Il Limpido Cerchio della Felicità.

Il Limpido Cerchio della Felicità. In questo libro Osho spiega come gestire, tramite la meditazione, le pressioni del mondo moderno.

Osho riprende le riflessioni di Guru Nanak, uno dei mistici più intensi e rivoluzionari dell’India (fondatore del Sikh-panth intorno al 1500), proseguendo il discorso iniziato con Al di là della pauraOltre il rancore (DeA Planeta Libri).

Nanak evidenzia alcuni dei fattori primari che, consciamente o inconsciamente, ci spingono a vivere rannicchiati in un piccolo senso dell’io che poco considera e rispetta l’insieme del nostro esistere: invidia, rancore, egoismo, timore di perdere quanto si possiede.

In quest’ottica, l’opera è di sublime attualità… E Osho la utilizza abilmente per tessere di fronte al lettore una visione liquida che apre a ciò che è l’esistenza, nel momento in cui la si comprende come “vivente”: una vibrazione inebriante, colta dai mistici – e da chiunque include l’introspezione e la meditazione nel proprio esistere – come beatitudine, estasi, pienezza, armonia.

Insomma, quasi un destino differente – di certo un mondo diverso – nascosto dietro allo specchio deformante odierno che porta a vedere la realtà e noi stessi come un perenne conflitto, una lotta per sopravvivere, una battaglia apparentemente persa in partenza.

Estratto dal libro

La gioia possiede la stessa natura della beatitudine e la beatitudine si caratterizza come una gioia molto profonda. L’allegria rappresenta lo strato superiore, simile alle onde che si creano sulla superficie dell’oceano, mentre la felicità corrisponde alle sue profondità. Il sorriso e la contentezza sono il modo in cui il brivido della beatitudine si manifesta all’esterno, fino a trasparire sulle tue labbra.

Solo se dentro di te c’è felicità, hai la capacità di ridere veramente.

L’allegria dunque appartiene alla superficie, mentre la beatitudine è connessa alla dimensione profonda, e quando questi due fenomeni si combinano vieni pervaso dalla felicità suprema.

“Io non parlo per insegnarti qualcosa, io parlo per creare in te qualcosa” – Osho

Il Limpido Cerchio della Felicità

Le regole di Osho per vivere una vita piena e felice.

Articoli correlati…

Essere Felici – Un diritto di nascita

Perché siamo infelici? Sono forse tristi i fiori? E le piante? Se non è infelice una scimmia, perché tra tutte le creature viventi deve esserlo l’uomo soltanto?

Le Più Belle Frasi di Osho – Quelle Vere

Lascia il tuo commento:
Precedente La Legge di Attrazione: La formula più efficace Successivo Amati per Amare - Ascolta. Accetta. Apprezza. Ama