Crea sito

Conversazioni con Dio – Libro primo

Conversazioni con Dio –  Un Dialogo fuori del comune.

Neale Donald Walsch, con straordinaria semplicità di stile, instaura un dialogo con Dio apparentemente impossibile, un «incontro» toccante e sincero e non privo di una vena di sottile umorismo, che non elude i temi cruciali su cui né la ragione né la fede hanno dato ancora risposte definitive.

Qual è il segreto della felicità? Dio si mostrerà all’uomo? Esi­ste un’aldilà? Perché c’è il dolore? Il primo libro di una trilogia dell’autore che ha venduto in Italia più di duecentomila copie.

Tutte le domande che vorremmo porre e spesso poniamo a Dio e le risposte di un uomo che si è posto in ascolto e ha potuto così udire la sua voce. “Questo libro non l’ho scritto io mi è letteralmente capitato” afferma l’autore.

Tutti gli uomini sono in grado di ascolto dare la voce di Dio, ma molti sono convinti che abbia smesso di parlarci 2000 anni fa.

Neale Donald Walsch, afferma: “Qualche anno fa iniziai a ricevere delle risposte alle mie domande sull’abbondanza, sul denaro e su ciò che molti chiamano il giusto modo di vivere. Credo che provenissero direttamente da Dio. Ricevendole, ne restai così impressionato che decisi di scriverle”.

È il risultato è un best seller internazionale.

I tre libri in cui sono stati raccolti i suoi “Dialoghi con Dio” sono stati tradotti in ben 27 lingue riscuotendo grande successo ovunque.

Walsch dice anche che non è necessario credere nella provenienza delle sue risposte per poterne ricevere beneficio.

È necessario soltanto restare aperti alla possibilità che possa esistere qualcosa che molti umani non comprendono bene, riguardo all’abbondanza. Qualcosa che potrebbe cambiare tutto…

Innumerevoli sono state finora le conferenze in giro per il mondo e incontri con il pubblico nelle librerie per autografare copie del libro. Ma il risultato più importante è che adesso milioni di persone in tutto il mondo si stanno svegliando e ricordando il loro collegamento con Dio.

Ciò che fa presa sul pubblico di tutto il mondo è il bel messaggio di amore universale contenuto nei suoi libri.

In questo saggio Neale Donald Walsch instaura un dialogo apparentemente impossibile fra Dio e l’uomo, un “incontro” toccante, sincero e venato di un sottile umorismo, che non elude i temi cruciali su cui né la ragione né la fede hanno ancora dato una risposta definitiva.

Chi siamo? Esiste un aldilà? Perché c’è il dolore?

Un libro per tutti coloro che si sono impegnati nella ricerca della verità con cuore sincero, spinti da un anelito dell’anima e con una mentalità aperta; un libro che potrebbe essere definito “l’ultima parola di Dio sulle cose”.


Introduzione

Siete sul punto di fare un’esperienza straordinaria. State per avere un colloquio con Dio. Sì, sì. Lo so che non è possibile. Con ogni probabilità pensate (o avete pensato), che ciò non sia possibile. Uno può parlare a Dio, sicuramente, ma non con Dio. Dio non si prende la briga di rispondere, giusto ?  Almeno, non sotto forma di una conversazione normale, di tutti i giorni !

Questo è quanto pensavo anch’io. Poi mi «capitò» questo libro. E intendo la cosa alla lettera. Questo libro non è stato scritto da me, mi è capitato. E il leggerlo sarà qualcosa che capiterà anche a voi, perché siamo tutti guidati alla verità per la quale siamo pronti.

La mia vita sarebbe stata molto probabilmente più facile se avessi mantenuto tutto ciò sotto silenzio. Eppure non è stata questa la ragione per cui la cosa mi è capitata. E qualsiasi inconveniente mi possa causare questo libro (come quello di essere definito blasfemo, truffatore, ipocrita per non aver vissuto queste verità in passato, o forse, nel peggiore dei casi, un sant’uomo), non è più possibile ormai interrompere il corso degli eventi. Né io lo voglio. Ho avuto le mie opportunità di uscire da tutta la faccenda, e non le ho colte. Ho deciso di attenermi a quello che l’istinto mi diceva, trascurando ciò che mi avrebbe detto il mondo, circa questo argomento.

L’istinto mi suggeriva che un libro simile non era una sciocchezza, il frutto del superlavoro di un’immaginazione spiritualmente frustrata, o semplicemente la giustificazione di un uomo alla ricerca di una difesa per una vita traviata. Oh, mi sono trovato a pensare tutte queste cose… non una di meno. Per cui ho consegnato il materiale a un certo numero di persone perché lo leggessero mentre era ancora sotto forma di manoscritto. Ne furono commossi. E piansero. E risero per la gioia e l’umorismo in esso contenuti. E le loro vite, così dissero, subirono un mutamento. Si sentirono colpiti fin nel profondo. Si sentirono potenziati.

Molti dissero di essere stati trasformati.

Fu allora che capii che il libro era adatto a chiunque, e che doveva essere pubblicato; poiché è un dono meraviglioso per coloro che vogliono davvero delle risposte e che davvero hanno a cuore gli interrogativi; per coloro che si sono impegnati nella ricerca della verità con cuore sincero, spinti da un anelito dell’anima e con una mentalità aperta. E questo vuol dire la maggior parte di noi.

Questo libro parla di tutte quelle domande che ci siamo sempre posti sulla vita e l’amore, gli scopi e le azioni e i rapporti tra le persone, il bene e il male, la colpa e il peccato, il perdono e la redenzione, il sentiero verso Dio e la via che porta all’inferno… tutto. Tratta, in maniera diretta, di sesso, potere, denaro, figli, matrimonio, divorzio, lavoro, salute, aldilà, principio… tutto. Prende in esame la guerra e la pace, il noto e l’ignoto, il dare e l’avere, la gioia e il dolore. Si occupa del concreto e dell’astratto, del visibile e dell’invisibile, della verità e della menzogna.

Potreste definire questo libro «l’ultima parola di Dio sulle cose», sebbene qualcuno si troverà in difficoltà a questo proposito, soprattutto se ritiene che Dio abbia smesso di parlare duemila anni fa o che, qualora Dio abbia continuato a comunicare, lo abbia fatto soltanto con i santi, con le donne guaritrici, o con chi sì sia dedicato alla meditazione per trent’anni, o sia stato buono per venti, o almeno quasi rispettabile per dieci (nessuna di queste categorie riguarda me).

La verità è che Dio parla a chiunque. Al buono e al cattivo. Al santo e al furfante. E senza dubbio a ciascuno di noi tra questi estremi. Prendete in considerazione voi stessi, per esempio. Dio è venuto a voi in numerosi modi, nella vostra vita, e questo è uno di essi. Quante volte avete udito ripetere l’affermazione: Quando l’allievo è pronto, compare il maestro ?  Questo libro è il nostro maestro.

Non molto tempo dopo che la cosa aveva cominciato a capitarmi, mi resi conto che stavo parlando con Dio. In maniera diretta, personale. Irrefutabile. E che Dio stava rispondendo alle mie domande in diretto rapporto alla mia capacità di comprensione. Cioè, che mi venivano date risposte in modi e con un linguaggio che Dio sapeva sarebbero stati da me capiti. Ciò spiega in vasta misura lo stile colloquiale del testo e gli occasionali riferimenti al materiale raccolto da altre fonti e da precedenti esperienze della mia esistenza. So adesso che tutto quanto mi è capitato nella vita mi è giunto da Dio ed è ora riunito, raccolto, in una stupenda, completa risposta a ogni domanda che mi sia mai posto.

E in qualche punto lungo il cammino mi resi conto che ne sarebbe nato un libro destinato a essere pubblicato.

Per amore di chiarezza spiegherò che, mentre trascrivevo a mano questi dialoghi, sottolineavo o tracciavo un cerchio intorno a parole e frasi che mi giungevano con particolare enfasi – come se Dio stesse pronunciandole con voce tonante – che ho lasciato evidenziate in corsivo nel testo stampato.

Sento adesso la necessità di dire che – avendo letto e riletto le parole di saggezza qui contenute – sono profondamente in imbarazzo di fronte alla mia stessa vita, che è stata segnata da continui errori e malefatte, da taluni comportamenti davvero disonorevoli e da alcune scelte e decisioni che, ne sono certo, altri considererebbero offensive e imperdonabili. Sebbene provi un profondo rimorso per aver fatto soffrire qualcuno, mi sento indicibilmente grato per tutto quanto ho imparato, e penso di avere ancora da imparare per ciò che riguarda le persone che sono nella mia vita. Mi scuso con tutti per la lentezza di questo apprendimento. Eppure sono incoraggiato da Dio ad accordare il perdono alle mie mancanze e a non vivere in preda al timore e al senso di colpa, bensì continuando a tentare…continuando a tentare… di vivere una più chiara e ampia visione.

So che questo è quanto Dio desidera per noi tutti.

Conversazioni con Dio - Libro Primo
Un Dialogo fuori del comune

Voto medio su 87 recensioni: Da non perdere

ESTRATTI

  1. Cambiare pensiero
  2. Afferrare i momenti di grazia
  3. L’educazione dei figli

Dello stesso autore…

Conversazioni con Dio Libro Primo è un libro consigliato da Mike Dooley – Mike Dooley condivide con noi i libri che lo hanno più aiutato nel suo percorso da ricercatore e di crescita. Mike Dooley insegna parlando della vita, dei sogni e della felicità. Si definisce un Avventuriero della Vita, piuttosto che un insegnante.

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube