La Via più Semplice

Questo libro contiene un’intervista inedita con il maestro spirituale indiano Sri H.W.L. Poonja.

Dice Poonja: “lo insegno a riguardo di Quello che non può essere ottenuto attraverso qualsiasi insegnamento. Il mio insegnamento non può essere insegnato. Non ho alcun insegnamento da dare per l’Essenza da cui derivano tutti gli insegnamenti. Questa Essenza non ha bisogno di alcun insegnamento o non-insegnamento perché è al di là di ogni cosa, è da dove hanno origine tutti i mondi.”

“Un maestro spirituale autentico”, spiega Madhukar, “ti fa capire che tu sei già libero. Non tra dieci anni. Non la prossima vita. Non in cielo o dopo molti anni di dura pratica… Ti dice che tu sei libero ADESSO!”

La Via più Semplice

Scarso

Ordina su Il Giardino dei Libri

La Via più Semplice. Intervista con il maestro.

Madhukar, come definirebbe il Suo messaggio in poche parole? Che ogni persona, indipendentemente delle sue circostanze di vita, è libertà e pace. È allo stesso tempo anche il messaggio fondamentale di Advaita? Sì, il messaggio di Advaita è: Tu sei Questo! Essere tutt’uno, Essere qui.

Il Questo comprende tutto. Nella nostra cultura e nella tradizione cristiana il Questo viene chiamato Dio, l’intero universo. Nella tradizione dell’Advaita il Questo viene descritto con “Sat-Chit-Ananda”. Si traduce generalmente conesistenza-coscienza-beatitudine. Secondo la mia esperienza, anche la beatitudine è solo un’apparenza di corpo emente. La pace è verità assoluta: questo è conoscenza vera. Perció descriverei il Questo con: esistenza coscienza pace.

Advaita è una direzione filosofica e la filosofia non può mai spiegare realmente l’Essere o l’esperienza dell’Essere, ma può solamente provare a interpretarlo. La verità assoluta è che la Divinità è già qui. Non viene da fuori, ma esiste inognuno di noi. Non c’è separazione.  Solo Essere. Non esiste dualità. Questa èl’essenza dell’Advaita. La parola del Sanscrito indo-germanico significa letteralmente “non-dualità”. Lei chiede alle persone che L’ascoltano di indagare sé stessi. Cos’è la sostanza dell’autoindagine? Come la si pratica?… >> continua a leggere >>

ARTICOLI CORRELATI

I Processi Dell’Arte Alchemica. Premettiamo che il Lavoro Alchemico dell’uomo su sé stesso deve consistere innanzitutto nella purificazione da tutte le emozioni negative che pervadono la sua personalità. La lamentela, l’odio, la rabbia, la gelosia e ogni genere di giudizio e fastidio verso gli altri devono essere scomparsi prima che egli possa avventurarsi nei mondi spirituali. In queste dimensioni superiori l’aspirante viene sottoposto a ogni sorta di attacchi emotivi e mentali da parte delle forze ostili che vi abitano e che egli stesso suscita per risonanza. Solo un perfetto equilibrio di emozioni e pensieri potrà renderlo capace di difendersi e di distinguere la realtà dalle allucinazioni.

Lascia il tuo commento:
Precedente Il Corpo Causale Successivo Il Metodo Bates