Le leggi dell’Abbondanza

Le leggi dell’Abbondanza. Di seguito spiegate le Leggi dell ’ Abbondanza che Stuart Wilde ha espresso e divulgato nel suo libro.

Abbondanza 1

La prima legge dell’abbondanza.

La prima legge dell’abbondanza ci apre la mente ad accettare la ricchezza. La prima legge dell’abbondanza consiste nel riconoscere che la natura è infinitamente abbondante e che noi abbiamo diritto a possederne una parte, perché siamo parte della natura e siamo figli del suo Creatore.”La differenza fra la consapevolezza dell’abbondanza naturale e la certezza di possederne una considerevole porzione è una delle principali lezioni spirituali che dobbiamo apprendere qui nella dimensione terrena”.

Tutti noi possiamo facilmente riconoscere il potere della natura e la sua esuberanza nel creare ricchezza:pensiamo ad esempio a un albero carico di frutti o alla incredibile pescosità di certi mari, oppure alle sterminate riserve di minerali che si celano sotto la superficie della terra.

Anche il sole è una fonte di energia praticamente inesauribile e ci nutre con la sua luce e con il suo calore. Ma se la natura è così abbondante se le sue ricchezze sono praticamente infinite, perché mai non potresti ANCHE TU possederne una parte adeguata, che ti permetta di viver senza preoccupazioni economiche, senza l’assillo del denaro, senza la preoccupazione di non riuscire ad arrivare alla fine del mese?

La risposta è che siamo noi stessi ad intralciarci, a mettere i bastoni tra le ruote alla legge dell’abbondanza, che spontaneamente ci offre una parte adeguata della ricchezza della vita. Naturalmente nessuno allontana da sé la ricchezza e il benessere in modo deliberato e consapevole;tutti noi sappiamo che il denaro aiuta a vivere meglio. Alcune persone, però, formulano nella loro mente convinzioni limitanti rispetto al denaro e alla ricchezza e in questo modo li allontanano dalla propria vita perché ignorano la legge dell’abbondanza. Se anche tu pensi che il denaro sia una cosa sporca e malvagia, difficilmente vorrai attirare denaro nella tua vita, perché non desideri “sporcarti”.

La prima legge dell’abbondanza ci insegna che in realtà il denaro è solamente una delle tante forme che prende l’energia e l’energia non è di per sé né positiva né negativa, ma lo diventa a seconda dell’uso che se ne fa.Se il denaro è utilizzato per sottomettere altre persone, per corrompere e per creare disuguaglianza e dolore, è negativo e causerà dolore anche a chi lo usa in questo modo

Se, al contrario, il denaro viene utilizzato con la mente focalizzata al bene comune, al rispetto delle leggi dell’abbondanza materiale e spirituale per tutti, produrrà benessere e armonia interiore a chi lo possiede e a che ne beneficia. Sembra proprio che la nostra cultura ci porti ad esaltare la povertà anziché la ricchezza, di modo che in cuor nostro ammiriamo le cose belle che il denaro ci permetterebbe di comprare ma disprezziamole persone che le possiedono, immaginando che per ottenerle abbiano dovuto rubare o commettere chissà quali delitti.

Accetta l’idea della ricchezza.

Dice Stuart Wilde: “Quando vedi una persona con una limousine, che indossa abiti eleganti e pensi,consciamente o inconsciamente:”Che schifo. Quello stile non fa per me; la povertà è sacra e buona”stai negando il tuo potenziale”.La Legge dell’Abbondanza afferma che la ricchezza del mondo è lì anche per te, in modo che tu possa beneficiarne, esattamente nello stesso modo in cui benefici dell’aria che respiri o dell’energia del sole, che ti illumina e che ti scalda.

La prima legge dell’abbondanza consiste quindi nell’accettare l’idea che la ricchezza entrerà a far parte della tua vita in modo naturale e spontaneo, senza conflitti e senza lotte, ma attraverso un cambiamento della tua focalizzazione mentale e grazie all’uso delle affermazioni positive sulla ricchezza e sul benessere, come parte di una disciplina quotidiana.Ecco un esempio di come potresti applicare la prima legge dell’abbondanza, utilizzando il potere delle affermazioni positive:”

Ogni giorno ripeti a te stesso più volte: “C’è una sterminata abbondanza di denaro nel mondo e grandi porzioni stanno per saltarmi in grembo senza sforzo”.

Usa questa frase come se fosse un mantra, una specie di preghiera al cosmo e usa il potere della visualizzazione creativa per visualizzare che il tuo conto in banca cresce e che tu, con assoluta tranquillità, prendi in considerazione diversi possibili investimenti che ti permetteranno di guardare alla vita con soddisfazione e ottimismo.Permetti a questa prima legge dell’abbondanza di diventare una realtà nella tua vita; tu sei parte della creazione e della sua infinita ricchezza

2.- La legge del flusso. Energia in movimento.

Il denaro è una forma di energia in movimento e anche tu puoi entrare nel flusso!

Il denaro è un’energia in movimento, che reagisce ai tuoi pensieri e alle tue emozioni: se la tua disposizione d’animo è positiva e armoniosa nei confronti del denaro, se non hai convinzioni limitanti rispetto ad esso, il denaro fluirà verso le tue tasche in modo naturale.Naturalmente non sto dicendo che ti arriverà senza fare nulla, al contrario: devi mobilitare la tua intelligenza emotiva la tua sensibilità e la capacità di visualizzazione creativa per uscire dai vecchi schemi e per metterti in linea con ciò che la vita chiede da te per avere la possibilità di farti arrivare i suoi doni.Esiste un piccolo segreto che ti può aiutare a comprendere come “intrappolare” questa energia in movimento e metterla al tuo servizio.

Il segreto consiste nel comprendere la differenza fra sforzo e lotta.Lo sforzo consiste nel benedetto lavoro che ci permette, in modo naturale e armonioso, di restare”nel flusso”, cioè di fluire con le situazioni, senza rigidità e senza conflitti ma usando la nostra intelligenza per aggiornare progressivamente le nostre mappe mentali e mantenerci in una condizione di pace interiore anche se il mondo “là fuori” è turbolento.Se non ci opponiamo al flusso ma ne comprendiamo la profonda intelligenza, che è l’intelligenza stessa della vita, possiamo armonizzarci consapevolmente a questa energia in movimento e goderne i frutti.

Sforzo e lotta.

La lotta nasce dalla sfiducia nella vita e dalla non conoscenza delle sue leggi dell’energia in movimento.Spesso la vita non risponde alle nostre aspettative e sembra non “fluire” nella direzione che noi desideriamo

Quando questo accade, ci mettiamo in contrapposizione alla vita, entriamo in uno stato d’animo di lotta e perdiamo la nostra capacità di gestire le nostre emozioni in modo creativo e armonioso.Invece di arrabbiarci con il mondo, possiamo iniziare a chiederci: “Cos’é che la vita sta cercando di insegnarmi in questo momento?”. Sicuramente ne ricaveremo delle indicazioni utili e, seguendo la nostra intuizione, potremo rafforzare la nostra capacità di intercettare il benessere e la ricchezza che sono solamente forme diverse di un’unica grande energia in movimento.

Prova a usare il potere della visualizzazione e immagina di tracciare dei “sentieri di luce” che emanano da te e vanno in direzione delle altre persone che entrano nella tua vita: sono sentieri che permettono alla tua energia in movimento di fluire in modo armonioso e di “nutrire” le altre persone con ciò di cui più hanno bisogno, cioè amore.Lascia aperta la comunicazione con il mondo e con le persone che incontri: potrebbe essere che la vita abbia deciso di farti arrivare i suoi doni attraverso un incontro, apparentemente casuale.Se vivi “nel flusso”, riceverai la comunicazione e il dono della vita; se il tuo atteggiamento è di lotta, non sarai pronto a cogliere questa occasione.

3.- La legge del denaro e della distanza. La relazione con il denaro.

Trasforma la tua relazione con il denaro: abbatti la distanza emotiva.Spesso la nostra relazione con il denaro è contradditoria: da una parte desideriamo le comodità che il denaro ci può procurare, mentre dall’altro abbiamo spesso una certa difficoltà a chiedere un compenso adeguato per il tuo lavoro o per le tue prestazioni professionali.La distanza dal denaro può essere di tre tipi: distanza emotiva, distanza intellettuale e distanza fisica.

La distanza emotiva poggia sia sulle tue convinzioni limitanti rispetto al denaro che sui giudizi che formuli, consciamente o inconsciamente, a proposito di te stesso.Se credi di valere poco e sei caduto nella trappola della bassa autostima difficilmente darai agli altri l’impressione che il tuo lavoro sia molto valido, dal momento che non hai una buona relazione conte stesso.Se nella tua mente c’è l’immagine di te come escluso, separato dal flusso della vita, stai creando una pessima relazione con il denaro e ti stai tagliano fuori dall’abbondanza e dalla prosperità.

Come in ogni autentica trasformazione, è importante che tu esamini a mente fredda la tua relazione con il denaro e che riconosca se vi sono emozioni negative che ti impediscono di avere con il denaro una relazione armoniosa e costruttiva.In questo caso lavora su te stesso: impara a gestire le tue emozioni negative e a migliorare le tue relazioni con le altre persone, in modo che tu possa accettare e donare liberamente denaro, così come accetti l’aiuto di un amico oppure gli doni liberamente il tuo, quando ne ha bisogno.

La distanza intellettuale ha a che fare con la mancanza di conoscenza, di preparazione specifica rispetto alla propria professione o al proprio lavoro e condiziona la tua relazione con la ricchezza e con il denaro.Questa distanza si può colmare solamente con lo studio e con la pratica, facendo attenzione ad aggiornare le proprie mappe mentali e a trasformare ogni difficoltà in un nuovo apprendimento, così come possiamo imparare nell’ultima delle sette lezioni del corso gratuito di affermazioni positive. La distanza fisica nella nostra relazione con il denaro si può comprendere molto facilmente: se gli affari si fanno in una grande città e tu abiti in un paesino, sei “tagliato fuori” dal giro.

Molto semplice, no?

In conclusione, la legge della distanza afferma che non è il denaro a tenersi lontano da noi ma che,al contrario, siamo noi che, a causa della nostra relazione con il denaro, lo teniamo alla larga con le nostre paure, che ci indeboliscono e che possono creare intorno a noi un alone che respinge il benessere e la prosperità.

4.- La legge spirituale della domanda e dell’offerta Incanalare l’energia.

Impara a incanalare l’energia, a tenerla sotto controllo.La legge spirituale della domanda e dell’offerta ti insegna a incanalare l’energia per soddisfare un bisogno, una domanda che è già presente nel mondo “là fuori”, e che prima non prendevi inconsiderazione.La legge della domanda e dell’offerta così come ce la spiega l’economia dice che quando sale ladomanda è un bene o un servizio è molto richiesto, il prezzo sale, mentre se la domanda scende,scende anche il prezzo.

Questa legge, però, vale solamente per gli oggetti e i servizi che sono “spenti”, che sono materiali e non contengono quel “qualcosa in più” che puoi imparare a metterci tu, se riesci a incanalare l’energia della vita, l’energia dell’amore.Invece di concentrarti sui tuoi bisogni e su ciò che tu vuoi ottenere, concentrati sull’energia dell’amore che puoi offrire alle altre persone e cerca di sintonizzarti su di loro, sui loro bisogni.Come dice Stuart Wilde a proposito di questa quarta legge dell’abbondanza e della possibilità di incanalare l’energia:

Se sei disponibile per le persone sul piano umano,questo ti aiuta a vendere il tuo prodotto.

E’ amore in azione.

L’amore in azione è una forma di compassione.

Non sarebbe bello se riuscissi a vendere un milione di frigoriferi racimolando allo stesso tempo un bel po’ di compassione?”

Stuart Wilde – Le leggi dell’abbondanza – Macro Edizioni

Si tratta di una specie di ginnastica spirituale perché, nel tempo in cui sei concentrato sui bisogni di un’altra persona, devi dimenticare il tuo ego, il tuo senso di importanza personale, le tue esigenze e i tuoi bisogni e metterti in ascolto dell’altra persona; incanalare l’energia dell’amore e della compassione verso di essa mentre le offri il tuo aiuto e la tua assistenza sotto forma del tuo lavoro.Questo atteggiamento ti porterà presto a fare i conti con te stesso in modo più chiaro e limpido, a scoprire se davvero sei in una posizione di amore per il tuo prossimo, oppure stai solamente cercando di “spremerlo” per portare a casa un vantaggio personale immediato

Le persone (anche TU!) si accorgono molto bene se credi veramente alle cose che dici, se ci metti la tua energia, il tuo entusiasmo

Questo è uno dei concetti che stanno alla base dei miei corsi.Il mezzo più potente per incanalare l’energia è certamente quello della visualizzazione creativa e della sintonia interiore sulla compassione e sull’amore.

Ricordo una coppia di allievi che avevano frequentato un mio corso sulla guarigione spirituale e avevano imparato a usare le energie per armonizzare i meridiani di energia propri e altrui.

Al corso successivo mi raccontarono che il loro prodotto si vendeva ora molto meglio di prima: i clienti erano soddisfatti e tornavano a comprare da loro, nonostante potessero trovare lo stesso prodotto da altri.

Il segreto?

Avevano imparato a incanalare l’energia e ogni tanto andavano nel loro magazzino, si sedevano davanti a una nuova partita di vernici, appena arrivate, e visualizzavano di impregnare di luce e di amore ogni singola lattina

Poi visualizzavano se stessi mentre, con il sorriso sulle labbra, ascoltavano le richieste dei loro clienti e porgevano loro le lattine, impregnate di luce bianca. Alcuni clienti sono arrivati persino a dire che il loro prodotto, dopo una serie di test, era risultato migliore di quello comprato altrove, e che non se lo spiegavano.In conclusione: impara a incanalare l’energia e fai un salto di qualità nella tua vita!

5.- La legge del denaro, della concentrazione e della dualità onda-particella.

L’abbondanza finanziaria nasce nella mente.

Costruisci la tua abbondanza finanziaria su una base scientifica.

Una delle grandi scoperte della fisica quantistica è il fatto che la materia, prima di esistere come quella cosa solida e “reale” che noi conosciamo, esiste allo stato di onda indistinta, di nuvola di probabilità e che solo quando noi la osserviamo essa diventa solida, materiale.

Il cervello è un organo particolare, perché è una specie di ponte fra il mondo della mente, cioè delle particelle indistinte, e il mondo della materia, cioè del corpo e della realtà fisica così come la conosciamo nella nostra vita di tutti i giorni.Queste considerazioni hanno una grande importanza per quanto riguarda la nostra abbondanza finanziaria per

ché essa nasce, come ogni altra cosa che si manifesta nella nostra esistenza, dalla nostra mente: prima nasce il pensiero, l’onda indistinta, e poi arriva la manifestazione, la materia.

Ma qui possono esserci dei problemi, perché la nostra mente spesso è “ballerina” e piena di contraddizioni: un momento pensiamo una cosa e il momento successivo pensiamo il suo contrario

Desideriamo ottenere l’abbondanza finanziaria e non avere problemi di denaro ma allo stesso tempo abbiamo una serie di pensieri ed emozioni negative a proposito del denaro e della ricchezza.Come possiamo uscire da questa condizione di conflitto?

Il potere della concentrazione.

La concentrazione ha un grande potere.

Concentrando i raggi del sole con una semplice lente si riesce facilmente ad accendere un foglio di carta, senza bisogno di un fiammifero.Anche la mente funziona nello stesso modo: un pensiero concentrato è molto più potente di un pensiero superficiale e distratto e tu puoi, se sei pronto a lavorare con regolarità e con disciplina, utilizzare il grande potere della concentrazione per portare nella tua vita tutta l’abbondanza finanziaria che desideri, per te e per la tua famiglia.

Perché tutto questo ti funzioni, devi essere concentrato e avere raggiunto un buon livello di energia:se il sole fosse più debole, anche con una lente non si potrebbe dare fuoco a un foglio di carta.Inizia ad aumentare la tua concentrazione e liberati delle convinzioni limitanti rispetto al denaro ealla ricchezza in generale.

Osserva le persone ricche e entra nel loro mondo; inizia a immaginare di pensare come loro, dimuoverti come loro, di avere gli stessi riferimenti culturali

Ricorda che, tra ricchi e poveri, la grande differenza non consiste nel denaro che possiedono ma nel modo in cui pensano! Liberarsi di questi pesi e accettare di fare entrare la ricchezza nella propria vita (anzitutto come un pensiero e poi come una realtà concreta) è un vero e proprio percorso di crescita personale di auto-liberazione, di marcia trionfale verso l’autonomia e l’abbondanza finanziaria.

Così, intraprendi un’azione che ti faccia fare il primo passo vero la tua autonomia, in armonia con le nuove cose che pensi; in altra parole, inizia (per come te lo permettono le tue attuali condizioni economiche) a comportarti da ricco.

Attenzione: non si tratta di scimmiottare e meno ancora di fare il passo più lungo della gamba, come si dice.

Si tratta, molto più semplicemente, di iniziare non solo a pensare come un ricco, ma ad agire come un ricco, per mettere in moto l’energia di questa nuova realtà in modo focalizzato, coerente e manifesto.

Il pensiero concentrato e focalizzato è una forza irresistibile

6.- La legge dell’invocazione – Il processo della manifestazione.

Quando parliamo o focalizziamo la mente mettiamo in atto il processo della manifestazione.

Il processo della manifestazione è una realtà conosciuta da sempre.

Il vangelo di Giovanni inizia così: “In principio era il Verbo”, cioè la parola, il potere creatore della vibrazione.Anche l’Antico Testamento, nel libro della Genesi, esprime lo stesso concetto quando, nel descrivere la Creazione, utilizza per ogni giorno della creazione, l’espressione: “E Dio disse”. Il potere della parola è conosciuto da sempre, anche se non tutti ne siamo consapevoli.In effetti, chi non ha esperienza di una grande gioia o di un grande dolore dovuto a qualcosa che una certa persona ci ha detto?

La parola, però, agisce anche a un livello più sottile, quasi magico. Si tratta del processo della manifestazione che inizia nella nostra volontà, poi interessa il nostro sentimento e la nostra emozione, poi coinvolge la nostra mente cosciente e infine si esprime sottoforma di parole

La lampada di Aladino.

Quando questo accade, l’energia della mente, il potere della visualizzazione creativa si liberano nell’ambiente e inizia a creare i suoi effetti. Per farti un’idea un po’ più precisa e vivida di cos’è e di come funziona il processo della manifestazione puoi pensare alla fiaba della lampada di Aladino.Aladino strofina la lampada ed esce il Genio della lampada, che si incarica di esaudire ogni suo desiderio.

La nostra mente funziona nello stesso modo: quando “lucidi la lampada”, cioè quando lucidi la mente, pensando un’immagine mentale chiara, nitida e precisa, dalla tua mente esce un Genio della lampada, un’energia creatrice, che opera in modo da realizzare il tuo desiderio.Si tratta dello stesso potere che si esprime nella preghiera e nelle benedizioni (ma anche nelle maledizioni)

Come utilizzare il processo della manifestazione.

Nel corso gratuito di affermazioni positive ho presentato un metodo per mettere a fuoco i nostri obiettivi e per attivare le nostre energie, in modo da realizzarli. Il perno di tutto questo processo di manifestazione consiste nella volontà focalizzata all’obiettivo: io devo sapere quello che voglio, in modo da creare delle immagini mentali chiare, nitide e forti del mio obiettivo realizzato.

Se poi io aggiungo a questa immagine mentale anche il potere della parole e pronuncio verbalmente, affermo davanti al mondo, che questo fatto è già una realtà a livello energetico, allora metto in moto il massimo della mia forza e del mio potere.

Ricorda quello che abbiamo detto nelle lezioni precedenti a proposito del dualismo onda-particella: tutta la materia che vediamo intorno a noi esiste sia allo stato di onda indistinta, come una probabilità non espressa e poi come una manifestazione. La nostra mente può influenzare il processo della manifestazione e fare in modo che la materia si manifesti in modo a noi più favorevole

7.- La legge del denaro e dell’ego. Essere speciali.

Credere di essere speciali è un costoso delirio di onnipotenza.

L’ego consiste nel senso di importanza personale, nella convinzione di essere speciali, diversi e”separati” dagli altri. In in certo senso è naturale che sia così, almeno in una certa fase del nostro sviluppo personale, in un particolare periodo della nostra crescita personale che ci aiuta a rafforzarci e a diventare parte integrante della vita, in modo armonioso e creativo.

Il problema nasce quando il nostro cammino interiore si blocca, quando una serie di emozioni negative ci fanno perdere di vista il nostro reale obiettivo, che è quello di conquistare e mantenere la nostra pace interiore e la nostra armonia.

Tutti noi, in qualche modo, pensiamo di essere speciali e in un certo senso è vero, perché ogni essere umano nasce con dei talenti particolari e la sua missione è quella di arricchire il mondo con la manifestazione di questi talenti. L’importante è che questo sentimento non diventi così forte da farti perdere l’umiltà, il senso delle proporzioni: siamo noi che dobbiamo imparare a fluire con la vita e ad armonizzarci alle sue leggi, non il contrario.

Conosco molte persone che hanno bisogno di automobili costose e case al mare e in montagna, barche e ville, solamente per poter dimostrare a sé stesse e al mondo di essere speciali e di meritare l’ammirazione della gente.

Trovo che questo atteggiamento costringa a un grande sforzo, a una vita di continua lotta, di continuo conflitto. Perché mai dovremmo sperare di diventare ricchi se poi la nostra vita sarà una continua lotta per mantenere la nostra posizione, la nostra illusione di essere speciali, il nostro denaro e l’ammirazione della gente (oppure l’invidia)?

Coltiva il tuo benessere economico e la tua abbondanza lasciandoti guidare dal flusso dell’energia della vita, che agisce in modo spontaneo e molto intelligente affinché tu possa godere della sua illimitata ricchezza.

Per fare questo è importante che impariamo ad abbandonare l’idea di essere speciali staccati e diversi dagli altri, che impariamo a uscire dal nostro piccolo ego e a guardare il mondo con occhi nuovi. Imparare a gestire le emozioni e attivare le nostre risorse di visualizzazione creativa e di concentrazione ci aiuta a creare i giusto distacco emozionale dal denaro.

Una delle cose che distinguono il modo di pensare dei ricchi da quello dei poveri è proprio l’atteggiamento verso il denaro: il povero lavora per i soldi, mentre il ricco mette i soldi a lavorare per lui.

8.- La legge del dare e del ricevere Sostegno emotivo.

Dare sostegno emotivo ti mette in contatto con il flusso.Il segreto del sostegno emotivo, che sta alla base dell’ottava legge dell’abbondanza, è facile da capire e da mettere in pratica. La legge del dare e del ricevere può essere interpretata su un piano materiale o su in piano mentale e spirituale.

Sul piano materiale se un oggetto è nelle mie mani e io lo regalo o lo vendo, passa di mano e io non lo possiedo più. Se invece abbiamo a che fare con “oggetti” mentali, come ad esempio l’informazione, le cose cambiano. Se io possiedo tre informazioni e le comunico a un’altra persona, questa ne possiede di più ma io non le perdo

Anche l’energia mentale funziona così: se io faccio attenzione a quello che dici e prendo in considerazione le tue esigenze, non per questo perdo qualcosa, anzi. In effetti, più sono capace di amare e più amore possiedo da dare ad altri, senza limiti! L’amore è infinito e continuamente nuovo; è come un sorgente di acqua cristallina che non si esaurisce mai, al contrario, più amore offri al tuo prossimo e più ricco diventi, perché i tuoi meridiani di energia si aprono e si puliscono, diventando un eccellente canale per ricevere altra energia e nuova luce.

Così puoi iniziare da subito ad attivare la nuova strategia del sostegno emotivo iniziando dalle persone che ti stanno più vicine: i tuoi familiari, i tuoi colleghi e (perché no?) anche te stesso! Offri il tuo sostegno emotivo in modo discreto e gentile, mantenendo la tua attenzione rivolta anche a come ti senti internamente: non permettere che l’eccessiva attenzione verso gli altri turbi la tua pace interiore e la tua sensazione di presenza e di forza. Ricorda che la ricchezza materiale è una manifestazione della ricchezza che nasce nella mente; è una materializzazione dei tuoi pensieri e delle tue emozioni.

Allenati a sentirti ricco di energia e d’amore, capace di dare sostegno autentico, senza chiedere nulla in cambio.

Rileggi le lezioni precedenti e allenati a mettere in pratica le indicazioni che hai ricevuto: nulla è più potente di una volontà bene allenata, che ti permette di dare sostegno emotivo alle persone intorno a te.

9.- La legge dell’onore e dell’abbondanza. Abbondanza spirituale.

L’abbondanza spirituale diventa abbondanza materiale con l’onore e l’integrità.

Parlare di abbondanza spirituale potrebbe sembrare un po’ contradditorio, perché siamo stati abituati a pensare che non si può essere al contempo spirituali e ricchi. Secondo questo modo di vedere, le persone spirituali devono rinunciare al benessere materiale a favore di quello spirituale, metafisico, perché il denaro “è sporco”.

Abbiamo visto nelle lezioni precedenti che questa posizione ci impedisce di gioire dei frutti dell’infinita abbondanza della creazione e ci taglia via dl flusso dell’abbondanza. L’abbondanza non è solo materiale: è anche abbondanza spirituale.

In cosa consiste questa nona legge dell’abbondanza?

Molto semplice: non possiamo mentire a noi stessi; non possiamo mentire alla nostra coscienza e, per poter fluire pienamente con l’energia creatrice della vita, che ci porta abbondanza, dobbiamo “mettere a posto” dentro di noi i conti in sospeso che abbiamo, sia con noi stessi che con gli altri.

A volte è veramente difficile iniziare a “guardarsi dentro” e fare i conti con se stessi, con il proprio passato. Tuttavia non è poi così difficile, soprattutto se smettiamo di giudicarci e pensiamo che la vita sta aspettando che noi rimuoviamo i blocchi che ci trattengono in una condizione di disarmonia e che ci impediscono di vivere appieno una condizione di abbondanza sui tre livelli: spirituale, mentale e materiale, come previsto dal programma della creazione.

Nel corso “I Fondamentali” aiuto le persone a superare il vecchio concetto della colpa e a liberarsi dalle emozioni negative legate al rimorso e all’insoddisfazione. Noi abbiamo una incredibile capacità di auto-rigenerazione e possiamo imparare a utilizzarla per uscire dai vecchi schemi e iniziare a funzionare in base a nuove strategie, migliori e più in armonia con le leggi dell’onore e dell’integrità.

L’abbondanza spirituale diventerà presto abbondanza materiale!

10.- La legge dell’amore – Denaro e amore.

Denaro e amore sono due facce dell’infinita abbondanza, sono due diverse facce della stessa medaglia, cioè dell’infinita ricchezza della Creazione.

Noi siamo scintille divine e veniamo al mondo per fare esperienza e ritornare consapevolmente alla nostra origine divina. Per fare questo attraversiamo molte difficoltà, che derivano dal distacco dalla nostra coscienza spirituale e dalla comunione con la luce spirituale.

Iniziamo a pensare e a sentire la separazione, il distacco e a lottare per avere nuovamente quello stato di grazia che la nostra anima “ricorda”. In questo percorso iniziamo a conoscere la lotta fra denaro e amore, vivendola come se si trattasse di una lotta fra il bene e il male, mentre in realtà sia il denaro che l’amore non sono che due delle tante facce dell’infinita abbondanza della Vita, della Creazione.

Per risolvere questo conflitto, che è solo nella nostra mente, dobbiamo imparare a riconoscere la presenza dell’energia e dell’abbondanza in noi stessi come nel mondo e smettere di giudicare e giudicarci, sia in positivo che in negativo.

Questo ci darà serenità di giudizio ed equanimità, aiutandoci ad accettare denaro e amore in abbondanza.

Tratto da http://www.david-racah.com/leggi-dell-abbondanza.html

by Taochini Fonte Abbondanza-Stuart-Wilde

Le Leggi dell’Abbondanza

Guida pratica alla ricchezza..

Accetta l’idea della ricchezza. Quando vedi una persona con una limousine, che indossa abiti eleganti e pensi, consciamente o inconsciamente: “Che schifo. Quello stile non fa per me; la povertà è sacra e buona” stai negando il tuo potenziale. Stuart Wilde presenta le leggi dell’abbondanza e del denaro mostrandoci in che modo poter ottenere entrambi senza sforzo più informazioni su Le Leggi dell’Abbondanza »


Leggi anche questi articoli…


Articoli correlati…

La Legge dell’Abbondanza – Principi e Valori di una Crescita Felice.

Diventa Ricco Mentre Dormi – Preparati per una meravigliosa esperienza.

Il Segreto – Abbondanza di Denaro e Ricchezza – Esercizio Guidato

Libro dell’Abbondanza – Come superare le paure, e imparare a essere un vincitore.

Alchimia dell’Abbondanza – Allinearsi all’energia del desiderio per manifestare la propria visione più profonda e il proprio intento.

Abbondanza e Manifestazione – Theta Healing – Tutti gli strumenti per generare abbondanza e prosperità.

Apri la Porta all’Abbondanza – Metamedicina e prosperità.

La Psicologia del Denaro – Ricchezza e qualità della vita…

Tu l’Universo e il Denaro – Come fare soldi con le proprie capacità e la legge d’attrazione

Il Denaro e la Legge dell’Attrazione – Come attrarre la ricchezza…

Le Relazioni Energetiche – Usare l’energia per migliorare il rapporto con noi stessi e con gli altri

Intelligenza Emozionale e Fiori di Bach – Tipi di personalità nella psicologia contemporanea…

Credits IMG Fresh Paint

Lascia il tuo commento:
Precedente La Numerologia e le Chiavi della Fortuna Successivo Tarocchi e Parole Magiche