Mindfulness Immaginale – Pratiche di Meditazione e Visione Immaginale.

Mindfulness Immaginale – Pratiche di Meditazione e Visione Immaginale.

Selene Calloni Williams ha vissuto per molti anni presso un eremo buddhista della foresta in Sri Lanka, dove è stata allieva di un maestro eremita. Tornata in Occidente ha incontrato il celebre psicoanalista James Hillman che l’ha iniziata all’universo alchemico della psicologia del profondo e alla visione immaginale.

James Hillman ha sottolineato che “esiste una storia immaginale occidentale, una tradizione immaginale fatta di immagini che agiscono sulle nostre anime che affonda nel mito greco, il quale serve meno specificatamente come una religione è più generalmente come una psicologia.”

immagine-mindfulness-immaginale

Quando un occidentale si accosta alla meditazione la sua tradizione immaginale lo accompagna e di questo egli deve tenere conto. La visione immaginale aiuta a rendere l’esperienza della meditazione meglio fruibile da parte degli occidentali e simultaneamente essa fa da sostegno durante il cammino della crescita personale.

In questo libro non solo vengono spiegati i fondamenti del processo meditativo, vengono altresì fornite pratiche quotidiane per il raggiungimento di importanti cambiamenti positivi nel modo di vivere e di pensare.

Silvia Turrin, allieva di Selene Calloni Williams, ha pazientemente trascritto le sue lezioni sulla Mindfulness Immaginale rendendo possibile una guida esaustiva e chiara. Selene Calloni Williams ha arricchito il libro con il racconto della propria esperienza nell’eremo della foresta e con una vasta trattazione del metodo e della visione immaginale applicata alla meditazione.

Oggi è davvero notevole il numero di coloro che praticano, divulgano, insegnano la Mindfulness Immaginale. Questo per le autrici del presente libro è un grande sprone ad andare avanti a diffondere ciò che a loro ha dato molto e che può contribuire a “guarire” molte vite.

La pratica della Mindfulness Immaginale scioglie la paura, che è il più grande nemico della realizzazione di sé. Essa può essere applicata con successo sia in contesti privati che nelle organizzazioni, per migliorare la qualità della vita, del lavoro, delle relazioni.

“Il dhamma (il “retto sentiero”) è amore all’inizio, amore nel mezzo e amore alla fine.”  (Dai Discorsi del Buddha, Dantabhūmi-sutta – Majjhima-Nikāya No. 125).


INTRODUZIONE

In questi ultimi anni, anche in Italia, si parla in modo sempre più diffuso di Mindfulness.

Stress, ansia, ritmi frenetici, stili di vita caratterizzati da svariati impegni e da un’incessante corsa contro il tempo – tempo che sembra non bastare mai -spingono numerose persone a ripensare al proprio modo di rapportarsi con se stesse e con la realtà circostante. Per effetto di vorticose e spossanti attività, ci si ritrova indeboliti, svuotati sul piano fisico-energetico e mentale.

In questa condizione di debolezza ci si accorge che non è più possibile correre senza fermarsi, senza capire davvero qual è la nostra reale meta, e che non ci si può lasciare condizionare dal mondo esterno, senza coltivare autodifese efficaci che riportino l’attenzione alla propria identità, al proprio “centro”.

Ecco che la Mindfulness viene in aiuto, essendo pratica efficace per ricondurre le energie al sé e per risvegliare la vera natura di ogni essere senziente. Come hanno confermato numerosi studi avviati in vari ambienti clinici, in particolare negli Stati Uniti, in Canada e in Svizzera, la Mindfulness è uno strumento importante per la gestione dello stress, nonché per la cura di disturbi legati all’ansia e alla depressione.

Con questo libro vogliamo riportare la Mindfulness alla sua vera natura, alle sue origini, adottando al contempo l’approccio simbolo-immaginale tipico della Scuola fondata da Selene Calloni Williams.

Il nostro sarà un viaggio che accompagnerà il lettore in una dimensione interiore connessa profondamente alla Natura, poiché non esiste una separazione tra macrocosmo e microcosmo. Quelle sensazioni di vuoto, di spossatezza, di smarrimento – tipici di sistemi di vita frenetici -, che poi conducono a stati ansiosi o depressivi, non sono altro che il frutto della mancanza di connessione con la Natura, di cui noi tutti facciamo parte.

La pratica costante della Mindfulness Immaginale ci permette di ritrovare l’unione coi quattro elementi – aria, terra, fuoco, acqua – dei quali noi siamo composti. Questa riconnessione con Madre Natura, quindi con la nostra anima naturale, ci aiuta a comprendere chi siamo e ci permette di capire più chiaramente la realtà.

Grazie all’approccio simbolo-immaginale – che rappresenta il metodo centrale su cui si basa la Scuola di Mindfulness Immaginale – riusciamo a scandagliare le nostre profondità, le nostre paure e ombre. Ciò ci conduce sulla via della realizzazione personale: ci fa entrare nei nostri disturbi, nei nostri disagi, nei nostri attaccamenti, per poi spingerci a trasvalutarli e a farli diventare nostri alleati.

In questo cammino, gli ostacoli sono ben accetti, poiché sono proprio i nostri fastidi che ci permettono sia di liberarci dalla gabbia dell’Io, sia di sciogliere quegli attaccamenti che ci spingono a commettere sempre gli stessi errori o le stesse scelte deleterie per la nostra evoluzione. La pratica costante della Mindfulness ci invita dolcemente a portare l’attenzione al momento presente, alle emozioni del qui e ora, e ci aiuta a essere consapevoli delle nostre sensazioni e azioni, migliorando la qualità e l’intensità della nostra vita. Estratto dal libro di Selene Calloni WilliamsMindfulness Immaginale

Mindfulness Immaginale
Pratiche di Meditazione e Visione Immaginale
Ordina su Il Giardino dei Libri

Selene Calloni Williams presenta Mindfulness Immaginale e Discorso alla Luna

Selene Calloni Williams – Scrittrice, viaggiatrice e documentarista, Selene Calloni Williams è autrice di numerosi libri e documentari a tema psicologia ed ecologia profonda, sciamanismo, yoga, filosofia e antropologia. Il suo ultimo libro è il romanzo, best seller della crescita personale, “Il Profumo della Luna“, che narra l’iniziazione di una “viaggiatrice dei due mondi”


Approfondisci –


Articoli correlati…

Il Cammino del fare Anima e dell’Ecologia Profonda – Un libro raccomandato a tutti coloro che pensano che la realtà sia molto di più di ciò che gli occhi possono vedere.

Discorso alla Luna – Le nostre vite sono guidate da immagini sacre, da simboli che non sono concetti, ma forze: sono ciò che gli antichi chiamavano “dei” e gli psicanalisti chiamano “archetipi”…

Tag: Selene Calloni Williams

Crediti immagine Fresh Paint

Precedente Il Potere del Sì Successivo Il sè divino