Crea sito

Dal Vangelo di Matteo – Desiderio per domani.

(Dal Vangelo di Matteo 6,19-20)

Desiderio per domani.

C’erano una volta tre anziani compagni di scuola che si ritrovarono dopo molto tempo. Ognuno cominciò a raccontare la propria vita.

Uno era diventato un importante uomo d’affari, un altro era un eminente studioso e il terzo un giardiniere.

Conversando intorno ad un bicchiere di buon vino, i tre uomini si scambiavano le impressioni sulla vita, che scorreva sempre più rapida. Arrivarono alla conclusione che ogni giorno era un dono prezioso che ricevevano. Giunsero così ad una bizzarra decisione:

“Impegniamoci a realizzare domani il desiderio più intenso che ci portiamo dentro.”

Ognuno confidò il proprio desiderio per l’indomani:

Il politico disse: “lo voglio usare il mio prezioso servizio da tè di porcellana cinese e il mio magnifico cavallo per galoppare nella mia tenuta.”

Lo studioso disse: – “Io mi procurerò una tazza di cioccolata profumata e un libro antico pregiato da leggere seduto nella mia biblioteca.”

Il giardiniere disse: – “Io domani vorrei godermi una bella giornata di sole, ascoltando un ruscello di acqua gorgogliante, degli uccelli che cantino in cielo e sugli alberi. Questi ultimi colmi di frutti maturi.”

Proprio quella notte un forte terremoto scosse la regione.

Quando il politico cercò la sua porcellana la trovò in frantumi; il suo prezioso cavallo era morto sotto il muro della scuderia, che a causa del terremoto era crollato.

Lo studioso non riuscì a bere la cioccolata né a leggere, perché nella sua casa non c’era più una tazza rimasta intatta; la sua biblioteca aveva preso fuoco e tutti i suoi libri erano ormai perduti.

Il giardiniere invece poté godersi il sole che scaldava il suo giardino, bere l’acqua fresca del ruscello e, anche se il deposito degli attrezzi era stato distrutto dal terremoto, gli alberi erano rimasti in piedi, colmi di frutti; anche gli uccelli cantavano come tutti gli altri giorni.

Morale: non accumulate ricchezze in questo mondo. Qui i tarli e la ruggine distruggono ogni cosa e i ladri vengono e portano via. Accumulate piuttosto le vostre ricchezze in cielo. Dove sono le tue ricchezze, là c’è anche il tuo cuore. (Dal Vangelo di Matteo 6,19-20)

Il testo è disponibile secondo la Licenza CC Creative Commons. Da: Aforismi.meglio

Il Vangelo di Matteo è uno dei quattro Vangeli Canonci del Nuovo Testamento e uno dei tre vangeli sinottici.

Vangelo di Matteo

Potrebbe interessare anche: Cercate il Regno di Dio e la Sua Giustizia

PS. Può anche interessarti approfondire leggendo questi articoli:

  • Pater Noster “Padre Nostro” Rudolf Steiner  – Il “Padre Nostro” – afferma Steiner – in origine “non era altro che una meditazione….
  • Discussione su Dio – C’era una volta un discepolo che rivolse al suo maestro questa domanda: “Quante discussioni si sono fatte e si fanno ancora su Dio. Grande maestro, tu cosa ne pensi?”
Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube