Meditazioni ed esercizi pratici

Meditazioni ed esercizi pratici

Omraam Mikhaël Aïvanhov  ha insegnato diverse pratiche spirituali e moltissimi metodi da applicare nella vita di ogni giorno.

“Gli interrogativi che ci poniamo saranno sempre gli stessi: come comprendere chi siamo, come scoprire il senso della nostra esistenza e superare gli ostacoli che si trovano sul nostro cammino. Non chiedetemi, allora, di parlarvi di altre cose; io tornerò sempre su questi stessi argomenti: il nostro sviluppo, le nostre difficoltà, il cammino da seguire e i metodi che ci permetteranno di percorrerlo.”

“Rivedete tutto quello che vi ho detto per anni: non vi troverete altro che mezzi, metodi ed esercizi per realizzare questo lavoro. Io sono come un padrone di casa che ogni giorno invita una gran quantità di persone alla sua tavola: per essere sicuro di soddisfare tutti i commensali, presento il maggior numero possibile di cibi e bevande; non manca nulla, e ciascuno può scegliere ciò che gli è più congeniale. Naturalmente, il fatto che sulla tavola ci sia di tutto non è una buona ragione per credervi in obbligo di mangiare ogni cosa, altrimenti farete indigestione. Io propongo un gran numero di metodi diversi perché so che non tutti avete lo stesso carattere, gli stessi bisogni, le stesse facoltà e lo stesso rendimento nel lavoro; sta a voi scegliere fra quei metodi, perché sarebbe pericoloso se cercaste di applicarli tutti. Ovviamente dovete aver sempre in mente le poche regole che vi ho dato per la condotta da tenere nella vita quotidiana, affinché ogni giorno possiate avanzare sul cammino dell’evoluzione senza smarrirvi. Perciò siete avvisati: è come se foste davanti a una tavola sulla quale tutto è messo a vostra disposizione, ma non precipitatevi ad abbuffarvi di tutto! Prendete qualche metodo, quattro, cinque, sei, magari sette… e concentratevi su quelli che vi permettono di fare un lavoro in profondità.” Omraam Mikhaël Aïvanhov

“All’inizio della Creazione, Dio disse: «Che la luce sia!», e di quella luce Egli fece la materia dell’Universo. Al mattino, al sorgere del sole, abbiamo la possibilità di intensificare in noi quella luce viva, grazie al “prana” contenuto nell’aria. Il prana è un’energia sparsa ovunque in natura – nella terra, nell’acqua, nell’aria e nel fuoco –, ma è trasportato principalmente dai raggi del sole, ed è mediante la respirazione che possiamo captarlo e introdurlo in noi. Ogni particella di questo prana è come una goccia di acqua cristallina, una piccola sfera in sospensione colma di luce. Quando ci concentriamo sul sole, assorbiamo, attraverso la respirazione, alcune di queste sfere, di queste particelle sottili, e così rinforziamo non solo il nostro organismo fisico, ma anche il nostro organismo psichico.” Omraam Mikhaël Aïvanhov

“ Ora… uno dei migliori esercizi che possa consigliarvi, `e quello di abituarvi ogni giorno, più volte al giorno, a respirare la luce. Sceglietevi un luogo tranquillo dove nessuno vi possa disturbare, mettetevi in una posizione comoda e respirate: inspirate immaginando di attirare la luce cosmica, quella luce infinitamente più sottile ancora della luce del sole, quella quintessenza impalpabile, invisibile, che penetra ogni cosa. Fate penetrare in voi quella luce affinchè circoli attraverso tutte le vostre cellule e tutti i vostri organi. . . . Poi, espirando, fatela uscire da voi proiettandola per illuminare, rischiarare e aiutare il mondo intero. E’ un esercizio straordinario, perchè dal punto di vista cabalistico, diventate la lettera Aleph. Aleph, prima lettera dell’alfabeto ebraico, `e il simbolo dell’essere che con una mano riceve la luce celeste, e con l’altra la distribuisce agli esseri umani. Non potete diventare “Aleph” se pensate esclusivamente a voi stessi, se trattenete tutto per voi. Aleph `e l’essere che pensa unicamente a dare, a riscaldare, a illuminare, a vivificare, senza occuparsi di se stesso. `E un creatore, un salvatore dell’umanità, è un figlio di Dio. “ Omraam Mikhaël Aïvanhov

“Se sei una sorgente, canterai e sarai udita da lontano, sarai viva, zampillante; se invece sei uno sta­gno, rimarrai soltanto calma e tranquilla. La vita dello stagno è bella, ma più bella è la vita della sorgente. La sorgente zam­pilla continuamente, manda le sue acque ai prati e agli alberi, e disseta il viandante stanco” Peter Deunov

Allora, cari fratelli e sorelle, riflettete sulle immagini della sorgente e della palude. Quando riuscirete infine a sentire il desiderio di amare, di fare sacrifici, di aiutare gli altri e di dare invece di prendere, significa che l’acqua già scorre dalla sorgente. Quando ciò accade, i fiori e gli alberi germogliano, gli uccelli cantano e spiriti meravigliosi prendono possesso di voi, della vostra mente, del vostro cuore, della vostra volontà, perché sono alimentati, in quanto è la sorgente che li nutre. Allora diventate ricchi e assomigliate a un paese con un popo­lo e una civiltà fiorente. E tutto ciò perché l’acqua scorre dalla sorgente.

Questo è il lato simbolico che bisogna riuscire a capire. Quando però una sorgente si esaurisce, nessuno le rimane più vicino. Quando essa si spegne nell’uomo, non c’è più né creatività né poesia né musica né gioia; non c’è più nulla. Rimane solo il vuoto, il deserto, perché non c’è più acqua (la vita), non c’è più amore. Dovunque si vedono esseri aridi che vagano perché la sorgente si è esaurita. Così si spie­ga lo stato di infelicità degli uomini, la loro angoscia, il vuoto che esiste in essi. Sono molto intelligenti, ma hanno lasciato che la loro sorgente si prosciugasse, perché non hanno mai pensato a dare, a irradiare, ad amare. Avete capito ora il senso e la potenza della parola “sorgente”? Essa contiene un’intera scienza. Omraam Mikhaël Aïvanhov Fonte Fratellanzadiluce

meditazione

ARTICOLI CONSIGLIATI di Omraam Mikhael Aivanhov

   

SE TI PIACE L’ARGOMENTO TI CONSIGLIO DI LEGGERE

Guida alla Meditazione per gli scettici – Meditazione: come si fa? Quali sono i benefici? e perchè puoi farla anche tu? I 3 pregiudizi più infondati sulla meditazione Avrai sentito di tutti gli studi che parlano dei benefici della meditazione, dal ridurre lo stress fino ad aumentare la resistenza, ma forse una delle idee di cui di seguito ti avrà impedito di provarci…. >> continua a leggere

Lascia il tuo commento:
Precedente I misteri dei sogni Successivo Gestire il Denaro