Perché siamo infelici?

Perché siamo infelici?

Sono forse tristi i fiori?

E le piante?

Se non è infelice una scimmia, perché tra tutte le creature viventi deve esserlo l’uomo soltanto?

Osho ci accompagna per i meandri dell’ego, quella parte dell’animo che l’uomo solamente possiede.

E ci insegnerà, con racconti ed esempi, come mettere a tacere quella parte di noi che tanto spesso ci impedisce di raggiungere la felicità, cogliere i messaggi che il mondo esterno e le persone che amiamo ci lanciano, e ci costringe rimanere bloccati nei ruoli che ci imponiamo. Tratto da La danza della luce e delle ombre. Osho

Osho è stato un filosofo e leader carismatico e maestro spirituale indiano fra i più influenti e conoscuti del ventesimo secolo.

Mai nato – Mai morto – Ha solo visitato il pianeta Terra tra l’11 dicembre 1931 e il 19 gennaio 1990. Con queste parole immortali, Osho detta il suo epitaffio e allo stesso tempo elimina la necessità di una biografia.

Dopo aver cancellato il suo nome, accetta alla fine il termine “Osho” spiegando che esso deriva da “oceanico”. “Non è il mio nome” afferma “è un suono di guarigione”.

Osho

La Danza della Luce e delle Ombre

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Come puoi essere felice. Per alcuni la via verso la felicità è semplice e immediata. Ma, come ci insegna Osho, essi non saranno mai veramente felici se non superficialmente.

La strada per la felicità è in salita, ma la sua vetta porta a gioie incommensurabili. “Ti stai addentrando in un oceano inesplorato, per cui non puoi sapere cosa accadrà. È impossibile garantire che riuscirai a raggiungere l’altra sponda oppure che potrai tornare alla vecchia riva.

L’oceano è sconfinato e sempre in tempesta, mentre la barca è piccolissima. Ma è sufficiente il coraggio di prendere una piccola barca e addentrarsi nell’ignoto…” Tratto da “Il tempo che non conosce tempo.

Osho

Non fondare la tua vita sulla mente: la mente ha regole, leggi, rituali. Vivi dal punto di vista della non mente, in modo che un giorno tu possa sbocciare imprevedibilmente e trasformarti in un fiore. Osho

Il Tempo che non Conosce Tempo
Commenti al Dhammapada, il sentiero di Gautama il Buddha – Settimo Volume

PS. Vuoi saperne di più sulla felicità? leggi le Sette pratiche efficaci per la felicità

Articoli correlati…

Foto di Clker-Free-Vector-Images da Pixabay

Lascia il tuo commento:
Precedente Angeli buoni e cattivi Successivo Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio