eravamo piccini…

Piccolo Psichiatra
Come conoscere la (propria) follia senza esploderci dentro

Psicosoma Le vie orientali e occidentali all’autoconsapevolezza, alla salute e allo sviluppo personale. Tutte le tecniche e le teorie occidentali e orientali usate per ‘sbloccare’ e liberare il corpo e la mente sono qui organizzate in un approccio globale al fine di comprendere, sperimentare, esplorare ed espandere i limiti assegnati dalla natura all’essere umano.

Psicosoma
Le vie orientali e occidentali all’autoconsapevolezza, alla salute e allo sviluppo personale

Articoli correlati:

La disumanizzazione della medicina dalla vivisezione animale a quella umana. Se fosse giusto torturare animali in laboratorio per il bene dell’umanità, allora sarebbe altrettanto giusto torturare un uomo in laboratorio per il bene di mille uomini di Marcello Pamio, dal libro “Imperatrice nuda. La scienza medica attuale sotto accusa“ di Hans Ruesch.

Liberi dal Panico – One Minute Panic Strategies – Tecniche da un minuto per riconquistare la tua vita e la tua libertà. One Minute Panic Strategies, aiuta a comprendere in maniera chiara ed inequivocabile, attraverso un linguaggio leggero e volutamente ironico e dissacrante, cosa sono e soprattutto cosa non sono gli attacchi di panico, sfatando il luogo comune della malattia da trattare esclusivamente attraverso psicofarmaci, antidepressivi e ansiolitici.

Lascia il tuo commento:
Precedente Guarisci la tua Vista Successivo Tantra - Un modo di vivere e di amare