Percorso di auto-miglioramento: 11 consigli da Bruce Lee

Percorso di auto-miglioramento: 11 consigli da Bruce Lee.

Per diventare diversi, dobbiamo scoprire cosa siamo ora. Bruce Lee

Ognuno di noi vuole migliorare, penetrare nelle profondità della propria personalità e raggiungere l’armonia. Tutti questi sono passi verso l’auto-miglioramento. Ma come arrivare in questo modo?

Bruce Lee, praticando pratiche spirituali per molti anni, studiando tecniche di arti marziali, formando resistenza e forza di carattere, è riuscito a trovare un modo per se stesso e ha sviluppato un sistema di auto-miglioramento spirituale.

Ecco alcuni dei suoi aspetti.

1. Non fissare obiettivi

Attraversa facilmente la vita, percepisci tutto come qualcosa di irrilevante, rimanendo calmo, pulito e puro. Ricorda: chi guadagna guadagna perde. Non sforzarti di andare avanti dagli altri, vai avanti.

2. Non cercare di impressionare

La libertà apre un abbraccio a una persona nel momento in cui cessa di preoccuparsi dell’impressione che fa o può fare a chiunque.

3. Non cercare di stare dalla parte di qualcuno

Il percorso perfetto è difficile solo per coloro che devono affrontare una scelta. Non amare e non odiare, e allora tutto ti sarà chiaro. Fai differenze minime: solo un capello umano separa il cielo e la terra. Se vuoi che la verità venga rivelata, non essere mai né a favore né contro. La lotta tra pro e contro è la peggiore malattia della mente.

4. Sii saggio

La saggezza non consiste nel cercare di sconfiggere il male con il bene, ma nel poterli sellare e vivere come un tappo di sughero, dondolando su un’onda, ora salendo sulla sua cresta, poi cadendo alla sua base.

5. Non guardare

Non scappare, lascia che ci sia quello che sarà. Non guardare, perché tutto verrà da te quando meno te lo aspetti.

6. Professionalità non significa perfezione

Le elevate capacità professionali del maestro non significano ancora la sua eccellenza creativa. Piuttosto, servono come riflesso di un certo stadio di sviluppo. La perfezione creativa non dovrebbe essere cercata nella forma o nelle sue manifestazioni superiori. Deve venire dall’anima.

7. La vita è una relazione tra le persone

La relazione è comprensione. Questo è il processo di scoperta di se stessi. Una relazione è come uno specchio in cui ti apri. Essere significa essere in una relazione.

8. La libertà è libertà dal passato.

Per realizzare la libertà, devi imparare a considerare la vita come un movimento indipendentemente dal tempo, poiché la libertà è oltre la soglia del conscio. Osserva, ma non fermarti, non dire: “Sono libero”, poiché ciò significa che vivi nella memoria di qualcosa che è già scomparso. Capire e vivere ora è dimenticare il passato. Ieri deve morire.

9. Non esistono concetti come “giusto” o “sbagliato”

Se sei libero di sviluppare, allora per te non esistono concetti come “giusto” o “sbagliato”. Quando una persona non è in grado di esprimersi, non è libera. Lo è.

inizia a combattere metodicamente. E questa lotta diventa più una risposta alla propria reazione che una risposta a ciò che sta accadendo nella realtà.

10. Negazione e accusa uccidono la comunicazione

Accettazione, negazione e accusa interferiscono con la comprensione. Lascia che la tua mente si muova con gli altri per capire cosa sta succedendo. Quindi viene creata l’opportunità per una vera comunicazione. Per capirsi, si deve essere in uno stato di “piena conoscenza” in cui non vi è confronto e censura, nessun requisito, nessuna aspettativa di ulteriori discussioni, nessun accordo o disaccordo. Prima di tutto, non iniziare con le conclusioni.

11. Non siamo strumenti nelle mani degli altri

La maggior parte di noi vive un grande e appassionato desiderio di rappresentare noi stessi come uno strumento nelle mani di altre persone e quindi sollevarsi dalla responsabilità per le azioni spinte dalle nostre dubbie inclinazioni e motivazioni. Sia i forti che i deboli afferrano tutti questa cannuccia come il loro alibi. I deboli nascondono la loro volontà malvagia sotto le sembianze di un’obbedienza virtuosa. I forti perdonano i loro peccati, proclamandosi uno strumento di poteri superiori. Ma questa posizione ci rende sempre più deboli e blocca il percorso di sviluppo.

Sii responsabile delle tue azioni e troverai il percorso verso l’armonia.

Condiviso da: Psyfactor.org

Bruce Lee (San Francisco 1940 – Hong Kong 1973) nel 1953 all’età di 13 anni Bruce Lee iniziò a praticare il Kung-Fu con lo stile Wing-Chun. Sembrava molto portato per quest’arte tanto che lasciò la sua carriera da ballerino. Da quel momento per il giovane Bruce iniziò una nuova vita.

Bruce nella sua vita non studiò soltanto Arti Marziali ma imparò dal suo maestro Yip Man diversi pensieri come il pensiero filosofico di Budda, Confucio, Lao Tzu, e dei fondatori del Taoismo. Nel 1959 Bruce tornò a San Francisco dove studiò e cominciò ad insegnare il Kung-Fu. In questo periodo vinse molto tornei e in molte esibizioni attirò l’attenzione di molti registi. A Los Angeles Bruce Lee cominciò la sua cariera di attore recitando nella popolare serie televisiva ‘The Green Hornet’ con il ruolo di Kato.

Bruce in quel periodo insegnava Kung-Fu anche a molto famosi attori. Cominciò la publicazione dei suoi primi libri sulla sua nuova arte il “Jeet Kune Do“. Fino ad allora lui si era limitato a scrivere tutti i suoi pensieri sulle Arti Marziali andando ad elaborare questo nuovo tipo di stile. Avendo una grande conoscenza era in grado di stabilire e di migliorare molte tecniche da lui apprese in precedenza. Bruce recitò in 25 film e serie televisive. Nel 1972 in uno dei suoi film migliori di Kung-Fu ‘Return of the Dragon’, Bruce recitò insieme a Chuck Norris, Danny Ionosante e Kareem Abdul-Jabbar. Il 20 Luglio 1973 morì a Hong Kong: le cause sono ancora un grande punto interrogativo.

Jeet Kune Do
Il libro segreto di Bruce Lee
Manuale Pratico del Jeet Kune Do
La mia via al Jeet Kune Do
Pensieri che Colpiscono
Gli aforismi di Bruce Lee per la vita di tutti i giorni

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Accendi il tuo Spirito Guerriero e Vinci! – Nella vita tutto è possibile, se sappiamo plasmare la nostra indole, concentrandoci nella direzione voluta. Ciò che determina la sorte di un uomo è la capacità di dominare la propria anima. …. leggi questo articolo »

Il Lavoro su di Sé – Percorso di Risveglio, l’Evoluzione, le Emozioni negative… e molto altro! leggi questo articolo »

Le migliori idee, intuizioni e lezioni di Robin Sharma sintetizzate in brevi concetti.

Precedente Alla Ricerca dell'Anima Successivo Connessione con gli Angeli