Crea sito

Oltre la Libertà

Oltre la Libertà.  

Frutto della trascrizione di dieci nastri sepolti negli archivi di S. K. Mullarpattan, interprete di Sri Nisargadatta, questo libro presenta una serie di dialoghi tenuti dal Maharaj negli ultimi due anni di vita.

A distanza di tanti anni dalla sua scomparsa, questi discorsi mantengono intatta tutta l’essenza del suo insegnamento.

A mano a mano che la vita fluisce, continua a fare ciò che va fatto.

Per quanto ti affanni, nulla accade senza il volere di Dio.

Che si tratti dei tuoi sogni o delle tue visioni,  qualunque cosa vedi non è altro che la manifestazione di Dio.

È la sorgente, o la coscienza, che appare in tantissime forme diverse.

Tutto è frutto di un concetto.


Non può esserci continuità nell’esistenza. La continuità implica un’identità nel passato, nel presente e nel futuro. Ma una tale identità è impossibile, dato che gli stessi oggetti con cui ci si identifica fluttuano e cambiano. La continuità, la permanenza, non sono che illusioni create dalla memoria, pure proiezioni mentali d’un modello laddove non può esserci alcun modello.

Il tempo è nella mente, lo spazio è nella mente. In realtà il tempo e lo spazio esistono in te; non sei tu ad esistere in loro. Sono modi della percezione, ma non sono gli unici.

Il tempo e lo spazio sono come parole scritte sulla carta; la carta è reale, ma le parole sono solo una convenzione. Tutta l’esistenza è immaginaria. Il tempo è infinito, benché limitato, l’eternità avviene nello spaccato del momento presente.

La manchiamo perché la mente fa la spola fra il passato e il futuro e non si ferma a mettere a fuoco il presente. Ma questa è una cosa che si può fare abbastanza facilmente, se si desta l’interesse. Nisargadatta Maharaj

Sri Nisargadatta Maharaj, al secolo Maruti Kampli (Bombay, 17 aprile 1897 – 8 settembre 1981), è stato un maestro spirituale indiano. Nisargadatta è considerato uno dei più rappresentativi esponenti della scuola non dualistica del Vedānta rispettato e venerato anche in occidente. Si può condensare il suo pensiero con il Mahavakya (“Gran Verdetto”): Tat tvam asi (“Quello tu sei”). Ma il suo commento in proposito era: “Il Gran Verdetto è verace, ma le tue idee sono false, perché tutte le idee lo sono”.

Oltre la Libertà
Ordina su Il Giardino dei Libri

Nisargadatta Maharaj – Testimonianza di Mauro Bergonzi

Correlati a questo articolo….

Foto di Flash Alexander da Pixabay

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube