Liberarsi dai cordoni psichici e gli attaccamenti

Liberarsi dai cordoni psichici e gli attaccamenti – Si tratta di una tecnica che aiuta a superare le perdite affettive.

La struttura degli attaccamenti emozionali comprende le immagini, i suoni e le sensazioni.

Cambiando le micro-sintonizzazioni delle immagini nella nostra coscienza, lasceremo andare le persone più facilmente, minimizzando il dolore della separazione. In fondo, si tratta di una chiave per costruire qualcosa di nuovo e di bello.

Immaginate la persona che non riuscite a dimenticare; invitatela a sedersi su una sedia.

Raccogliete l’informazione su questa persona:

  • come la vedete voi?
  • come la vede un’altra persona che invitate a partecipare al test (magari, è un vostro amico che conosce la situazione)
  • come, secondo voi, vedrebbe la situazione un estraneo?

Valutate il collegamento tra voi e la persona immaginaria (che colore ha, che dimensioni ha, che forma ha, che suono si sente, com’è al tasto?)

Da quale parte il collegamento è più forte: dalla parte vostra o dalla parte della persona?

Ora staccate, per un minuto, il collegamento tra di voi, ruotando una parte del collegamento, da parte vostra, a destra, e una parte del collegamento da parte della persona, a sinistra.

La parte del collegamento che è vostra ha qualcosa di positivo? Avete imparato qualcosa di importante? Avete avuto qualche beneficio?

Se il vostro partner immaginario è una brava persona, create per lui un’immagine ideale, alla sua destra. Augurategli ogni bene. Mandate luce. Se si tratta di una persona negativa, questo passo si omette.

Provate a creare una vostra immagine ideale, parlando di voi in terza persona (come siete vestiti? Che cosa calzate? Cosa sapete e amate fare?)

Collegate la vostra parte del collegamento al vostro Ideale. Collegate la parte che appartiene al vostro partner immaginario, al suo Ideale (è importante che colleghiate le vostre parti allo stesso punto).

Chiedete il vostro Ideale di iniziare di avvicinarsi a voi… con ogni vostro respiro il vostri ideale vi si sta avvicinando sempre di più, ed entra in voi.

Guardate l’immaginario partner. Se lui è una brava persona, lo vedrete felice e contento. Se è negativo, la sua immagine diventerà opaca e piccola.

Fate alzare l’immaginario partner dalla sedia. Spedite a lui la sua immagine ideale; se si tratta di una persona negativa, spedite semplicemente al proprietario la sua immagine, senza troppi pensieri.

Ringraziamo il proprio subconscio e ci complimentiamo per l’inizio dei cambiamenti.

(Daniil Nazarkin, psicologo) da Advanced Mind Institute Italia


Articoli che ti potrebbero interessare

Liberarsi dalla Dipendenza Affettiva In 5 mosse – Liberarsi dalla dipendenza affettiva è la chiave per lasciarsi alle spalle in tutta sicurezza partner inaffidabili, fornendo gli strumenti per prendere in mano la propria vita e per creare relazioni soddisfacenti, in primis con se stessi…

Sindrome di Eco, dipendenza affettiva e narcisismo – Il lato ombra della dipendenza affettiva è il controllo. Dietro l’apparente “vittimismo” e la disponiblità che si dà sempre all’altro, in realtà si nasconde anche il controllo dell’altro…

L’enneagramma biologico – Secondo l’Enneagramma, ognuno di noi percepisce la realtà attraverso una lente che spesso ne altera l’oggettività. Ci sono 9 tipologie di personalità…

Per saperne ancora di più Enneagramma –  Dipendenze

Lascia il tuo commento:
Precedente Platone e l'Esoterismo Successivo Il Mistero Femminile