Crea sito

La vita a credito

La vita a credito: la psicologia del mutuatario. @

Oggi i prestiti non sorprenderanno nessuno, perché quasi la maggioranza della popolazione li possiede. Scoprire perché le persone ricorrono ai prestiti è abbastanza facile. Il motivo principale è il desiderio di ottenere ciò che non possono permettersi. Sebbene spesso vengano concessi prestiti a causa della difficile situazione finanziaria (difficoltà sul lavoro, spostamenti, problemi di salute, ecc.).

Paure creditizie di base

Per quasi tutte le persone, la parola “credito” provoca, se non paura, almeno trepidazione e ansia. I prestiti hanno ricevuto cattiva gloria molto tempo fa. Il denaro ha prestato fin dai tempi antichi, quando sono comparsi i primi prestatori di denaro. Hanno dato denaro in debito garantito da gioielli, bestiame e altre proprietà. Se una persona non è in grado di restituire i soldi in tempo, praticamente praticamente tutto ciò che aveva è stato preso da lui.

Nel tempo, le paure hanno solo iniziato a rafforzarsi. Il vero boom del credito è iniziato nei primi anni ’90 e 2000, quando molte persone hanno avuto difficoltà finanziarie. Le banche erano riluttanti a concedere prestiti, e quindi le persone dovevano rivolgersi ai cosiddetti investitori privati, che erano spesso banditi ordinari. Di conseguenza, la vita del mutuatario si trasformò in un vero incubo e divenne letteralmente un ostaggio della situazione.

Contattare gli elementi criminali era già difficile tornare alla normalità. Spesso le persone diventavano debitori di banditi e furono persino costrette a svolgere i loro vari incarichi per espiare i debiti. Coloro che non si incontravano venivano semplicemente mutilati o, peggio ancora, portati nella foresta. Anche allora, molte persone avevano l’idea che il credito fosse spaventoso.

Dopo gli eventi degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000, le persone hanno iniziato ad assumere un atteggiamento più responsabile nei confronti del prestito e il rapporto tra il mutuatario e il creditore è diventato ufficiale. Tuttavia, i finanziatori hanno ancora una leva sui debitori. Esistono varie agenzie di recupero crediti coinvolte nel recupero crediti. I collezionisti possono chiamare, tornare a casa o al lavoro, minacciare e persino usare la forza fisica. Spesso agiscono sull’orlo della legge o molto oltre.

Data tutta la scia negativa che accompagna il concetto di “prestito”, i cittadini non possono valutare in modo sobrio i benefici e i danni dei prestiti. A volte, le persone dimenticano semplicemente che l’essenza del credito sta nel risolvere i problemi finanziari.

Pro e contro del prestito

È necessario comprendere che il beneficio o il danno di un prestito dipende da come si riferisce, da chi lo prende e per quali motivi. Per alcuni, il credito è un giogo per molti anni, che è estremamente difficile da eliminare. Per altri: una vera salvezza in situazioni difficili.

Professionisti del prestito

Acquisti rateali costosi. Spesso le persone vogliono acquistare un oggetto di qualità anziché economico, ma non hanno subito la giusta quantità. Oppure, potresti non avere abbastanza soldi per comprare l’auto dei tuoi sogni. In tali situazioni, i prestiti possono essere la via di uscita più semplice e più ovvia. Con il loro aiuto, puoi ottenere subito la cosa giusta, senza risparmiare denaro per mesi.

L’urgente necessità di finanziamenti. Non tutti risparmiano soldi in un “giorno di pioggia” e la vita può essere molto imprevedibile. Malattia, problemi con la legge, morte di una persona cara, problemi con gli affari – tutti questi e molti altri problemi richiedono soluzioni urgenti con l’aiuto del denaro.

Mantenere buoni rapporti con i propri cari. C’è un detto: “Se vuoi perdere un amico, prendilo in prestito.” Il messaggio principale del detto è che è meglio non prendere in prestito denaro da parenti, amici, conoscenti, colleghi di lavoro. Tutto può succedere e il debito non può essere rimborsato in tempo. E quindi questo può portare al fatto che i rapporti con una persona cara o le persone saranno rovinati. Una decisione molto più corretta è un prestito di MFI Honest Word .

Contro di prestito

Mancanza di responsabilità Sapendo che puoi sempre ottenere un prestito, una persona non impara a gestire le sue finanze. Smette di controllare le sue spese e diventa irresponsabile. Ad un certo punto, ciò può portare a conseguenze negative.

Incapacità di fermarsi. I prestiti sono pubblicizzati come qualcosa di semplice e banale. Le società di credito e le banche le descrivono solo sul lato positivo, senza nemmeno menzionare che prima o poi dovranno ancora essere cedute. Di conseguenza, le persone iniziano a prendere un prestito dopo l’altro, anche se non sono urgentemente necessarie. Un prestito viene rimborsato e dopo qualche tempo viene immediatamente preso il successivo. E così inizia la vita in prestito.

Consiglio di psicologi

Il credito è parte integrante del mondo moderno. È chiaro che le persone non smetteranno di prendere in prestito. Ma è molto importante imparare a capire quando e in quali circostanze vale la pena prendere un prestito e quando è meglio rifiutarlo. Per fare questo, devi capire te stesso.

  1. Capacità di calcolare la tua forza . Prima di richiedere un prestito, è necessario comprendere chiaramente che è possibile rimborsarlo in modo tempestivo. Nel caso in cui, prima di firmare un contratto di prestito, dovresti scoprire le possibilità di ristrutturazione del debito o estensione del prestito. Devi essere preparato per ogni situazione.
  2. Validità . Il credito deve essere giustificato. In altre parole, devi prenderlo solo se è davvero necessario e ti porterà qualche beneficio. Se è fatto apposta per vantarti con i tuoi amici o colleghi su un nuovo telefono che davvero non puoi permetterti, allora questa non è la soluzione migliore.
  3. Possibilità . Il mutuatario deve capire che avrà l’opportunità di restituire il denaro. La razionalità economica suggerisce che è necessario prendere un prestito per l’importo che puoi facilmente mettere da parte senza negarti una vita familiare. Non convincerti che puoi rifiutare un viaggio settimanale al bar con gli amici o una tazza di caffè al ristorante per risparmiare un po ‘e risparmiare denaro. Lasciare la zona di comfort e rifiutare qualcosa ti farà pentire di aver preso un prestito.
  4. Una conversazione onesta con te stesso . Prima di tutto, è necessario scrivere tutti gli argomenti a favore e contro il prestito. Dopo aver considerato il danno dei prestiti e i loro benefici, dovresti rispondere ad alcune domande. Devi capire quali sono le peggiori conseguenze che un prestito può portare e quali sono le tue paure. Devi anche rispondere a te stesso alla domanda su cosa succede se prendi un prestito o lo rifiuti. Di norma, una conversazione sincera con te stesso aiuta a prendere la decisione giusta.
  5. Formazione di abitudini rinviata . Prima di richiedere un prestito, dovresti provare a mettere da parte un determinato importo di denaro al mese. È risaputo che ci vogliono circa 3 settimane per formare le abitudini. Di conseguenza, in un mese una persona si abitua e impara a risparmiare denaro. Questa abilità gli è utile se prende un prestito. Solo dopo aver preso l’abitudine di risparmiare denaro si può pensare seriamente a un prestito.
  6. Non soccombere agli impulsi momentanei . Gli psicologi ti consigliano di non effettuare un acquisto a credito lo stesso giorno in cui trovi ciò che desideri. Il fatto è che in questo momento le emozioni oscurano la mente e gli ormoni della felicità entrano nel flusso sanguigno. È quasi impossibile pensare razionalmente in una situazione del genere. Per capire se hai davvero bisogno di questa cosa, devi forzarti a rimandare l’acquisto per almeno un giorno. Se il giorno dopo vuoi prendere un prestito per comprare cose, allora questa sarà già una decisione equilibrata.
  7. Non spingerti o lasciare che gli altri lo facciano . Gli impegni di prestito sono un grave stress per molte persone. Non possono lavorare e riposare normalmente, pensando costantemente che devono restituire i soldi. La situazione può essere complicata dal fatto che altri lo ricordano costantemente ed esercitano pressione. Nervi e preoccupazioni sono i peggiori che possono accadere in una situazione del genere. Se il credito si esaurisce, devi cercare di rilassarti e distrarti. Dovresti condurre uno stile di vita familiare e non concentrarti costantemente sul debito esistente. Va ricordato che molte persone di successo hanno iniziato la propria attività con denaro ricevuto a credito. E in molti paesi sviluppati, anche le persone piuttosto abbienti hanno prestiti.

Copyright di Psyfactor Da: Psyfactor.org 

Se vuoi liberarti dai debiti il libro più adatto da leggere è Cancella tutti i Debiti in 12 Mesi – Le 11 armi legali, sicure e testate per liberarti dei creditori anche se non puoi pagare.

La Vita a Rate
Il grande inganno della modernità: soldi in prestito in cambio dei diritti
Uomini e Soldi
Il racconto di una vita svela i segreti per investire con successo
Guida agli Investimenti
Quello in cui i ricchi investono

Voto medio su 14 recensioni: Da non perdere

Shakespeare in Amleto diceva: “Non chiedere né dar danaro in prestito, col prestito si perde, molto spesso, il danaro e l’amico.

PS. Può anche interessarti approfondire leggendo questi articoli…

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube