La Morte non Esiste

La Morte non Esiste

Gli ultimi sviluppi delle neuroscienze ci hanno dimostrato che mente e cervello non sono la stessa cosa, ossia che la mente è in una dimensione aspaziale ed atemporale ed il cervello la capta da un altrove. Pertanto, quando moriamo, la nostra mente sopravvive alla morte del cervello, cosi come le trasmissioni televisive sopravvivono alla rottura o distruzione del televisore.

La Morte non Esiste – Quando l’uomo è messo di fronte a qualcosa molto più grande di lui, delle sue forze, quando è precipitato nell’abisso e nel buio, riesce a riconoscere dentro di sé una forza nuova e prima sconosciuta, nascosta dal quotidiano dei pregiudizi e delle convenzioni sociali… La morte non esiste, attraverso una trama serrata ed avvincente, apre il lettore ad una nuova attenzione verso la globalità della realtà che lo circonda, mettendolo in cammino…

L’Autore ha inserito nel testo una precisa chiave di lettura esoterica, che nasconde importanti messaggi sulla natura nascosta della razza umana e la formula del segreto della Creazione, così come tramandata dalle antiche civiltà del nostro pianeta sino a noi attraverso la ininterrotta Tradizione Iniziatica. Si tratta di un codice segreto fatto di parole, numeri e colori che appaiono e scompaiono nel testo, e che sta al lettore attento cercare di scoprire e mettere in sequenza intuitivamente (provando e riprovando, “solve et coagula”), sotto l’apparenza del linguaggio di un avvincente romanzo di fantascienza…

Seppure il tema narrativo sia collocato in un futuro a breve termine, il lettore avrà la suggestione analogica di trovarsi, al di sopra del tempo e dello spazio, dentro la letteratura iniziatica medievale come nel calendario cosmico di civiltà estinte da migliaia di anni… Forse, per cominciare a capire che gran parte del pensiero dell’uomo si esaurisce nella memoria inconscia di sé stesso attraverso decine di migliaia di anni…

Francesco Brunelli

Biocentrismo – Robert Lanza  L’universo, la coscienza. La nuova teoria del tutto. Un libro capace di dare all’universo e alla sua percezione tutto un altro significato. Il Novecento è stato il secolo della fisica. Le scoperte sull’atomo, le sue particelle e l’architettura del cosmo hanno prodotto la nostra concezione di universo e tutta la tecnologia che plasma la vita quotidiana. Eppure, proprio la fisica non è stata capace, e non lo è ancora, di rispondere alle antichissime domande dell’uomo, invocando come risolutiva quella teoria del tutto che ha a lungo inseguito e mai raggiunto. Che cosa c’era prima del Big Bang? Perché l’universo sembra costruito perfettamente su misura per l’uomo? E se chiudiamo gli occhi, l’universo esiste ancora? Esistono lo spazio e il tempo? Che cosa succede dopo la morte?

Biocentrismo accoglie queste domande in una prospettiva inedita e affida alla biologia l’onere di far progredire le risposte: ciò che percepiamo come realtà non è che un prodotto della coscienza, scoperte scientifiche incluse.

È la creatura biologica a modellare il racconto. Soltanto quando la materia diviene cosciente di sé e comincia a osservare l’esistente, l’universo intero muta la propria natura dallo stato indeterminato di probabilità – così come definito dalla teoria quantistica – a quello di misteriosa, concreta presenza: a partire dal fotone, dal petalo di una margherita, dal vento, per arrivare alle nebulose più remote.

Robert Lanza – uno dei maggiori scienziati viventi, noto per le sue ricerche sulle cellule staminali – allestisce un’originale trattazione scientifica che ha la luce della semplicità e formula una teoria che colma un vuoto, oltraggiosa sia nei confronti della religione che della scienza. Una teoria che ha la necessaria e smisurata ambizione di porre la domanda: che cosa è l’universo? 

Biocentrismo
L’universo, la coscienza. La nuova teoria del tutto

Voto medio su 3 recensioni: Buono

Disponibile anche su Amazon
( Robert Lanza , Bob Berman Amazon )

Vivi Ora e Oltre la Morte – Un libro che invita a vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo che trascorriamo con le persone che amiamo: solo così potremo apprezzare molto di più i nostri simili, invece di lamentarci sempre, e il mondo sarebbe molto più bello.

Vivi Ora e Oltre la Morte
Ordina su Il Giardino dei Libri

Sorella Morte – Quando vi è nascita, vi è morte. quando vi è morte, vi è rinascita. Questo libro vuole rassicurare chi lo legge che la morte non è la fine della vita ma l’inizio di un’altra”.

Sorella Morte
Quando vi è nascita, vi è morte. quando vi è morte, vi è rinascita

Articoli correlati….

Il Segreto della Vita e della Morte –   Il viaggio dell’anima.  Nella nostra società non abbiamo ancora, nonostante tutte le conquiste tecnologiche, una comprensione reale del significato della vita e, ancor meno, una reale considerazione della morte.

Il Mistero della Vita dopo la Morte – Scoperte scientifiche, tradizioni spirituali e coscienza. Cosa accade dopo la morte?

Coscienza oltre la Vita – La scienza delle esperienze di premorte. La coscienza sopravvive o no alla morte? Un cardiologo di fama internazionale ci illustra le sue strabilianti ricerche.

Le Prove Scientifiche della Vita Dopo la Morte – Cinque anni di ricerche scientifiche dimostrano che la vita continua dopo la morte e che è possibile comunicare con l’aldilà.

Milioni di Farfalle – Il racconto di un neurochirurgo americano che ha scioccato il mondo… Il Paradiso esiste. Ci sono stato.

La Morte e la Vita Dopo la Morte – La nascita ad una nuova vita.

La Morte è di Vitale Importanza – Riflessioni sul passaggio dalla vita alla vita dopo la morte.


Approfondimenti…

Ecco che cosa c’è dopo la morte – La tesi choc del terzo scienziato al mondo. La teoria di un famosissimo scienziato prova a spiegare come la vita va avanti per sempre… continua  »

Dove va l’Anima dopo la Morte? – SCIENZIATO RUSSO AFFERMA: «HO FOTOGRAFATO L’ANIMA. Intervista a Konstantin Korotkov: La Scienza dell’Energia Invisibile continua  »

Manuale per Sopravvivere dopo la Morte – Esperienze di un viaggiatore astrale. continua  »

Viaggi Astrali, uscire dal proprio corpo. I viaggi astrali, e cioè uscire dal proprio corpo, indicano la scoperta di nuove dimensioni, l’esplorazione di mondi sconosciuti e, soprattutto, la conferma che la nostra anima non è prigioniera della carne e che quindi è possibile liberarsi dei propri limiti fisici e mentali continua  »

Crediti immagine Fresh Paint

Precedente Cash In a Flash Successivo Creati-vità