GRAZIE lettera aperta a chi la vuol leggere C’E’ POSTA PER TE!

GRAZIE lettera aperta a chi la vuol leggere 

C’E’ POSTA PER TE! A COSA SERVE UN GRAZIE?

“Grazie” è una delle parole più potenti al mondo.

  • Un lasciapassare per nuove emozioni.
  • La gratitudine è un sentimento alto,  un’ emozione superiore.
  • Avvicina persone che vibrano alle stesse altezze.
  • Fa scomparire dalle nostre vite persone che non riescono a vibrare a certe altezze.
  • Che non sanno condividere. Ancora.

Molti si fermano all’affermazione  “non ho nulla di che ringraziare”, ma è soltanto pura distrazione mentale.

Ringraziare è un sentimento che ci predispone  ad un sentire più sereno, pacato.

Quando usiamo la “gratitudine” tutto va a posto.

“Allora dovremmo trovare SEMPRE i motivi per ringraziare?”.

 Si.

Per distrarre la mente meccanica e nemica (mente che mente) da tutti quei pensieri di angoscia, giudizio, preoccupazione,  giudizio, lamento, giudizio, sensi di colpa e di inferiorità, giudizio.. un “grazie”, unito a un sorriso spesso è un  antidoto potente.   (…”giudizio” l’ho detto?)

Certo è che… se ti vuoi sentire un vero imbecille, ringrazia in continuazione, “meccanica-mente”.

Ma se ti vuoi sentire davvero bene allora RINGRAZIA sentendo davvero il sentimento che ti nasce da dentro,  dal cuore.

Vuoi provare?

Suona la sveglia… la mattina.

Ringrazia per le lenzuola e le coperte calde.

Miliardi di persone negli anni passati non le avevano, milioni non le hanno ancora, alcune anche in Italia,  perfino nella tua città o nel tuo quartiere..

Parliamo dell’acqua corrente? Della luce?

Ringrazia.

E non interrompere la lettura qui dicendo:  “ma così è da pazzi…”

Certo che è da pazzi…. E’ solo sentendosi un pò pazzi che facciamo delle nostre vite qualcosa di divertente ed equilibrato.

Prova.

Fai qualcosa di nuovo,  sperimentati li dove finora hai (o ti sei) solo giudicato.

Mettiti in gioco:

Ringrazia per il cuscino, per il riscaldamento.

Per il tetto sulla testa, per gli inventori del pavimento.

Chi ha inventato la calce e il cemento?

I mattoni? …non è importante? Sono li da sempre?

E vogliamo parlare del materasso?

Le pantofole?

Sai quanto lavoro di anni c’è dietro una pantofola?

 AHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHA

Si è da pazzi, vero…

Ma è un fatto. Possiamo ignorarlo o giocarci.

Non dimentichiamo MAI quante persone sono passate dietro questa splendida cosa che muove tutto il mondo: la CREATIVITA’.

Ringraziamo per la creatività.

La creatività è quella facoltà che perdiamo intorno ai 7 anni perchè  ci insegnano come diventare piccoli schiavi del sistema, perfettamente integrati nell’indignazione nazionale e nel meccanismo DIVIDI ET IMPERA

(ma questa è un’altra storia).

Invece ancora dobbiamo toccare terra (E LE PANTOFOLE) e già siamo a SETTE, OTTO ringraziamenti.

Chiaro il concetto?

Ogni volta che qualcosa ci sembra storto, concentriamoci sui doni che abbiamo.

Le persone vicine, le fortune davanti ai nostri occhi.

Questi doni sono infiniti.

Guarda con occhi diversi, ci riesci?

O sei concentrato/a solo su quello che non va?

Ci sguazzi dentro senza via d’uscita perchè è più comodo?

Perchè pensi di non avere la forza di uscirne?

Per meccanicità??? perchè PESA???

La vita è spietata, finora ti ha dato il dolore perchè tu potessi capire.

Ma ora quest’epoca splendida che stiamo vivendo, ci dice che possiamo imparare finalmente più dalla gioia che dal dolore.

Qui bisogna agire, cambiare i pensieri!!

Ognuno ha i suoi problemi e deve solo decidere cosa farne.. risolverli o piangerne?

E’ un lavoro di Volontà che dura solo il tempo di smascherare la mente come muscolo meccanico e inserire i nuovi software.

Nuovi pensieri.

Pensa, noi non siamo la nostra mente!!

 

Lo so, lo so, tutti o quasi abbiamo letto THE SECRET o LA LEGGE D’ATTRAZIONE, non vi svelo (credo) nulla di nuovo.

Quello che manca però, soprattutto quando  buttiamo questi libri dal balcone perchè “con me non funzionano” è solo un passo successivo che si può riassumere in “AZIONE”

Passare dal “sapere” dell’esistenza di certi concetti ad “applicarli”.

Accetti la sfida? E’ pieno di amici pronti a darti spunti, aiuti, consigli.

Si va nell’universo, verso l’uno… Ci si aiuta, si condivide!!

Apri il tuo cuore e sei già all’avanguardia, molto di più che se possiedi un I-PHONE  o un I-PAD.

Non dobbiamo mai dimenticare chi siamo e cosa facciamo qui.

Questo è un mondo creativo e lo siamo anche noi!!

Creiamo ogni giorno i nostri pensieri, i pensieri creano le nostre emozioni, le nostre emozioni creano e plasmano la realtà.

Questo accade, che tu ci creda o no, accade.

Leggiti qualcosa di fisica quantistica e fatti un’idea di quanto potere hai.

DA GRANDI POTERI DERIVANO GRANDI RESPONSABILITA’

Questo lo dice SPIDERMAN, io lo completo così:

DAL CORAGGIO DI PRENDERTI LA RESPONSABILITA’ DELLA TUA VITA DERIVANO GRANDI  POTERI

E quindi le tue sfighe e le tue gioie e i tuoi dolori li chiami tu.

Anche le persone rompiscatole. Anche le gioie inaspettate.

Che tu ci creda o no, sei il solo responsabile della tua vita.

Capire bene bene questo concetto, assimilarlo con pazienza giorno per giorno ti farà fare passi da gigante.

E li farà fare anche a tutto il tuo mondo circostante (anche a me!).

Ti fa prendere possesso della tua vita, ti fa uscire dalla casualità.

Ti fa rispettare gli altri perchè li riconosci come una parte di te.

(ma anche questo è un altro discorso).

Ecco a cosa serve l’AMORE, ecco a cosa serve la GRATITUDINE: a ritrovarli sul tuo cammino di ogni giorno.

Mettili davanti a tutto il resto e prova, vedi come vanno le cose.

Certo..  prima di tutto devi sentire profondamente questa voglia  di cambiamento. Non ti devi sentire egoista anzi…

Devi capire che questo è un cambiamento necessario e che funziona davvero. Ti fa prendere possesso di Te.

Davanti a queste decisioni o si scappa o si prende il toro per le corna.

Davvero pensi che tutto sia casuale?

Davvero pensi che tutto finisca con la nostra dipartita?

Se stai già bene e sei sicuro di come va la tua vita,  del tuo equilibrio, dell’amore che dai prima di tutto a te stesso e che trabocca in quantità anche sul mondo che ti circonda,  allora fai finta di non aver letto questo post.

Se invece sei ancora qui a leggere, sappi che io ho imparato sulla mia pelle che un “grazie” è molto più potente di una lamentela.

Ho imparato anche altro ma tanto ancora devo imparare, ecco perchè serve l’aiuto di tutti.

Più siamo più condividiamo.

E non voglio ricevere un grazie, adesso, vorrei che tu ci provassi davvero, quest’anno.

Perchè questa non è religione, ma puro senso pratico.

Pura voglia di migliorarsi per un vivere e convivere migliore.

Serve a te ma serve anche alla comunità.

La possiamo chiamare Spiritualità del Nuovo Millennio e non ha nulla da spartire con anatemi, peccati e altre diavolerie..

Proviamo a sperimentarla nel nuovo anno?

Buon Anno a tutti Voi.

Grazie per la pazienza…

Grazie!!!! Grazie!!!! Grazie!!!!

  Andrea Pietrangeli autore di Manuale di Risveglio – Il primo reale passo verso la felicità. Consideriamo il risveglio, il primo reale passo verso la felicità;  è come assimilare nuovi concetti a scuola che la nostra scuola  ancora non insegna. Quando crediamo che la nostra vita  “dipenda” da cause esterne, ne subiamo passivamente gli effetti.

Articoli correlati….

  • The Magic – 28 esercizi magici pensati appositamente per farti apprendere come utilizzare il potere magico della gratitudine.
  • Dillo con un Grazie e sii Felice – Come coltivare l’arte della gratitudine per costruire la tua felicità ogni giorno.
  • Dare è Ricevere, Ricevere è Dare –  Il significato profondo della Gratitudine e del Donare secondo i più grandi maestri della crescita personale.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO

  • Diario della gratitudine : ecco come si fa – La gratitudine è un’alleata molto affidabile per la nostra felicità. Io ho sempre pensato di essere una persona grata perché i “grazie” non sono mai mancati nella mia vita. » continua a leggere
  • Il diario dei ringraziamenti – Vorrei condividere una pratica che ha cambiato la mia vita e continua a farlo. A questa tecnica devo la realizzazione dei miei sogni. » continua a leggere
  • Esercizio Il Potere della Gratitudine – La cosa più semplice che le persone non comprendono è che ogni pensiero che formuliamo e ogni parola che pronunciamo creano il nostro futuro. È come se i pensieri venissero proiettati nell’Universo, venissero accettati e tornassero indietro sotto forma di esperienze. È molto semplice, ma la maggior parte delle persone fa fatica a comprenderlo… » continua a leggere
  • La gratitudine e le sfide – Applicando il concetto di gratitudine alla legge di Newton, questa diventa: a ogni azione del dare corrisponde una reazione del ricevere. E la quantità che ricevi è pari alla quantità di gratitudine che hai dato. Ciò significa che basta manifestare gratitudine per innescare la reazione del ricevere! E quanto più sincera e profonda è questa gratitudine (cioè, quanta più gratitudine tu provi), tanto più riceverai. » continua a leggere

Credits IMG Fresh Paint

Lascia il tuo commento:
Precedente La meccanica del pensiero Successivo Come Crearsi un Progetto di Vita e Vivere Felici