E Corrono Ancora

E Corrono Ancora – Storie Italiane di Donne Selvagge. Donne che corrono coi lupi è un testo di riferimento per la psicologia femminile, con 500.000 copie vendute, e Tiziana Luciani racconta come utilizzarlo al meglio. La psicoterapeuta che ha seguito il metodo di “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estés racconta le donne Italiane di fronte ai grandi temi della vita.

“E corrono ancora” è un saggio ispiralo a Donne che corrono coi lupi, che affronta la psicologia femminile dall’infanzia all’adolescenza, dalla sessualità alle relazioni personali, dal lavoro alla maternità.

Ogni sezione del libro, dedicata a una fase della vita, è divisa in tre parti:

  • una breve premessa di metodo (nello stile di Pinkola Estés)
  • una parte destinata alle testimonianze dirette delle donne (racconti, aneddoti, episodi – spesso molto toccanti)
  • infine una parte di consigli ed esercizi che si possono fare da sè (come raccontare giochi fatti da bambini o descrivere i propri genitori)

Facile da leggere, coinvolgente e pratico

«Una ventina di anni fa, come molte di voi, lessi Donne che corrono coi lupi di Clarissa Pinkola Estés. Tutt’oggi a volte lo apro a una pagina a caso e lì ritrovo qualche riga che sembra scritta per me, e so che altre donne fanno lo stesso.» Tiziana Luciani

Ritrovarsi in un libro, aprire una pagina a caso e sentire che quella pagina è stata scritta proprio per noi, è un privilegio che vorremmo tutte avere più spesso. In “E corrono ancora”, il saggio ispirato al lavoro della grande psica­nalista americana, Tiziana Luciani riesce a regalarci, con generosità e infinita pazienza, un altro prezioso strumento per conoscerci e, forse, persino volerci più bene.

Lo fa grazie alla sua ultratrentennale esperienza, raccon­tandoci la psicologia femminile dall’infanzia all’adolescenza, dalla sessualità alle relazioni personali, dal lavoro alla maternità. Alle sue parole, con delicatezza e coraggio, si accosta­no quelle di tante donne che testimoniano il loro vissuto, nel bene (teneri e gioiosi i ricordi felici dell’infanzia, per esempio) e nel male (commoventi e fortissime le testimonianze sugli amori criminali).

E infine, all’intensità e alla fantasia dei racconti, Luciani aggiunge la benevola cura dei suoi consigli: una serie di «esercizi» che si possono fare anche in casa, da sole o tra amiche, con effetti stupefacenti. Leggendo E corrono ancora, insomma, si ri­troverà qualcosa di sé, quel mondo nostro, delle donne, forse selvagge, certamente desi­derose di correre ancora coi lupi.

Dall’Introduzione –  Vi traccio ora un itinerario fra i dieci capitoli di questo libro.

Il primo si intitola «Saltare le trappole» e parla di tutte le volte nelle quali siamo state costrette a perdere: in amore, nel lavoro o in salute. Per poi ritrovarci, volenti o nolenti, nella trasformazione, lasciando andare il già vissuto, tenendo ciò che resta, attratte da ciò che ancora è sconosciuto.

Così inizia il libro, perché penso che a tutte noi sia capitata qualche trappola, cammin facendo, e forse mentre state leggendo ne avete giusto una che vi sta mordendo una caviglia.

Poi abbiamo due capitoli che salgono decisi sulla scala della vita.

«In crescendo» riguarda l’infanzia al femminile, per come è vissuta dalle bambine e la traccia che lascia di sé nelle adulte. Qual è il dono di quel tempo esistenziale, cosa resta per sempre e cosa si perde, per sempre? Ovvero, promesse e premesse dell’essere cucciole.

E ora approdiamo nell’isola dell’adolescenza, paragonata dalla poetessa Cristina Campo ad acqua dolce che sfocia in quella salata del mare. Attraverso le voci delle ragazze ci verranno incontro sogni, incanti, incubi e illusioni di un’età lucente. Il terzo capitolo ha per titolo «Splendore nell’erba: verdi metafore dell’adolescenza».

Il quarto capitolo tratta del nostro rapporto con le cose e gli oggetti, con i consumi, con il possedere e con l’essere «possedute»: con il titolo «Le cose tra noi», si occupa della differenza fra bisogni e desideri.

Il quinto capitolo è «I cibi in noi», quindi entriamo in cucina – che per la scrittrice Banana Yoshimoto è il posto migliore della casa – e ci interessiamo del cibo, del nostro approccio a volte gioioso, a volte difficoltoso, con gli alimenti.

«Mamme e grandi madri» danno il titolo al sesto capitolo. Qui parliamo di accogliere la vita, di attesa, di nascita come di un appuntamento fra natura e anima. Parliamo cioè del periodo più corporeo e insieme più spirituale della vita delle donne, quello al contempo più centrato su di sé e più aperto alla «comune umanità»; ma affrontiamo anche le sue ombre.

In «Amicizia: in buona compagnia» l’argomento è l’amicizia fra donne, la capacità di stare insieme, di sorreggersi, di accettarsi, di criticarsi, l’eticità dell’amicizia femminile nelle prove dell’esistenza, e anche le vicende storiche di coppie di amiche molto significative.

Con l’ottavo capitolo siamo nella fiammeggiante dimensione dell’amore e dell’eros. Siamo nell’irruzione del desiderio, nella specificità delle sensazioni e delle emozioni femminili. Agio, accettazione, passione, perdersi e ritrovarsi, libertà e pregiudizi.

Nel titolo «Corpi in amore» si racchiudono esperienze, racconti e fiabe su questo fascinoso argomento, la cui faccia negativa e terribile incontriamo nel nono capitolo, non a caso intitolato «Orchi e Barbablù». Qui affrontiamo insieme abusi, violenze, racconti di sopraffazione, persecutori esterni e interni nell’esperienza di vita femminile; inoltre il silenzio complice, l’ambiente connivente e la chiave per svelare e uscire.

E infine «A casa, racconti di ritorno a sé», decimo e ultimo capitolo, contiene racconti di ritorno a sé: a tutte le età, in tutte le condizioni sociali, materiali, culturali… ritrovarsi, ricentrarsi, lanciare ponti di filo, sfidare il vuoto con le reti, o fare come le ninfee: bellezze armoniose, galleggianti con lunghe radici che cercano nell’acqua il fondo a cui ancorarsi.

E Corrono Ancora - Libro
Storie Italiane di Donne Selvagge
Ordina su Il Giardino dei Libri

PER SAPERNE ANCORA DI PIU’

Donne che Corrono coi Lupi –  II mito della donna selvaggia – Il libro-culto che ha cambiato la vita di milioni di donne

Lascia il tuo commento:
Precedente Manuale di Magia Divina Successivo Programma di Mt