Il Karma e il Significato della Rinascita

Il Karma e il Significato della Rinascita.

Sri Aurobindo (1872-1950) è uno dei massimi filosofi dell’India moderna. In queste pagine prende in esame una teoria antica quanto il mondo e mai dimostrata, o confutata, dalla scienza moderna: la teoria della rinascita.

L’anima torna nel mondo per iniziare una nuova vita in un altro corpo? Come spiegare i ricordi di vite precedenti, le facoltà innate, il genio? La vita futura è davvero il luogo in cui i buoni saranno ricompensati e gli empi puniti, come vuole l’inflessibile legge del karma?

Secondo Aurobindo, il vero fondamento della teoria della rinascita è l’evoluzione dell’anima, o meglio il suo emergere attraverso il velo della materia e il suo graduale ritrovarsi. E se questo graduale emergere dell’anima è una realtà, allora la teoria della rinascita diventa una necessità intellettuale, un corollario logicamente inevitabile.

Ma qual è il fine dell’evoluzione? Non la virtù conformista o interessata, ma la crescita incessante verso una conoscenza, una forza, un amore e una purezza divini 

Il karma non è altro che la volontà dello spirito  che si incarna nel mondo e si evolve fino a una totale autocoscienza.  Il destino dell’uomo è ottenere la piena libertà, riconoscersi nel Sè, andare al di là della mente. Sri Aurobindo

Il Karma e il Significato della Rinascita

Voto medio su 2 recensioni: Buono

Articolo correlato… Il Karma – L’Enigma del Proprio Destino

L’evoluzione dell’Uomo – In quest’opera la visione di Sri Aurobindo mostra tutta la sua presa nell’ambito delle idee che tra l’800 e il ‘900 hanno trasformato la cultura occidentale: l’evoluzionismo, il materialismo laico, la scienza, l’inconscio freudiano, il superuomo di Nietzsche.

In modo sorprendente, l’autore mette in luce tutta l’importanza di questi movimenti del pensiero umano, straordinari passi avanti in confronto al dogmatismo, oscurantismo e ignoranza precedenti, barlumi di una verità più grande e completa che l’umanità deve ancora scoprire collettivamente e che per ora solo alcuni saggi hanno colto.

Egli concepisce l’evoluzione come un progresso in cui lo spirito che si manifesta nel tutto diviene sempre più cosciente di sé e assurge infine a una supercoscienza detta ‘coscienza di verità’.

Dio informa tutti i processi materiali da cui in seguito si sviluppa la vita e poi compare nella mente e nell’intelletto umano; ma il gradino superiore sarà la ‘supermente’, che non è una mente ipersviluppata o potenziata, ma ciò che la trascende e non è soggetto a errore. L’anima percorre quindi un tragitto verso tale perfezione: un nuovo essere totalmente padrone di sé, che risplende in massimo grado di amore, libertà e conoscenza.

Non si tratta però di un vaticinio, né di una costruzione utopistica, perché la realizzazione fiorita nell’autore stesso, e in tanti altri, viene semplicemente auspicata ed estesa in prospettiva a tutto il genere umano, come una possibilità concreta e attuabile.

L'evoluzione dell'Uomo

Ti potrebbe anche interessare… 

La Madre – Questo libretto è uno tra i più diffusi e tradotti tra le opere di Sri Aurobindo.

Sri Aurobindo l’Avventura della Coscienza – Al di fuori d’ogni schema filosofico o scientifico, d’ogni disegno teologico, d’ogni dogma o credenza, il pensiero di Aurobindo è un vento di libertà che rimuove tutto quel che noi credevamo dell’Io, della coscienza e della vera natura del Divino. Un’opera illuminante.

Precedente Il Potere è dentro di noi Successivo La Scienza per Diventare Ricchi