La Fede e il Pensiero Positivo

La Fede e il Pensiero Positivo – Gli eventi della vita possono portarci a sentire un peso troppo grande sulle nostre spalle. Ma solo con un atteggiamento positivo possiamo integrare giustamente l’esperienza della sofferenza.

Quante volte nella vita ci siamo ritrovati a pensare che la nostra sofferenza è troppo grande per noi stessi, che non capiamo il perché di quello che ci succede, che tante volte preghiamo per qualcosa che non accade mai e che anzi accade proprio il contrario? Quante volte la paura di non farcela a sopportare o a superare un triste momento ha consumato le nostre energie fino allo stremo?

Forse non ci siamo trovati mai in queste situazioni di dolore o forse ci siamo trovati tante volte, troppe volte a pensare che sia finita, che non ci sia più niente da fare, che niente e nessuno possa sostenerci ed aiutarci nelle prove difficili, ma se invece scoprissimo che questa forza di comprendere e di reagire fosse dentro di noi?

Se tutto quello di cui avessimo bisogno fosse così a portata di mano come un bicchiere d’acqua? Forse varrebbe la pena di soffermarsi a lungo su questa riflessione, visto che qui non si sta parlando di risolvere o capire un problema e basta, ma questo nuovo atteggiamento potrebbe condurci probabilmente alla gioia di vivere e allo star bene con noi stessi. Che forse questo sia proprio lo scopo della nostra vita?

Mi pongo con questo atteggiamento facile e positivo perché grazie all’esperienza che ho vissuto durante il periodo di coma, causato da un disastroso incidente motociclistico che mi ha privato dell’uso delle gambe, ho appreso una maggior conoscenza di noi stessi e delle nostre potenzialità e capacità.

In questo lungo “cammino” che mi vede protagonista ormai da più di dieci anni, sto sperimentando su me stesso e con chi entra in contatto con me attraverso testimonianze, condivisione di esperienze altrui, attraverso il lavoro nelle scuole che faccio come prevenzione stradale, attraverso convegni, trasmissioni televisive e radiofoniche, una modalità di esistere che si basa principalmente su un ascolto della Vita con tutti i suoi segnali e su un atteggiamento mentale POSITIVO.

Il pensiero positivo e la Fede, o meglio come usare il pensiero in modo positivo per coltivare meglio la Fede che serve di fronte alle esperienze della vita. Fede intesa come da suo originale significato che proviene dal greco pìstis che significa: “un fiducioso e coraggioso aprirsi alla conoscenza”. di Alessio Tavecchio  Tratto da nonsoloanima.tv

Alessio Tavecchio è nato a Bergamo il 7-12-1970 e attualmente vive a Monza.

Si è diplomato in informatica ed ha intrapreso gli studi universitari in ingegneria elettronica. Grandi sogni, alte ambizioni, ma un continuo senso d’insoddisfazione lo accompagnava, senza però impedire al suo cuore di sussurragli, di tanto in tanto: “Che cosa stai facendo, cosa stai cercando, dove vuoi andare…

Fermati un attimo… ASCOLTAMI!

A 23 anni ha avuto un grave incidente motociclistico che ha cambiato radicalmente la sua vita. I medici non gli hanno dato alcuna speranza di tornare come prima, ma in lui è successo qualcosa di così grande e importante da permettergli di non rassegnarsi di fronte a questo limite.

Dopo la fase ospedaliera ha cominciato subito a nuotare e a vincere i campionati Italiani. Ha partecipato ai Campionati Europei di nuoto per disabili a Perpignan ‘95 (Francia) e anche alle ParaOlimpiadi di Atlanta 1996, giungendo sempre in finale. Ha imparato a sciare, lavora come consulente ACI per la prevenzione stradale nelle scuole, ma non solo; è attivo nel sociale con un grande sogno nel cassetto da realizzare: la omonima Fondazione da lui creata si prefigge di costruire un Centro di accoglienza, formazione e sport per disabili, unico nel suo genere in Italia: Open Village Monza www.alessio.org

Ha scritto questo libro per far capire che la guarigione “impossibile”, va cercata giorno per giorno con grande FEDE in se stessi e in Dio.

In questa cronaca Alessio racconta in modo semplice e spontaneo la sua esperienza e il cammino nuovo che si delinea per lui, affrontando e superando limiti, dolori, paure, ma anche godendo della gioia e dell’amore che può cogliere ovunque per raggiungere quella guarigione Spirituale che sta assolutamente alla base di qualsiasi guarigione fisica.

La guarigione non è un obiettivo, ma è la conseguenza di un modo di vivere.

Cronaca di una Guarigione Impossibile

I libri consigliati di Alessio Tavecchio

( Alessio Tavecchio Amazon )

Alessio Tavecchio Macrolibrarsi )

Alessio Tavecchio Giardino dei Libri )

Per approfondire leggi questi articoli …

La forza della fede – Una forza che non è semplice credulità fanatica e mentale ma un’ energia che sente la presenza di Dio cosi come quella della realtà della propria anima

Il Pensiero Positivo rappresenta la chiave per scardinare gli schemi mentali negativi che sono tra le cause sia delle malattie che ci affliggono che della nostra infelicità in generale.


Articolo correlato… La Fede e la Legge di Attrazione – Un messaggio di speranza, di amore, ma soprattutto di possibilità. Realizzare i propri sogni, le proprie ambizioni.

Lascia il tuo commento:
Precedente Giobbe - Il Segreto della Bibbia Successivo Meditare: la nuova iniziazione