La Rivoluzione del Coniglio

La Rivoluzione del Coniglio – Come il buddismo mi ha cambiato la vita.

“Quando si impara a gestire la mente ed a mantenere alto lo stato vitale, cambia la vita.”

Aloha! Sono Antonello Dose, quello del ‘Ruggito del Coniglio’.

Da molti anni pratico il buddismo di Nichiren Daishonin.

Ho iniziato per curiosità, per fiducia verso chi me ne aveva parlato e aveva insistito tanto affinché partecipassi a una riunione in una casa privata.

‘Metti dei calzini puliti’ mi disse Betta, ‘ti chiederanno di togliere le scarpe.’ Il mio è il racconto di venticinque anni di esperienze di fede e di vita quotidiana che mi hanno permesso di approfondire la conoscenza di me stesso e di quello straordinario, profondissimo, misterioso, gioioso fenomeno che si chiama ‘vita’ e che ci vede, consapevoli o meno, tutti coinvolti.

Provengo da una famiglia cattolica ed è stato inevitabile, in questi anni, avere dubbi di ogni genere e confrontare i risultati che ho ottenuto seguendo prima una religione e poi l’altra.

Ho sperimentato cosa significa abbracciare il Sutra del Loto e recitare con costanza Nam-Myoho-Renge-Kyo, la Legge dell’Universo.

Ho provato gli effetti del Daimoku sullo stato vitale, nella percezione di me e degli altri, nella salute, nella protezione dagli incidenti e nell’attirare la buona fortuna.

Sono tanti i motivi di gioia e di gratitudine che mi spingono a questo racconto, finora vissuto gelosamente in privato, ma la gioia più grande, da un po’ di tempo a questa parte, è notare che il fenomeno vita funziona esattamente come intuito e descritto dal primo Budda storico Shakyamuni, come spiegato da Nichiren Daishonin nel XIII secolo e attualizzato da quello che considero il mio maestro, Daisaku Ikeda.

Ci sono stati anche dolori, malattie, lutti.

E l’energia vitale per affrontarli.

Ma ciò che conta è che direzione diamo all’esistenza, alla nostra mente e al nostro cuore insieme, kokoro in giapponese.

Il buddismo mi ha cambiato la vita, e ve lo racconto senza pudori.” Questa è la storia di Antonello Dose.

Una storia intensa, empatica, dolorosa.

Svelata anche negli aspetti più duri, con una scrittura lieve e luminosa che ci sorprende.

Prima di incontrare Ikeda, Dose ha avuto due maestri: Eugenio Barba, il grande guru del teatro di ricerca, e Enrico Vaime, il gran maestro del varietà radiofonico e televisivo.

La sintesi inaspettata che ne deriva, di leggerezza e di radicalità antropologica e mistica, fa di questo libro di iniziazione al buddismo una lettura difficile da dimenticare.

Antonello Dose conduce da ventidue anni insieme a Marco Presta il programma radiofonico Il Ruggito del coniglio“, in diretta ogni giorno su Rai Radio2. Per Ascoltare Il Ruggito del coniglio  clicca QUI

La Rivoluzione del Coniglio
Come il buddismo mi ha cambiato la vita

Nam Myoho Renge Kyo è il ritmo che regola e comprende la vita dell’universo. In questa semplice frase sono racchiusi tutti gli insegnamenti del Buddha e la saggezza che ne deriva. La traduzione letterale suona all’incirca in questo modo: “Dedico la mia vita alla mistica Legge del Sutra del Loto”. Myoho Renge Kyo è la traduzione in cinese antico del titolo del Sutra del Loto, il più alto insegnamento del Buddha Sakyamuni.


Sutra del Loto – Il Sutra del Loto è la mistica visione del Buddha a cui, per quasi venti secoli, si sono inchinati India, Cina e Giappone e l’hanno fatta propria.

Dire che il Sutra del Loto è la Bibbia dell’Oriente è solo un’ap­prossimazione molto vaga.

Esso è soprattutto un mantra, una formula magica, un frammento di paradiso caduto sulla terra. Un’apertura del cuore e della mente. Dove il tempo e lo spazio della successione ordinata e lineare a cui abbiamo incatenato le nostre vite e i nostri pensieri si perde nella visione simultanea dell’infinitamente piccolo e dell’infinitamente grande, dell’infinitamente prima e dell’infinitamente dopo.

Il dolore dell’esistenza è sempre presente ma è ormai ridotto a un incidente trascurabile, dovuto all’infantilità degli esseri così persi nelle loro piccole gioie e dolori da non scorgere che fuori ce l’universo intero con cui giocare. Proprio come il fiore di loto che, pur crescendo nel e dal fango, non ne resta macchiato.

Francesco Sferra insegna Lingua e letteratura sanscrita presso l’Università di Napoli L’Orientale.

Sutra del Loto

Voto medio su 2 recensioni: Buono

Contenuti da leggere scelti per te…

10 frasi buddiste che possono cambiare la tua vita – Non è necessario convertirsi al buddismo per godere dei benefici che ci può dare. Basta mantenere una mente aperta e il cuore disponibile. » continua a leggere

Come Recitare una Preghiera Buddista – Il Buddismo, diversamente da altre religioni, non è caratterizzato da molte preghiere, perché la preghiera buddista è un semplice dialogo spirituale che aiuta la concentrazione mentale ed emotiva. Quando inizi a pregare, cerca di visualizzare le entità che nomini come degli esseri felici e in pace. Immagina che i tuoi pensieri di amore e gentilezza li raggiungano, li tocchino e li abbraccino donando loro pace, benessere e felicità. » continua a leggere

Crediti immagine Fresh Paint

Lascia il tuo commento:
Precedente L'Arte di Realizzare l'Impossibile Successivo La Filosofia di Gesù - Il messaggio di amore che libera il tuo potere spirituale