Crea sito

Il Segreto delle Ere

La sconvolgente scoperta di un progetto divino che da millenni regge le sorti dell’Umanità

Le stelle non ci rivelano soltanto gli amori della Bilancia o la fortuna dell’Ariete. Nelle stelle c’è di più, è scritta la storia dell’umanità come non ci mai è stata raccontata. Uno scrigno infinito di sapienza, riposto nel luogo più sicuro al mondo. Ma oggi queste conoscenze finalmente ci saranno svelate in questa straordinaria opera.

il-segreto-delle-ere

Il Segreto delle  Ere è un’indagine accurata e scrupolosa che, decifrando simboli esoterici e antiche mappe stellari, conduce il lettore in un’avventura ricca di scoperte e spunti di riflessione, ricomponendo le tessere di un mosaico che, dall’Antico Egitto alla Terra Promessa, dalla Roma imperiale alla Roma cristiana, rivela uno stupefacente segreto: chi ha portato la vita sulla Terra ha ideato un “progetto” che prevede la nascita di un Messia in ogni Era zodiacale.

“Il Segreto delle Ere” svela la trama di un’eterna lotta che vede l’Umanità sospesa tra salvezza e perdizione, progresso e distruzione, bene e male.

Un viaggio tra realtà e leggenda, religione e mito, scienza e coscienza, alla scoperta di una Verità che non può continuare ad essere nascosta. Possiamo crederci o ignorarla, accoglierla o combatterla. A noi la scelta.

Il Segreto delle Ere non è solo un libro:è l’alba di una nuova Era.

 “Le stelle non illuminano il cammino, ma indicano la via.

Qualunque verità gli uomini e le donne stiano cercando sui temi universali dell’esistenza,  questa può essere trovata soltanto lassù”.

Dèi del male – Anteprima di “Il Segreto delle Ere.

La presenza degli Hyksos in terra egizia favorì la diffusione di culti di origine cananea estranei alla cultura autoctona.

La principale divinità del cupo pantheon Hyksos era il temuto Baal, dio di origine sumera.

Centro della sua venerazione era l’antica città di Ugarit ed era noto anche a Cartagine con il nome Ba’al Ammon, in Palestina come Baal Hazor e a Tiro, in Libano, dove veniva chiamato Baal-Sidon.

Ma il suo culto ebbe maggior successo nel Basso Egitto, grazie alle numerose caratteristiche che condivideva con il dio Seth, venerato principalmente nell’Alto Egitto ma ben noto in tutto il paese: entrambe le divinità incarnavano il lato oscuro, distruttivo e lascivo dell’esistenza, controllavano le tempeste, fomentavano le battaglie ed erano associati al dio Crono dei Greci e al Saturno dei Romani.

Il Libro di Enoch ne riporta il nome in lingua fenicia, Moloch, e lo descrive come uno dei Vigilanti ribelli. Secondo la Bibbia, Baal-Moloch pretendeva che in suo onore si compissero sacrifici umani, in particolare di bambini.

Il nome Ba’al o Baal (di cui si conoscono le varianti Bael, Beel, Bayl, Bael, Baell, reso Baël in francese, Ba’alah in arabo e Belu in accadico) è di origine semitica e significa “signore”; da esso derivano i nomi Ba’al Zebub, che vuol dire “signore delle mosche”, e Beel Zabal, “signore del letamaio”.

L’associazione di Baal con il letame trova conferma nel suo equivalente egizio, Seth, il cui nome è composto dallo stesso gruppo di consonanti, st, da cui ha origine l’inglese shit (cioè “letame”), che lo slang americano impiega come sinonimo di “mentire, ingannare”.

Baal e Seth hanno in comune anche l’accostamento a due animali dall’accezione negativa: l’asino e il toro.

Nel deserto del Negev, a sud di Israele, sono state rinvenute centinaia di carcasse di asini sacrificati in onore di Baal durante il periodo Hyksos; per gli Ebrei, l’asino simboleggiava la contaminazione cerimoniale e l’impurità sessuale mentre, per gli Egizi, rappresentava ignoranza e presunzione: per questa ragione, nei Testi dei Sarcofagi, Seth esibisce l’inconfondibile testa di un asino.

L’identificazione di Baal con un toro è documentata in uno dei più antichi miti ugaritici, intitolato Baal e la Giovenca, nel quale Baal e Anath, sua alleata, sono concepiti in maniera tauromorfa», e trova ulteriore conferma nell’etimologia del nome Ba’al, che ha origine dall’indoeuropeo bhln, da cui l’inglese bull, che vuol dire “toro”.

Dalla stessa radice derivano il latino bulla, il francese balle e l’italiano balla, sinonimi di menzogna: l’espressione dire o raccontare balle significa “mentire”. Anche il padre di Baal, il dio fenicio El, veniva raffigura – to con sembianze taurine.

L’associazione dell’egizio Seth con il toro è testimoniata dalla Pietra di Shabaka, nella quale si narra che la bieca divinità assunse sembianze taurine durante uno degli epici scontri con Horus.

All’apice dell’espansione Hyksos nella terra dei faraoni, Baal fu eletto patrono della capitale Avaris con il nome di Baal-Seth, un cupo ibrido che riassumeva le caratteristiche dei due numi nefasti.

La Piramide capovolta – Estratto da Il Segreto delle Ere.

Congiungendo le quattro stelle che perimetrano la costellazione di Orione (Betelgeuse, Bellatrix, Rigel e Saiph), si ottiene un rettangolo; unendo ognuna delle quattro stelle con Sirio, si compone una piramide capovolta la cui base è il rettangolo Betelgeuse-Bellatrix-Rigel-Saiph e il cui vertice, in basso, è Sirio; al centro del solido si stagliano le tre stelle della Cintura di Orione: Z.E.D. Orionis.

Si delinea, così, un’immagine di rara magnificenza: la punta della piramide capovolta si unisce idealmente con il vertice della piramide di Cheope, suggellando mirabilmente il collegamento tra Cielo e Terra.

il-segreto-delle-ere-speciale

Nel 1989, il Museo del Louvre di Parigi si è arricchito di una nuova e singolare opera d’arte, la Piramide Rovesciata, ideata dall’architetto sinoamericano Ieoh Ming Pei e collocata presso il nuovo ingresso al Museo. Realizzata in fibra di vetro speciale e in acciaio, per un peso complessivo di centottanta tonnellate, è alta sette metri e la sua base misura sedici metri per lato.

il-segreto-delle-ere-speciale_2

Il vertice rivolto verso il basso sfiora la punta di una piramide in miniatura collocata sul pavimento: non vi sono dubbi che l’intento del committente dell’opera fosse riprodurre l’immagine della piramide del Cielo che si congiunge con la piramide di Cheope.

Il Segreto delle Ere
La Storia come non vi è mai stata raccontata prima d’ora

Voto medio su 11 recensioni: Buono

ARTICOLI CORRELATI

La Grande piramide e lo Zed – Nuove scoperte nella grande piramide: come fu costruita e cosa nasconde

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube