Cuccioli in vendita

Cuccioli in vendita –  Il proprietario di un negozio di animali stava mettendo sulla porta un cartello, che diceva:

Cuccioli in vendita

Questo tipo di annunci sempre attraggono la curiosità dei bambini, e ben presto un bambino apparve all’uscio  del negozio chiedendo: “Qual è il prezzo dei cuccioli?”

Il proprietario rispose: “Tra i 30 e i 50 euro.” Il bambino mise la mano in tasca e tirò fuori qualche moneta: “Ho solo 2,37 euro … li posso vedere?”

L’uomo sorrise e fece un fischio. Dalla parte posteriore del negozio sbucarono fuori un grosso cane seguito da cinque cuccioli saltellanti. Ma uno di quei cuccioli rimaneva sensibilmente indietro rispetto agli altri. Il bambino si accorse subito che quel cucciolo zoppicava, e lo segnalò al venditore.

“Cosa succede a quel cane?” Chiese.

L’uomo gli spiegò che quando il cucciolo nacque, il veterinario gli disse che aveva un’anca difettosa e che avrebbe zoppicato per il resto della sua vita.

Il ragazzino si emozionò tanto, ed esclamò: “Questo è il cucciolo che voglio comprare!”

L’uomo rispose: “No, tu non puoi comprare quel cucciolo zoppo; ma se tu lo vuoi veramente, io te lo regalo, per me questo cucciolo non ha alcun valore”.

Il ragazzino rimase disgustato all’udire quella risposta, e guardando dritto negli occhi quell’uomo, gli disse: “Io non voglio che tu me lo regali. Quel cucciolo vale tanto quanto gli altri cagnolini, io te lo pagherò al prezzo completo. Adesso io ti do i miei 2,37 euro, e dopo ti darò 50 centesimi ogni settimana fino a quando non lo avrò pagato del tutto. “

bambino-con-cucciolo

L’uomo rispose: “Davvero tu non puoi comprare questo cucciolo, figliolo. Egli non sarà mai in grado di correre, saltare e giocare come altri cuccioli.”

Il bambino si chinò e tirò su il pantalone per mostrare la sua gamba sinistra, orribilmente storta, supportata da una grande protesi in metallo. Si voltò a guardare l’uomo e gli disse: “Bene, nemmeno io posso correre , e il cucciolo avrà bisogno di qualcuno che lo capisca.”

L’uomo stava ora mordendosi le labbra, e i suoi occhi gli si riempirono di lacrime … sorrise, e disse: “Figliolo, soltanto spero e prego che ciascuno di questi altri cuccioli abbiano la fortuna di avere un padroncino come te.”

Nella vita non è importante chi sei, ma trovare qualcuno che ti apprezzi per quello che sei, e che ti accetti e ti ami incondizionatamente così come sei. Autore Anonimo. da scienzanewthought

Articoli correlati…

Come Parlare con gli Animali – E ricevere risposte. Parlare con gli animali, per molte persone è un sogno irrealizzabile. Ti piacerebbe parlare con gli animali ??? Per Amelia Kinkade è possibile e normale: scopri come!

Lezioni di vita – La vita, comunque essa sia è sempre un dono … mai un ostacolo, mai un peso. E’ il dono più grande che abbiamo: viviamola in pieno e lasciamola vivere … comunque essa sia è un grande dono.

Lasciati ispirare dalle nostre storie, leggi altre Storie che ispirano

Precedente Bless Me, Ultima - Oltre Il Bene E Il Male Successivo Quale è la religione giusta ?