Ecco che cosa c’è dopo la morte – La tesi choc del terzo scienziato al mondo

Ecco che cosa c’è dopo la morte –  La tesi choc del terzo scienziato al mondo

La teoria di un famosissimo scienziato prova a spiegare come la vita va avanti per sempre. Tramite la nostra coscienza. Vi è un libro dal titolo abbastanza complesso: “Biocentrism: How Life and Consciousness Are the Keys to Understanding the Nature of the Universe” che sta avendo un notevole successo su Internet. Il concetto di fondo prova a spiegare come la vita non finisce quando il nostro corpo muore, ma invece può andare avanti per sempre.

Tramite la nostra coscienza. L’autore di questa pubblicazione, il dottor Robert Lanza,  è stato votato come il terzo miglior scienziato in vita dal New York Times, stando a quanto riportato su Spirit Science and Metaphysics. Lanza, esperto in medicina rigenerativa e direttore del Advanced Cell Technology Company negli Stati Uniti, è anche conosciuto per la sua approfondita ricerca sulle cellule staminali e per l’aver clonato diverse specie di animali in via d’estinzione.

Ma da un po’ di tempo ha deciso di dedicarsi anche alla fisica, meccanica quantistica e astrofisica. Questa miscela esplosiva di conoscenze ha dato vita ad una sua nuova teoria, quella del biocentrismo.

Essa insegna che la vita e la coscienza sono fondamentali per l’universo e praticamente è la coscienza stessa che crea l’universo materiale in cui viviamo e non il contrario. Prendendo la struttura dell’universo, le sue leggi, forze e costanti, queste sembrano essere ottimizzate per la vita, il che implica che l’intelligenza esisteva prima alla materia. Lanza sostiene inoltre che spazio e tempo non siano oggetti o cose, ma piuttosto strumenti della nostra comprensione: “portiamo lo spazio e il tempo in giro con noi, come le tartarughe con i propri gusci”.

Nel senso che quando il guscio si stacca (spazio e tempo), noi esistiamo ancora. La teoria implica che la morte della coscienza semplicemente non esista. Esiste solo sotto forma di pensiero, perché le persone si identificano con il loro corpo credendo che questo prima o poi morirà e che la coscienza a sua volta scomparirà.

Se il corpo genera coscienza, allora questa muore quando il corpo muore, ma se invece il corpo la riceve nello stesso modo in cui un decoder riceve dei segnali satellitari, allora questo vuol dire non finirà con la morte fisica. In realtà, la coscienza esiste al di fuori dei vincoli di tempo e spazio. È in grado di essere ovunque: nel corpo umano e fuori da esso.

Lanza ritiene inoltre che universi multipli possano esistere simultaneamente. In un universo, il corpo può essere morto mentre in un altro può continuare ad esistere, assorbendo la coscienza che migra in questo universo. Ciò significa che una persona morta, durante il viaggio attraverso un tunnel non finisce all’inferno o in paradiso, ma in un mondo simile, a lui o a lei, una volta abitato, ma questa volta vivo.

E così via, all’infinito. Senza ricorrere a ideologie religiose lo scienziato cerca quindi di spiegare la coscienza quantistica con esperienze precedenti alla morte, proiezione astrale, esperienze fuori del corpo e anche reincarnazione. Secondo la sua teoria, l’energia della coscienza a un certo punto viene riciclata in un corpo diverso e nel frattempo esiste al di fuori del corpo fisico ad un altro livello di realtà e forse, anche, in un altro universo.

Fonte: wallstreetitalia.com – Riportato da retenews24.it – Tratto da EcPlanet

Ti consigliamo…. Oltre il Biocentrismo . Ripensare il tempo, lo spazio, la coscienza e l’illusione della morte “Per oltre diecimila anni abbiamo sollevato gli occhi al cielo in cerca di risposte. Abbiamo inviato astronavi su Marte e oltre, e continuiamo a costruire macchine ancora più grandi per trovare la “particella di Dio” o l’inafferrabile, decisivo pezzo del puzzle che in qualche modo non si risolve mai. Per scoprire, infine, che la risposta è sempre stata dentro di noi“.   Che cosa accadrà quando moriremo? Dove eravamo prima di essere messi al mondo? La realtà che percepiamo con i nostri sensi è davvero così come ci appare?

Robert Lanza è professore presso la Wake Forest School of Medicine (North Carolina) e direttore scientifico della Ocata Therapeutics, dove si occupa di cellule staminali e clonazione. Ha all’attivo centinaia di pubblicazioni e di brevetti, ed è autore di una ventina di libri scientifici, tra cui Principles of Tissue Engineering e Handbook of Stem Cells. Nel 2005 ha ricevuto il Rave Award per la medicina da Wired, e nel 2014 è stato incluso fra le «100 persone più influenti del mondo» da Time.

Oltre il Biocentrismo
Ripensare il tempo, lo spazio, la coscienza e l’illusione della morte

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Biocentrismo – L’universo, la coscienza. La nuova teoria del tutto. Biocentrismo accoglie queste domande in una prospettiva inedita e affida alla biologia l’onere di far progredire le risposte: ciò che percepiamo come realtà non è che un prodotto della coscienza, scoperte scientifiche incluse.

È la creatura biologica a modellare il racconto. Soltanto quando la materia diviene cosciente di sé e comincia a osservare l’esistente, l’universo intero muta la propria natura dallo stato indeterminato di probabilità – così come definito dalla teoria quantistica – a quello di misteriosa, concreta presenza: a partire dal fotone, dal petalo di una margherita, dal vento, per arrivare alle nebulose più remote.

Robert Lanza – uno dei maggiori scienziati viventi, noto per le sue ricerche sulle cellule staminali – allestisce un’originale trattazione scientifica che ha la luce della semplicità e formula una teoria che colma un vuoto, oltraggiosa sia nei confronti della religione che della scienza.

Una teoria che ha la necessaria e smisurata ambizione di porre la domanda: che cosa è l’universo?

Biocentrismo
L’universo, la coscienza. La nuova teoria del tutto

Voto medio su 4 recensioni: Buono

Esiste un aldilà che in realtà si trova dentro di noi.  Ci chiediamo in genere se c’è vita dopo la morte, ma dovremmo chiederci se prima di tutto ci sia vita prima della morte. Se adesso siamo addormentati, resteremo tali anche dopo il passaggio della morte.  L’unico modo per svegliarsi da un sogno è che si svegli il sognatore in persona, e non il personaggio che sta agendo dentro il sogno stesso. Tutti i personaggi incontrati in sogno, sono aspetti di noi. Salvatore Brizzi è autore di numerosi saggi e corsi

Partendo dallo studio dei metodi di trasmutazione alchemica delle emozioni, Salvatore Brizzi si occupa di trasmettere attraverso la sua attività di scrittore e conferenziere i principi della creazione della propria realtà, affinché l’individuo non continui a idolatrare il Mondo come un dio onnipotente al di fuori di sé.


Articoli simili o correlati…

  • Che cosa ci Attende Dopo la Morte ? – Il capolavoro del successore di Allan Kardec. Un libro che ci illumina su che cosa succede al momento della morte, in quale modo lo spirito si stacca dalla sua prigione di carne, quali impressioni e quali sentimenti lo attendono in quel temuto istante.
  • Il Viaggio delle Anime – Uno studio sulla vita tra le vite. Il resoconto sconvolgente di come la nostra vita non finisca qui ma continui nel mondo spirituale attraverso ventinove casi che ricordano il loro viaggio tra le vite.
  • Il Destino delle Anime – Nuovi casi di vita tra le vite. I 67 casi presentati in questo volume trattano argomenti quali il nostro scopo sulla Terra, i luoghi dove si recano le anime dopo la morte, le anime gemelle, gli spiriti guida e così via..
  • La scienza che ha dimostrato l’Aldilà – 87 fra scienziati e brillanti ricercatori che hanno dimostrato la realtà della sopravvivenza dell’anima alla morte fisica.
  • La Vita Oltre la Vita – Studi e rivelazioni sul fenomeno della sopravvivenza.
  • Manuale per Sopravvivere dopo la Morte – Esperienze di un viaggiatore astrale.
  • La Prova Scientifica dell’esistenza dello Spirito – Impara a comunicare con l’invisibile.
  • Indagine sull’Aldilà – La vita continua dopo la morte? Intervista al giornalista Ade Capone…
  • Morte la Grande Illusione – Vita oltre il mondo fisico – visioni e profezie del mistico Jakob Lorber
  • Milioni di Farfalle – Il racconto di un neurochirurgo americano che ha scioccato il mondo. Eben Alexander il medico che ha visto l’aldilà.
  • Mappa del Paradiso – “Adesso ho le prove che l’Aldilà esiste” – Con la sua testimonianza ha dato speranza a milioni di persone e convinto anche i più scettici.
  • La Via degli Immortali – Come ritrovare la chiave per l’immortalità. Possiamo essere immortali? Una volta lo eravamo. Il libro per riscoprire i segreti della nostra eredità divina

Video …. Vita oltre la vita: Nosso Lar – Cosa succede dopo la morte ? Questo Film ci propone una chiave di lettura attraverso i messaggi inviati da Andrè Luis al medium Chico Xavier.


Approfondisci leggendo i seguenti articoli….

Lascia il tuo commento:
Precedente La Repubblica dei Mandarini Successivo Comunicare Oltre la Morte