Il dolore: uno strumento dell’universo per comunicare con noi

Il dolore: uno strumento dell’universo per comunicare con noi.

Non esiste una persona che non conosca il dolore:
fisico
emozionale
mentale
spirituale…
il dolore è un segnale, a volte è addirittura una martellata sulla testa, che avvisa: qualcosa va male, va storto, non funziona.

Attenzione a quel punto dove ti fa male!

Il dolore FISICO è spesso collegato allo spasmo muscolare (i muscoli sono più di 500): contemporaneamente peggiora l’ossigenazione dei tessuti, la circolazione del sangue di un certo organo. Più dura il dolore, più muscoli partecipano al processo, e più organi che dipendono da questi muscoli, iniziano a soffrire.

Se il dolore sorge al livello fisico, e si forma un “blocco” di muscoli doloranti, questo significa che al livello sottile soffrite già da tempo a causa di ciò che ha formato il blocco.

Più spesso è la PAURA. 

La paura primordiale, quella dell’uomo primitivo, doveva attivare le nostre difese: scappa o difenditi.

Questa paura non si nascondeva in noi, si buttava fuori.

E ora?
La manifestazione esteriore della paura viene soppressa e si nasconde nei muscoli.

Il capo ci sgrida: i muscoli delle spalle diventano un monoblocco, il collo si tira in dentro (è una reazione automatica di cui spesso non ce ne accorgiamo).

Il dolore EMOZIONALE nasce spesso dalle parole pronunciate dai nostri intimi, dai vecchi rancori che generano la paura di relazionarsi con gli altri, e i problemi aumentano.

I blocchi MENTALI sono la peste dei nostri tempi. 

Abbiamo l’eccesso delle informazioni, leggiamo, navighiamo in internet… ci sono tantissime persone intelligenti e ancor più persone malate ed infelici. Aspettiamo il futuro. Con paura, temendo che i nostri piani non saranno realizzati. Ignoriamo i dolorini cronici che durano da anni: non mi piace questo lavoro, ma pazienza, sarà difficile trovarne un altro…

Il dolore SPIRITUALE è uno stato di disperazione, l’incomprensione e la non accettazione del mondo, del proprio ruolo e della propria missione. Negando per se stesso un posto in questo mondo, l’uomo si dichiara di essere una cellula cancerosa, una cellula estranea a questo organismo.

Come liberarsi del dolore?

Ascoltatelo. Dove vi fa male esattamente? Vi fanno male le parole, le emozioni? Quali emozioni?

Chiedete aiuto, se il dolore e continuativo e forte, non pensate di poter faccela da soli.

Concentratevi sul punto malato e “respirate” attraverso il punto. Inspirate con il cuore ed espirate nel dolore. 

Cercate le cause energetiche del dolore (Louise Hay, Sinelnikov) e cambiate ciò che lo provoca.

Esprimete le vostre emozioni (piangete, gridate, vivete la vostra emozione).

Ringraziate il dolore per l’avvertimento.

Condiviso da Advanced Mind Institute Italia


Leggi anche questi articoli…

Riacquista il tuo potere sciogliendo il corpo di dolore – cos’è il corpo di dolore, come nasce e come dissolverlo.

Benedire significa lasciare andare – “Ti Benedico” è l’Antico Segreto che sospende l’esperienza del dolore.

Il Corpo Grida… Quello Che La Bocca Tace… La malattia è un conflitto tra la personalità e l’anima. Molte volte…

Cosa c’è dietro al dolore? Dietro il tuo dolore c’è un corpo perfettamente funzionante, sano e rilassato.


Articolo correlato … L’energia Della Coscienza – L’influenza dei processi mentali, emozionali e spirituali sul campo energetico umano …

Tag: Vincere il dolore

Lascia il tuo commento:
Precedente Miracoli - Come far accadere quello che vuoi Successivo Meditazione Kundalini