Crea sito

Il vaso di Pandora: mito o realtà?

Il vaso di Pandora: mito o realtà?

Nel vaso c’erano i “mali” che si sono diffusi nel mondo e hanno segnato le sofferenze umane. E se i “mali” fossero le idee dominanti?

Pandora e il vaso

Pandora è la bellissima donna creata dagli dei e inviata sulla Terra con molti doni, tra gli altri un vaso che non avrebbe dovuto aprire. Epimeteo come la vide se ne innamorò e subito la sposò, malgrado il parere contrario di suo fratello Prometeo. Pandora dimenticò il vaso, ma una notte, mentre suo marito dormiva, lo aprì e così i “mali” si sparsero nel mondo: invidia, rabbia, sospetto e diffidenza, lotta e conflitti dolorosi, paura e rabbia.

Lo richiuse subito spaventata e fece in tempo a lasciare la speranza che consentì agli uomini di sopravvivere.

La speranza, si sa, è l’ultima a morire, ma chi vive di speranza… disperato muore.

I miti sembrano anticipare ciò che succede oggi nel mondo, sempre più intricato, pieno di problemi insoluti e di governi incapaci a risolverli. La soluzione c’è ed è quella Verità nascosta agli uomini. E il Fuoco cosmico che ci anima, la Vita, la coscienza che la realtà dipende da noi e dalle nostre azioni.

Prometeo e il Fuoco

Prometeo è il Titano che “vede prima”, ama gli uomini e vuole liberarli dalle loro catene. Perciò dona loro il Fuoco divino, forse lo stesso “Fuoco che non brucia” di cui parlano i Vangeli, l’Amore che innamora, «l’Amor che move il Sole e l’altre stelle» come canta Dante, l’Amore che unisce e anima infiniti mondi intelligenti, come dice Giordano Bruno.

Miti o filosofie? No, c’è il lato neutro della Forza elettrodebole che ha energie altissime, tali da co-muovere tutte le nostre cellule e incendiarle di amore. È stato scoperto nel 1973 e chiamato con un nome privo di significato: “corrente neutra debole”.

Gli strumenti scientifici non sentono l’amore e gli dei con le loro idee dominanti sono interessati più al proprio potere che al benessere degli uomini. Il Fuoco ora mostra i Suoi effetti straordinari a chi vuole liberarsi dalla schiavitù

I Giganti e gli Dei

La lotta tra i Giganti e gli Dei è riportata sull’altare di Pergamo che è a Berlino. Interessati alla dipendenza degli uomini, gli “dei” – i “potenti” – nascondono il Fuoco per conservare i propri privilegi; perciò promuovono l’idea dei limiti che induce gli uomini a combattersi. L’idea è falsa, smentita sia dal Fuoco sia dalla Natura che si rigenera con l’amore e senza combustibili, ma domina tuttora le menti umane.

Dopo un lungo supplizio cui incatena Prometeo, Giove sente crescere però la disubbidienza del genere umano e allora, per conoscere il futuro, lo libera. Il Titano annuncia la “morte” delle idee dominanti e la “nascita” di una nuova coscienza capace di discernere tra il vero e il falso. E la fine di una storia che ha sfruttato la servitù e l’inizio di una nuova era di libertà.

Idee dominanti e Realtà reale

Le idee dominanti creano la realtà economica e finanziaria del mondo. Sono reali o virtuali, utili al genere umano o all’esercizio del potere?

Dio

L’idea di un unico “dio creatore” domina le menti, è alimentata da un libro “sacro”, la Bibbia, di cui sono state stampate almeno 6 miliardi di copie. Ma… la Bibbia descrive una “creazione”?

Chi ha tradotto il testo originale, in ebraico antico, la considera un’occupazione culturale che ha creato miliardi di credenti, pronti a combattersi e a coltivare usanze… discutibili.

Una è la secolare sudditanza del genere femminile, costretto a generare figli anche se non desiderati, non amati e destinati all’infelicità.

Suddivisa tra Antico e Nuovo Testamento, la Bibbia dei cristiani è diversa da quella ebraica che si limita a quello Antico. Il Nuovo annuncia l’Apocalisse, l’evento epocale che stiamo vivendo e che non è la “fine”.

È la rivelazione della realtà reale, prova che abbiamo creduto a idee false e ignorato l’esistenza del Fuoco divino che possiamo usare e così liberarci dalla sudditanza agli idoli che ci rendono schiavi.

Denaro

La Natura si rigenera con un unico codice genetico, il DNA, che è stabile e connesso all’RNA che è instabile. I due codici generano le funzioni vitali di tutti gli organismi senza bisogno di denaro. È un mezzo di scambio utile e lo sarebbe ancora di più se fosse legato ai beni reali, a quelli che fanno bene al genere umano e alla Natura tutta.

È invece solo virtuale, un numero o serie di numeri valutati da pochi “esperti” che determinano poi la politica mondiale.

Londra è la capitale del Commonwealth che unisce 53 Stati sparsi nel mondo, un totale di oltre due miliardi di persone. Il Regno Unito ora esce dall’Unione Europea

Ma… che “unioni” sono? Per lo più legate alle banche e alle multinazionali, a produzioni che prediligono armi, farmaci e fitofarmaci in gran quantità e, in molti casi, di bassa qualità, a produzioni cioè che fanno male. Le potenze mondiali “unite” – usa, uk, ue, sono legate al “dio unico” – il tempo — cinico e indifferente al benessere dell’umanità.

Debito

E il debito mondiale? Nel 2015 aveva raggiunto la cifra record di 152 mila miliardi di dollari (dati dell’FMI – Fondo Monetario Internazionale). La cifra è pari al 225% del PIL – il Prodotto Interno Lordo – di tutto il pianeta. Con chi siamo in debito, i marziani?

No, siamo convinti che il debito sia legato alla freccia del tempo e che le spese militari siano “necessarie”. La verità è che i governi sono tutti in debito con i propri cittadini e in crisi, perché i debiti crescenti implicano manovre economiche che non discutono la “necessità” di armarsi per combattere il “nemico”.

E se il “nemico” fosse la nostra paura, la prigione che ci incatena al passato e ci rende incapaci di progettare un futuro nuovo?

Potremmo affrontare la paura e capire che cosa ci unisce tutti: la Vita, la Forza cosmica intelligente che supera i confini, stabiliti dai “vincitori” a danno dei “vinti”.

La Forza non è un sogno: è stata scoperta in laboratorio dai fisici che la chiamano “elettrodebole”, un nome privo di significato umano. Eppure il Suo “lato luminoso” può essere l’Amore universale. di Giuliana Conforto

Tratto dal libro Il Risveglio e il Gioco Cosmico dell’Uomo

Siamo parte di un unico Organismo Cosmico? La Via verso l’unità è la coscienza… Buchi neri e bianchi, Web Cosmico e iperspazio, wormhole e iper-wormhole sono concetti espressi dalla scienza e i film di fantascienza, ma relegati a un immaginario lontano dalla vita quotidiana, intessuta di fatica e continua corsa contro… il tempo. Lo crediamo un unico “dio” da cui tutto dipende. Eppure la sua unicità è smentita dalla musica e dalla genetica… Più informazioni su Il Risveglio e il Gioco Cosmico dell’Uomo

Articolo correlato….  Cambio di logica – Serve un profondo Cambio di Logica per favorire il benessere di tutti e del tutto, per capire che le preghiere non servono e che i limiti, tanto propagandati quanto temuti, sono falsi.

Foto di Aquamarine_song da Pixabay

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube