Crea sito

Perché siamo infelici?

Perché siamo infelici?

Sono forse tristi i fiori?

E le piante?

Se non è infelice una scimmia, perché tra tutte le creature viventi deve esserlo l’uomo soltanto?

Osho ci accompagna per i meandri dell’ego, quella parte dell’animo che l’uomo solamente possiede.

E ci insegnerà, con racconti ed esempi, come mettere a tacere quella parte di noi che tanto spesso ci impedisce di raggiungere la felicità, cogliere i messaggi che il mondo esterno e le persone che amiamo ci lanciano, e ci costringe rimanere bloccati nei ruoli che ci imponiamo. Tratto da La danza della luce e delle ombre. Osho

Osho

La Danza della Luce e delle Ombre “L’uomo è responsabile per se stesso e per il mondo in cui vive,” esordisce Osho nelle prime pagine di un’opera che aiuta ad assumersi la piena responsabilità dell’attimo in cui si vive, e che di fatto è l’unica realtà davvero nelle nostre mani.

In queste pagine prendono forma la meraviglia, lo stupore, la sacralità che risplende nell’intera esistenza a detta dei Maestri zen, rendendo tangibile una realtà altrimenti distorta e offuscata da sogni, speranze, stereotipi e pregiudizi fondamentalmente privi di qualsiasi sostanza. “

Lo Zen aiuta a tornare con i piedi per terra: voi tutti vivete appesantiti da un passato che muta il futuro in immaginazioni che impediscono di vedere la realtà per ciò che è.

Lo Zen è un invito a guardare lo splendore dell’esistenza, e insegna come immergersi nella verità della vita tornando a coltivare la propria semplicità e la naturalezza.”

Un aiuto, dunque, a entrare nella propria essenza: quella luce che trasforma le ombre in una danza.

La Danza della Luce e delle Ombre

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Come puoi essere felice. Per alcuni la via verso la felicità è semplice e immediata. Ma, come ci insegna Osho, essi non saranno mai veramente felici se non superficialmente.

La strada per la felicità è in salita, ma la sua vetta porta a gioie incommensurabili. “Ti stai addentrando in un oceano inesplorato, per cui non puoi sapere cosa accadrà. È impossibile garantire che riuscirai a raggiungere l’altra sponda oppure che potrai tornare alla vecchia riva.

L’oceano è sconfinato e sempre in tempesta, mentre la barca è piccolissima. Ma è sufficiente il coraggio di prendere una piccola barca e addentrarsi nell’ignoto…” Tratto da “Il tempo che non conosce tempo.

Osho

Il Tempo che non Conosce Tempo – Non fondare la tua vita sulla mente: la mente ha regole, leggi, rituali. Vivi dal punto di vista della non mente, in modo che un giorno tu possa sbocciare imprevedibilmente e trasformarti in un fiore. Osho

Il Tempo che non Conosce Tempo
Commenti al Dhammapada, il sentiero di Gautama il Buddha – Settimo Volume

PS. Vuoi saperne di più sulla felicità? leggi le Sette pratiche efficaci per la felicità

Potrebbe interessarti anche:

Foto di Clker-Free-Vector-Images da Pixabay

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube