InCarnAzione

InCarnAzione – Romanzo Cosmico …

«La prima cosa che dimenticherai sulla terra sarà chi sei e da dove vieni. Il corpo che ti verrà affidato sarà perfetto per ciò che dovrai vivere. Ogni esperienza, ogni persona, ogni cosa che incontrerai sul tuo cammino… sarà stata una tua scelta».

incarnazione-1

Sebastian è un’anima che studia su Sirio all’Università dell’Incarnazione. Sceglie di incarnarsi su Terra per sciogliere un antico nodo denominato “autocontrollo estremo”.

Dopo la firma del Contratto di Incarnazione, il saluto ai compagni di corso e alla sua donna, parte dalla stella e arriva a visualizzare il momento del suo concepimento. Vivrà tutti i traumi e le difficoltà della materia densa, a cominciare dalla gestazione e dal parto. Crescendo dimenticherà da dove realmente proviene, dimenticherà i suoi amici e il suo amore.

Sulla Terra comincerà a sperimentare tutta la bellezza e i limiti dell’ego umano descrivendo una vita in salita, ma solo perché è destinato ad arrivare – tornare – in alto.

Il protagonista affronterà le vicissitudini quotidiane, il rapporto con la madre, con la società e con le persone attraverso emozioni altalenanti, in un susseguirsi di sorprese e scoperte che coinvolgono il lettore come fosse la sua storia personale.

Il sogno – Estratto dal libro “InCarnAzione”

Sperimento per la prima volta il Sogno (parola derivata da “sommo”) e rientro subito in contatto con gli amici e i professori. La situazione vissuta inizialmente richiama alla mia memoria la parolaTestimone (“testa/monade”), che poi è lo stato senza emozione provato nel momento in cui osservavo quella scena tra le prime due figure umane (Madre-Padre) con cui sono venuto a contatto.

Riassumendo, ho avuto due diverse fasi: una da osservatore-testimone e un’altra in cui le emozioni di Madre hanno cominciato a far parte di me. Ora, però, inizio di nuovo a percepire un disagio, un disturbo che richiama in parte lo stato d’animo irrequieto che sentivo su Sirio.

Forse nella mia vastità di sensazioni c’è quella parte nascosta che sono venuto a risolvere e a osservare da vicino, su Terra, per poterla trasformare. In umano si chiama Ombra, il cui significato è “nube gravida d’acqua”.

In effetti la forza di gravità (peso, roba grave) inizia a far parte di me, e sento che dentro prende forma qualcosa che non so descrivere.

Nel sogno, Genex mi ricorda subito cose importanti: «L’etimologia delle parole su Terra nasconde il segreto della comunicazione con l’inconscio! Ricorda che gli umani, delle parole, ti insegneranno quasi sempre un significato diverso da quello originario, e questo è il primo inganno del Gioco! Le parole creeranno la tua realtà insieme ai pensieri, alle emozioni e alle azioni, e sarà molto importante la scelta di quali userai, e soprattutto come! Studia le etimologie e falle tue!»

Vedremo… Sperimenterò!

Mi sento già pronto a uscire, nel sogno scalpito e sono in fibrillazione, ma dovrò aspettare quel fatidico numero, quello della realizzazione spirituale, il numero nove, per avere un corpo formato e fare la mia esperienza. Nove mesi. L’accesso al tempo terrestre mi fa subito ascoltare la mia impazienza.

C’è da aspettare (etimologia terrestre: “guardare frequentemente”), termine che non trova corrispondenze su Sirio. Sorrido pensando a quante cose avrò da raccontare al ritorno, ma Avillene si intrufola nelle mie fantasie e mi riporta alla realtà:

«Mio amato, non divagare ora. Resta centrato nella creazione e nell’ascolto di te, perché hai l’occasione di sciogliere quel nodo di irrequietezza che ti porti dietro da quando ci siamo incontrati, forse già da prima. Più avanti non ricorderai di avere questa parte oscura, tenterai di spostarla in tutti i modi per non volerla affrontare, mentre tutto nella realtà terrena ti parlerà di quel legame. Sei un essere unico, splendido e dolce, non dimenticarlo mai».

Queste comunicazioni saranno sempre più rarefatte, a mano a mano che il mio corpo crescerà e farà esperienza nell’utero (utero… uhm, mi pare derivi da ut-taras, “ciò che sta oltre, al di sopra”, ma anche “otre”).

Le emozioni di Madre cominceranno a far sempre più parte di me ed entreranno nelle mie cellule giorno per giorno. La mia crescita sarà già segnata da quello che Madre proverà emozionalmente durante la Gravidanza (danza grave, il “ballo pesante” che dovrò alleggerire).

Esco ed entro dal sogno in continuazione, e collaudo questa pulsazione che si fa spazio in me.

Sto passando dallo stato di “iniziato siriano” a essere umano. In questo gioco di ruolo dovrò mantenermi presente, soprattutto quando la barriera di protezione su Terra cercherà di creare in me l’illusione del male che Madre sta già trasmettendomi inconsciamente.

L’influenza maligna crede di avere completo potere sugli esseri di luce che sono presenti su questo pianeta. Tutte le forme di vita che la accolgono rischiano di trasformarsi nel Dimenticante, un assorbito dalla falsa vita.

Colui che perde la memoria del ritornare a casa.

Io, per fortuna, so come fare per ritornare: accogliere la mia Ombra anziché scansarla, e ricaricarmi spesso nella natura e nei pressi dell’acqua. Estratto dal libro di Andrea Pietrangeli – InCarnAzione

Documentario inedito realizzato per le presentazioni dal vivo del libro: InCarnAzione (Romanzo Cosmico).

Andrea Pietrangeli – Ricercatore, studioso, musicista, compositore e grafico creativo. La sua missione in questa vita è di condividere conoscenza ed esperienze con il maggior numero di persone possibile, attraverso conferenze e seminari sul risveglio della coscienza. Dal 2008 conduce divertenti laboratori sperimentali sui comportamenti emozionali dell’individuo. Nel 2012 ha pubblicato con  Anima Edizioni il libro Manuale di Risveglio, nel 2013 ha pubblicato con Spazio Interiore il libro Rievoluzione, Vive a Roma, sua città natale.

InCarnAzione
Romanzo cosmico
Ordina su Il Giardino dei Libri

La matrix ti viene donata: Dopo circa dieci anni passati alla ricerca spasmodica, dedicati al risveglio e alla diffusione di concetti spirituali, alla condivisione… Dopo dieci anni di allontanamento dai dogmi, dalla televisione, dalle informazioni. Dopo dieci anni di meditazione, purificazione, viaggio all’interno di me, mi affaccio a questo nuovo viaggio ignoto – all’inconoscibile – con la delicatezza e la curiosità di un bimbo…. continua a leggere »

La risurrezione o resurrezione è il ritorno alla vita dopo la morte con un’analogia al risveglio successivo al sonno…  Leggi l’articolo  »


Articoli correlati…

Liberazione – Romanzo animico – Una straordinaria avventura per ricontattare la coscienza di gruppo e guarire antiche ferite mai curate – narrata attraverso gli occhi degli animali, il loro vissuto e la loro allegra energia – che proietta il lettore dentro una favola delicata e sorprendente in grado di ricordare il messaggio della vita: essere se stessi nel bene e nel male.

La Prossima Vita – Puoi programmare consapevolmente la tua prossima incarnazione. Questo libro è una guida spirituale molto utile per conoscere meglio se stessi e programmare le prossime incarnazioni.

La Reincarnazione nel Mondo Antico e nel Mondo Moderno… La nozione di reincarnazione – antica come il mondo – è così utile per la condotta della vita, così ricca di insegnamenti, che stupisce il vederla ancora combattuta da alcuni con tanta asprezza. Tuttavia, una volta ammessa la reincarnazione, e soprattutto dopo averla giustamente compresa, la successione di fortune e disgrazie, di prove e di gioie che costituisce la nostra esistenza si illumina di una luce nuova…

Il Volo del Pellicano – Un thriller alchemico-esoterico, in cui Giulio Cortesi si trova per caso coinvolto in un’insolita ricerca, un’avventura intellettuale tra antichi simboli e opere d’arte, che lo porterà a scoprire i segreti dei Rosa+Croce, degli iniziati alla fratellanza, dei personaggi storici che nei secoli hanno costruito il destino della Stirpe di David….

Crediti immagine Fresh Paint

Lascia il tuo commento:
Precedente 96 Lezioni di Felicità – Tutti i segreti del Metodo Konmari Successivo Fortuna: si può attirare?