Crea sito

La felicità – Istruzioni d’uso per comuni mortali

La felicità. Istruzioni d’uso per comuni mortali.

Se ormai hai perso ogni speranza, se ogni giorno della tua vita è una lotta all’ultimo sangue coi problemi economici, con gli altri e con te stesso, ascolta: non si tratta di cambiare o stravolgere la tua esistenza, ma soltanto di capire come riuscire ad affrontarla nel migliore dei modi, cercando di raggiungere la felicità.

Questo libro parla di quella che è la strada verso la felicità, e lo fa in modo semplice e accessibile. Un libro sia per chi ha del gran tempo da dedicare al proprio benessere interiore, sia per chi corre dalla mattina alla sera, trascinato dal vortice degli eventi della società in cui viviamo, perché, in fondo “Non è importante ciò che hai, ma ciò che senti di avere”.

LEGGI ESTRATTO

Se c’è qualcosa che non va, i casi sono due o proviamo a cambiare le cose o accettiamo e lasciamo andare. Dentro di noi non devono rimanere cose “irrisolte”… cambiamo o accettiamo… e naturalmente non continuiamo a sbattere la testa contro il muro (spreco di energia).

Se c’è qualcosa che abbiamo provato a cambiare già troppe volte, ma ancora non va, dobbiamo accettarla e “lasciarla andare”. Forse i primi tempi vi sembrerà difficile trovare qualcosa per cui essere grati, soprattutto perché se state leggendo questo libro è perché c’è qualcosa che non va e che vorreste cambiare, ma iniziando anche dalle piccolissime cose che avete già e che potrebbero manifestarsi durante la vita di tutti i giorni, di qui a breve vi renderete conto, voi stessi, che solo facendoci caso, le cose per cui essere grati sono molte di più di quante possiate immaginare.

Iniziate dalle piccole cose e continuate, a pensarci, a riviverle, ad assaporarle fino in fondo. Potete anche ingigantirle a tal punto da farle sembrare molto di più di quello che sono, non è poi così difficile se pensate a quante volte siete riusciti ad ingigantire le cose negative, potete farcela anche con quelle positive! Impegnatevi a cercare il lato positivo di quello che succede, delle cose e delle persone che vi circondano.

Fate diventare l’ESSERE FELICI un’abitudine! Secondo la teoria di Maxwell Maltz, autore del libro Psicocibernetica, per acquisire un’abitudine ci vogliono 21 giorni. Iniziate da oggi ad essere grati e felici per tutto quello che avete e vedrete che ci vorranno meno di 21 giorni per iniziare a stare meglio! Estratto da La felicità – Istruzioni d’uso per comuni mortali di Federica Giuliani

Mi sono imbattuta in un libro… E, pagina dopo pagina, ho iniziato a sentire il germoglio di un’idea nascere in me… All’inizio, leggevo qualche pagina, e lo riponevo ordinatamente. Uscivo, per acquisti o per svolgere semplici mansioni quotidiane. Poi ho iniziato a metterlo nella borsa. Mi faceva piacere averlo con me. Poi ho capito. Che si tratta di me. Il mio insegnante di Argomentazione in università diceva che il momento chiave di un libro è il Cambiamento: quella pagina, quell’idea, quella dinamica, che muta il tuo essere.

Io ho iniziato questo processo alla pagina 1. E terminato il libro, non è finito. Penso che amereste leggerlo. Perché lo ha scritto Federica. Perché noi mamme abbiamo qualcosa da dire che fodera il cappotto della nostra anima. E perché è una sintesi perfetta delle risposte che cerchiamo, nell’andirivieni della vita. Noi siamo! Con diritto, umiltà. Noi. E tutto il mondo attorno… armonico, sintonico, semplice e complicato. Leggetelo! È un testo che riempie. Qualsiasi siano le domande.  il 23 novembre 2017

Federica Giuliani


La felicità non è qualcosa da guadagnarsi o da meritarsi, non è una dote morale, è un abito, come dice il dott. Schindler, è “uno stato mentale in cui abbiamo pensieri piacevoli per buona parte del tempo”. La felicità non è la ricompensa alla virtù, disse Spinoza, ma la virtù stessa. La felicità non sta nel futuro, ma nel presente, non deve essere condizionata alla soluzione di problemi esterni, la vita è una serie di problemi e se aspettiamo di risolverli tutti prima di essere felici, non lo saremo mai.

La felicità dipende da noi – Esercizio –Tutti noi vorremmo che ogni nuovo giorno fosse solare e positivo, ma il positivo deve partire da noi. Non possiamo farci comandare dai fattori esterni. Se la nostra felicità dipende dagli altri, vuol dire che abbiamo un problema da risolvere. Certamente non è facile essere sereni se tutto va male, ma è … continua a leggere »


Articoli correlati…

96 Lezioni di Felicità – Tutti i segreti del Metodo Konmari 

Self Love – Un Viaggio Verso la Felicità – Come imparare a volersi bene.

Lezioni di Felicità – Un libro che tocca le corde più profonde del cuore. Aiuta a cambiare…cambiare per VIVERE.

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube