Il Perdono Assoluto

Il Perdono Assoluto. Perdonare per crescere …

Una lettura che ha cambiato la vita a un’infinità di persone.

Un autentico bestseller negli Stati Uniti e in molti altri paesi.

Il suo messaggio è chiaro e il metodo descritto è alla portata di tutti.

Accogli anche TU il miracolo del Perdono Assoluto.

Perdono

Cos’è il Perdono Assoluto? Qualcosa di completamente diverso da quello che viene normalmente chiamato perdono. Ciò che lo rende assoluto è la sua semplicità, la sua piena accessibilità e immediatezza. Ecco perché è diverso dal perdono tradizionale che, come tutti sappiamo, richiede una lunga applicazione e anche un certo eroismo.

Chi ha bisogno del Perdono Assoluto? In verità tutti ne abbiamo bisogno. Per chi lo sperimenta e ne fa un’abitudine, il Perdono Assoluto si trasforma in uno stile di vita, che regala ogni giorno felicità, armonia e pace.

Perché perdonare? Si dice che la vendetta sia dolce. Ma continuare a interpretare il ruolo di vittima significa pagare un prezzo altissimo. Il Perdono Assoluto regala padronanza e migliore controllo della propria vita, più energia, salute e relazioni più sincere.

Liberati dall’archetipo della vittima!

Chi di noi può dire di non aver mai incolpato gli altri della propria infelicità? L’archetipo della vittima è profondamente radicato in ognuno di noi. Per riuscire a spezzare le catene di questo attanagliante archetipo, dobbiamo sostituirlo con qualcosa di assolutamente diverso e spiritualmente liberatorio: il perdono.

Perdonare è una faccenda assai complessa, che talvolta può richiedere anni e che potrebbe farci rimanere addolorati e insoddisfatti anche dopo che il perdono è avvenuto.

Il Perdono Assoluto ti viene in aiuto: è qualcosa di completamente diverso da quello che viene normalmente chiamato perdono. Ciò che lo rende assoluto è la sua semplicità, la sua piena accessibilità e immediatezza. Ecco perché è diverso dal perdono tradizionale che, come tutti sappiamo, richiede una lunga applicazione e anche un certo eroismo.

Il Perdono Assoluto ti spiegherà come liberarti di tutto il bagaglio emotivo del passato, in modo rapido e semplice. Entrerai in connessione con la tua Intelligenza Spirituale, superando tutti i problemi e le sofferenze accumulati nel tuo inconscio. In tal modo otterrai un’esistenza semplicemente più felice, autonoma e responsabile.

In queste pagine ti vengono offerti gli strumenti necessari per perdonare profondamente, e pressoché istantaneamente, senza alcuna difficoltà, accedendo a uno stato duraturo di pace.

Colin Tipping è un ipnoterapeuta clinico. Durante il suo lavoro si è accorto che la maggior parte dei suoi pazienti soffriva di malattie dipendenti dalla mancanza di perdono. Con l’aiuto di sua moglie ha creato una nuova forma di perdono, il Perdono Assoluto. Oggi Colin Tipping è considerato un leader spirituale e ha preparato l’umanità all’imminente Risveglio Globale.

“Nello scrivere questo libro, mi sono proposto soprattutto di chiarire quale sia la differenza tra il perdono che ci trattiene nel ruolo delle vittime e il Perdono Assoluto che invece ce ne libera. Il Perdono Assoluto è una sfida, un invito a trasformare radicalmente la nostra percezione del mondo e la nostra interpretazione di quanto ci succede nella vita, di modo che possiamo smettere di fare le vittime. Il mio unico scopo è quello di aiutarvi in questo cambiamento.”

INTRODUZIONE

Ovunque rivolgiamo lo sguardo – sui giornali, alla TV e persino nella nostra vita personale troviamo esempi di vittime di scioccanti violenze. Si constata, per esempio, che oggi almeno un americano adulto su cinque ha subito qualche genere di violenza, fisica o sessuale, quando era bambino. Dal canto loro, i telegiornali descrivono una realtà sociale fatta di strupri e omicidi, e riferiscono che i crimini contro le persone e la proprietà sono in continua crescita. Assistiamo un po’ in tutto il mondo, su vasta scala, a torture, repressione, incarcerazioni, genocidi e vere e proprie guerre.

Nel corso degli ultimi dieci anni, e cioè da quando ho cominciato a tenere seminari, ritiri per malati di cancro e corsi di formazione aziendale, ho incontrato moltissime persone comuni colpite da eventi orribili, al punto da convincermi che non ci sia un solo essere umano al mondo che, a un certo punto, non sia stato almeno una volta vittima di qualche grave violenza; peraltro, gli episodi minori di violenza nel vissuto di ogni individuo devono essere così numerosi da non poterli neppure ricordare tutti. Chi di noi può dire di non aver mai dovuto incolpare nessuno della propria infelicità? Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta semplicemente della realtà quotidiana.

In realtà, l’archetipo della vittima è profondamente radicato in ognuno di noi, ed esercita il suo grande potere sulla coscienza collettiva. Abbiamo interpretato il ruolo della vittima in ogni aspetto della nostra esistenza, per interi eoni, fino a convincerci che la forma mentis della vittima rappresenti un aspetto fondamentale della condizione umana. È venuto il momento di porci questa precisa domanda: in che modo possiamo cessare di crearci una esistenza del genere e smettere di ispirarci all’archetipo della vittima?

Per riuscire a spezzare le catene di questo attanagliante archetipo, dobbiamo sostituirlo con qualcosa di assolutamente diverso, qualcosa di talmente irrinunciabile e spiritualmente liberatorio da magnetizzarci e svincolarci dall’archetipo della vittima e dalla relativa realtà illusoria. Abbiamo bisogno di qualcosa che ci faccia trascendere il dramma della nostra esistenza, così da poter percepire le cose in una prospettiva molto più ampia, e cogliere quella verità che attualmente si nasconde ai nostri occhi. Quando ci risvegliamo a tale verità, comprendiamo l’autentico significato della nostra sofferenza e siamo in grado di trasformarla immediatamente.

Siamo entrati nel nuovo millennio e nella nostra evoluzione spirituale ci accingiamo a compiere un grande balzo in avanti. È quindi essenziale che adottiamo uno stile di vita basato sul vero perdono, sull’amore incondizionato e sulla pace, anziché sulla paura, sul controllo e l’abuso di potere. È ciò che intendo con l’aggettivo assoluto: qualcosa che ci porti a un cambiamento radicale, e ci permetta di compiere la trasformazione che ci aspetta. È proprio ciò di cui voglio parlarvi in queste pagine.

Per poter operare una qualsiasi trasformazione, è necessaria una esperienza completa e piena, il che significa che per trasformare l’archetipo della vittima dobbiamo sperimentare appieno tale ruolo. Non ci sono scorciatoie! Di conseguenza, nella nostra vita abbiamo bisogno di situazioni in cui ci sentiamo vittimizzati, così da poter trasformare l’energia grazie al Perdono Assoluto.

E per poter trasformare uno schema energetico talmente basilare come quello dell’archetipo della vittima, molte, moltissime anime devono accettarlo come loro missione spirituale. Si tratta di anime che possiedono la saggezza e l’amore necessari per assolvere un compito talmente immenso. Con ogni probabilità molte delle persone che stanno leggendo queste pagine si sono offerte volontariamente per tale missione. Ebbene, queste libro si rivolge proprio a loro.

Gesù ci ha offerto una straordinaria dimostrazione di cosa significhi trasformare l’archetipo della vittima, e penso che adesso aspetti pazientemente e con grande amorevolezza che seguiamo il suo esempio. Ma fino a oggi non siamo riusciti a imparare la sua lezione, e ciò proprio perché l’archetipo della vittima imprigiona la nostra psiche nella sua morsa.

Abbiamo finora ignorato la lezione di perdono genuino insegnataci da Gesù – cioè che non ci sono vittime. Ci manteniamo invece in una posizione equivoca, tentando di perdonare da un lato e restando ben saldi nel ruolo di vittima dall’altro. Abbiamo persino trasformato Gesù in una vittima assoluta. Ciò, però, non ci consente di avanzare nella nostra evoluzione spirituale. Il vero perdono deve includere la completa rinuncia alla forma mentale della vittima.

In effetti, nello scrivere questo libro, mi sono proposto soprattutto di chiarire quale sia la differenza tra il perdono che ci trattiene nel ruolo delle vittime e il Perdono Assoluto che invece ce ne libera. Il Perdono Assoluto è una sfida, un invito a trasformare radicalmente la nostra percezione del mondo e la nostra interpretazione di quanto ci succede nella vita, di modo che possiamo smettere di fare le vittime. Il mio unico scopo è quello di aiutarvi in questo cambiamento.

Mi rendo perfettamente conto che per qualcuno le idee proposte in queste pagine potranno risultare quasi inaccettabili, soprattutto per chi ha subito grandi violenze e si sente ancora pieno di dolore. Vorrei che, qualunque sia la vostra condizione personale, provaste a leggerlo con mente aperta, disposti a verificare se il suo contenuto vi aiuta a sentirvi meglio.

Ho affrontato la stesura di questa seconda edizione forte del feedback straordinariamente positivo dei miei lettori, nonché di quello delle persone che hanno partecipato ai miei seminari. Persino quelli che si sono trovati per lungo tempo in uno stato emotivo particolarmente doloroso hanno testimoniato il potere liberatorio e terapeutico di questo libro e il potenziale di trasformazione dei miei seminari.

La cosa che mi è sempre sembrata più sorprendente e gratificante è la misura in cui il primo capitolo, “La Storia di Jill”, ha prodotto in un gran numero di persone una guarigione istantanea. Originariamente pensavo di scriverlo quale utile introduzione ai concetti e alle idee relative al Perdono Assoluto, ma adesso mi rendo conto che lo Spirito la sapeva più lunga e mi avrebbe guidato, tenendomi per mano, fino ad arrivare dove sono ora. Ricevo molte telefonate da persone che, spesso con la voce rotta dal pianto, mi raccontano di avere appena letto la storia e mi spiegano di riconoscersi in essa e di sentire che, al solo leggerla, è cominciata anche la loro guarigione.

Moltissimi si sono sentiti di dover condividere la loro esperienza con gli altri spedendo una e-mail con la storia di Jill direttamente dal mio sito web (www.radicalforgiveness.com) ai loro amici, parenti e colleghi – dando vita così a una straordinaria reazione a catena! Sarò per sempre grato a mia sorella e a mio cognato per avermi concesso di raccontare la loro storia, e per avere così fatto un grande regalo al mondo intero.

L’incredibile risposta dei lettori mi fa sentire ancor di più un piccolo strumento nelle mani di qualcosa di grande; non c’è voluto molto prima che mi rendessi conto di essere usato dallo Spirito per far circolare questo messaggio, di modo che potessimo tutti quanti guarire, innalzare la nostra vibrazione e tornare alla nostra vera dimora. Sono grato di aver potuto rendere un tale servizio. Namaste –  Introduzione – Il Perdono Assoluto

Il Perdono Assoluto
Perdonare per crescere

Voto medio su 19 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri

Prefazione – Il Perdono Assoluto – Libro di Colin Tipping

Quando ero studente all’Università di Londra, ebbi la rara opportunità di partecipare a una lezione tenuta da un professore di grande levatura, i cui scritti in tema di filosofia dell’educazione erano considerati straordinari. Al termine della lezione, uno studente si alzò e provò a metterlo in difficoltà, sottolineando come quanto aveva appena affermato contraddicesse ciò che diceva in uno dei suoi libri. La risposta del professore fu fulminante: «Ah sì, certo, ho detto proprio così in quel libro. Ma poi ho cambiato idea, e non mi riconosco più in quelle parole». Ci rimasi di stucco anch’io.

In quel momento mi resi conto che, fino ad allora, avevo sempre pensato che tutto quanto veniva stampato fosse, se non sacrosanta verità, almeno corrispondente all’immutabile e definitiva opinione dell’autore. Il fatto che quell’autentica personalità avesse appena contraddetto un suo stesso scritto fu nel contempo sconvolgente e rivelatore.

Mi trovo in una posizione più vantaggiosa di quelle dell’emerito professore: giacché pubblico i miei scritti, posso tenermi sempre al passo, intervenendo su ogni nuova edizione con le modifiche eventualmente necessarie. Ma a tale proposito vorrei subito rassicurare i lettori: posso garantire che riguardo al Perdono Assoluto non ho mai cambiato idea!

Sebbene la maggior parte del pubblico non se ne sia accorta, ho continuato a migliorare questa mia opera una edizione dopo l’altra. Infine, nel 2002, i cambiamenti e le modifiche intervenute sono risultati sufficienti a giustificare la comparsa di una seconda edizione ufficiale.

Nel 2003 ho apportato un solo cambiamento significativo, sostituendo il capitolo 30, che era intitolato Il Risveglio del Fanciullo Interiore con un capitolo sul L’Auto-Perdono Assoluto.

L’epilogo sull’11 settembre, che costituiva una dimostrazione di come sia possibile utilizzare il processo dei Quattro Passi del Perdono Assoluto in circostanze così tragiche, è archiviato sul nostro sito web e può essere scaricato liberamente: è sufficiente accedere al settore download direttamente dalla nostra home page.

Come per questa prefazione, anche la postfazione si occupa di “cambiamenti” (si veda la pagina 301). Tuttavia, mentre in queste righe tratteggio il punto in cui siamo arrivati, nella postfazione delineo il punto a cui intendo arrivare con il Perdono Assoluto. E ne parlo soltanto alla fine perché avrà molto più senso accennarne dopo che avrete letto tutto il resto e praticato gli esercizi proposti nei fogli di lavoro.

(Attenzione: leggere questo libro senza fare gli esercizi proposti sarebbe tempo perso! Per poter essere pienamente compreso, il Perdono Assoluto dev’essere praticato, sperimentato personalmente, ed è proprio questo lo scopo dei fogli di lavoro. Quindi, non cadete nell’autoinganno che vi porterebbe unicamente a rinforzare alcune delle abitudini che bloccano le vostre energie, e cercate di portare a termine almeno un paio di fogli di lavoro. La vostra vita ne trarrà giovamento e potrebbe persino manifestarsi qualche immediato miracolo. Ve lo meritate di certo!)

Bene, penso che per quanto concerne gli ultimi aggiornamenti non ci sia altro da aggiungere. Non vi resta che leggere e godervi questo libro, portare a termine alcuni dei fogli di lavoro e quindi tornare a discuterne nella postfazione, per un approfondimento sui passi successivi. Nel frattempo, potreste aver infine intrapreso un viaggio unico e straordinario! Lo spero davvero, perché non posso riuscirci da solo. Ho bisogno di tutte le persone capaci di trasformare finalmente questo mondo in una realtà di guarigione assoluta. Namastè – Prefazione – Il Perdono Assoluto

Testimonianze

Il più esaltante libro sul perdono in cui mi sia imbattuto. Non avevo mai visto niente di così ben scritto, così chiaramente articolato, così straordinariamente coerente ed esplicito. Lo raccomando a tutti quanti!” – Neale Donald Walsch autore di Conversazioni con Dio

Adoro questo libro! – Carolyn Myss (autrice di “Anatomia dello Spirito” e “Guarisci l’Impossibile“)

Questo stupendo libro vi renderà possibile accedere al perdono genuino, così da lasciar andare il dolore e guarire la vostra vita. – John Bradshaw

Questo libro è un autentico capolavoro e vi offre in sistema infallibile per sciogliere il dolore alle radici. – Alan Cohen

Tutta quest’energia mi ha permesso di riformulare la mia visione del mondo, e di attribuire il nuovo significato in profondità agli eventi quotidiani. Ci sono ancora problemi in cui resto impantanata, ma la prospettiva del Perdono Assoluto mi ha reso molto più semplice abbandonare il ruolo della vittima ed entrare a pieno diritto in paradiso! È divertente osservarsi mentre si passa dal lamento, da tutto quel piagnucolare e frignare, fino a trasformarsi in un essere sorridente e luminoso! – Liz, Texas

Oggi mi sono servita del foglio di lavoro relativo alla mia situazione, studiandolo con il mio fidanzato, e ne è derivata una profonda pace. Avevo dimenticato che lo amo per ciò che è, anziché per ciò che penso dovrebbe essere. Che sollievo ricordare che non devo cambiare nessuno… E riscoprire che la vita si dischiude perfettamente e spontaneamente – Danny, Georgia

Non giudicarti e perdonati ogni giorno. Prendi l’abitudine a fine giornata di esaminare le tue azioni. Esaminale senza giudicarti. Se ti è possibile scrivi sul tuo diario ciò che emerge. Quando hai finito l’esame pronuncia la seguente frase: Io ho fatto tutto ciò che sapevo fare in quella situazione (con quella persona) continuerò ad osservarmi per migliorare me stesso/a e le mie azioni. Se ho commesso errori, chiedo perdono e mi perdono!

Chi non sa perdonare spezza il ponte sul quale egli stesso dovrà passare. Sacre Scritture

Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu. Sacre Scritture

Consigliato anche Il Potere del Perdono – Con CD Audio incluso

Lascia andare la paura di perdonare. Sei pronto ad iniziare il viaggio di guarigione del perdono, un viaggio che ti porterà al tuo stato naturale, un viaggio che ti renderà libero.

Il Potere del Perdono - Libro + CD audio di Meditazione guidata
Ordina su Il Giardino dei Libri

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO

  • Esercizio per perdonare – Chiudi gli occhi e respira profondamente molte volte. Pensa a tutte le persone che ti hanno fatto del male nella tua vita. Falle scorrere nella tua mente. Ora apri gli occhi e inizia a parlare con una di loro. Dì qualcosa tipo…..

ALTRI TITOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

  • Ricomincia da Te – Il perdono è la chiave della felicità. E’ proprio questo il momento per lasciare andare tutto quello che non ha funzionato nella tua vita. E ricominciare da subito. Quello che afferma il perdono è che il passato è passato
Lascia il tuo commento:
Precedente La Convinzione Di Guarire È La Miglior Cura Successivo Non instaurare amicizie inutili - Gli 82 comandamenti di Alejandro Jodorowsky