Crea sito

Gustavo Adolfo Rol

Io Sono la Grondaia…Diari, lettere, riflessioni di Gustavo Adolfo Rol

Questo libro è il primo e l’unico basato interamente sugli scritti di Gustavo Adolfo Rol: ”l‘uomo più sconcertante che io abbia mai conosciuto’‘, come lo definiva Federico Fellini.

Il volume raccoglie infatti gran parte dei suoi diari, delle sue lettere, pensieri e poesie, illustrati da fotografie di famiglia e riproduzioni delle sue pagine manoscritte; un corpus di testi fino ad oggi inediti, che sono stati trascritti e curati da Catterina Ferrari. ”Egli amava definirsi? la grondaia’ che convoglia l’acqua che cade sul tetto, cioè una forza di cui riteneva di essere soltanto il canale. La gamma multiforme di ”possibilità” di cui era dotato, gli ha permesso di spaziare in ogni campo, di poter fare esperimenti di ogni genere, compresi viaggi nel passato e nel futuro, sempre per il bene del prossimo e per uno scopo altamente morale”.

Il documento più importante su Gustavo Rol. Si tratta di lettere personali di Rol ai familiari, ad amici e conoscenti, ed anche di riflessioni tratte dai suoi diari e numerose poesie, a partire dagli anni della giovinezza fino a quelli della vecchiaia.

Non è possibile capire la personalità di Rol se non si è letto questo libro, il suo vero carattere viene finalmente in luce. Romantico, solitario, infelice, incompreso, saggio e poetico, formidabile soldato di Dio e sovrumano interprete della Sua Grazia.

Gustavo Rol ha nominato, come detto, esecutrice testamentaria la dott.ssa Ferrari. Questo perchè è la persona che gli è stata più vicina nell’ultimo decennio della sua vita, e perchè di lei aveva fiducia.

Non a caso la dott.ssa non è quasi mai comparsa su riviste e giornali, nè ha mai cercato una esposizione mediatica che invece altri hanno cercato in modo sproporzionato alla loro reale frequentazione, e in netto contrasto con il comportamento riservato e prudente di quello che affermano essere il loro Maestro.

Gustavo Roll e il segreto della materia a Cose dell’altro mondo su radio crc

Vi sono poi giornalisti, di cui non facciamo nomi ma che i lettori attenti sapranno riconoscere, che hanno esagerato in modo imbarazzante fatti e frequentazioni e che parlano sulle loro riviste sempre delle stesse persone, facendo con questo un torto alle decine di persone riservate che invece non cercano pubblicità ma che ne sanno talvolta molto di più (e che sono, non di rado, anche le più attendibili).

Io Sono la Grondaia...
Diari, lettere, riflessioni di Gustavo Adolfo Rol
Ordina su Il Giardino dei Libri

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube