Come Accettare te Stesso, la tua Vita e la tua Realtà

Come Accettare te Stesso, la tua Vita e la tua Realtà.

Riuscire ad accettare te stesso, la tua vita e la tua realtà quotidiana può essere difficile. Forse non ti piacciono le tue prospettive future, detesti un aspetto della tua personalità o alcuni giorni non riesci proprio ad apprezzarti guardandoti allo specchio. Essere troppo critici con se stessi è una pecca diffusa, ma fortunatamente esistono molti modi per imparare ad accettarsi e ad amare la propria vita.

In questo Articolo: Spronarsi ad Accettare se stessi – Praticare la Consapevolezza.


Parte 1 – Spronarsi ad Accettare se stessi. 

1 – Riconosci le tue qualità. È fin troppo semplice guardarci allo specchio e mettere in evidenza tutte le nostre insicurezze. Ma, anziché elencare tutte le cose che vorresti avere, prova a concentrarti su quelle che hai già. Fai una lista dei tuoi punti di forza, includendo per esempio le tue abilità, i tuoi valori e i tuoi amici più cari.

Se fai fatica a stabilire quali sono i tuoi pregi, rivolgiti a un amico o a un familiare e chiedi loro di aiutarti a evidenziare le tue caratteristiche più positive.

2 – Sii onesto con te stesso. Per molti si tratta di un compito davvero arduo, ma che è necessario compiere se si vuole assumere il controllo della propria vita. In molte delle odierne società che si concentrano sull’individualità delle persone, ci sentiamo spronati ad avere obbligatoriamente successo e spesso desideriamo essere lodati per averlo raggiunto. Consideriamo ogni giudizio in termini negativi, pertanto rifuggiamo quelle parti di noi che suscitano tali reazioni.

Per cercare di essere onesto con te stesso, immagina di osservarti attraverso gli occhi di uno sconosciuto. Chiediti cosa penserebbe quella persona di te, e cerca di essere il più obiettivo possibile, basandoti sui fatti anziché sull’opinione che hai di te stesso.

3 – Ammetti i tuoi errori. Ricorda che fin quando non riconosci di avere un problema, non hai alcuna speranza di riuscire a risolverlo. Puoi imparare a considerare gli sbagli come delle opportunità di apprendere, come varchi che ti portano dove vuoi arrivare nella vita. Abbi fiducia in te stesso, comprendi che sei l’unico a poter cambiare te stesso e l’unico ad avere il controllo sul tuo destino. Determina che cosa è importante per te e imposta la tua mente di conseguenza. Smetti di dubitare di te e convinciti di poter diventare la persona che desideri.

Comprendere che gli errori sono delle opportunità di apprendimento e che la realtà non è affatto immutabile, ti renderà più propenso a perseverare, a resistere di fronte alle sfide e ad evolvere come persona.

4 – Parla con una persona di fiducia. Dai libero sfogo ai tuoi pensieri in presenza di qualcuno che ti vuole bene ed è in grado di darti tutta l’attenzione di cui hai bisogno. Semplicemente esternando le tue emozioni potresti iniziare a ritenerle eccessive o accorgerti che la tua vita non è poi così terribile come pensavi.

Se non ti senti pronto a parlare di te, rivolgiti a una persona fidata e chiedile di darti qualche consiglio che ti aiuti a cambiare o a migliorare gli aspetti della tua vita che non vuoi accettare.

5 –  Cerca un aiuto professionale. A volte è più semplice o più efficace ricevere aiuto da un esperto, anche se non ci conosce. Un terapista può aiutarti a imparare ad accettare te stesso e la tua realtà. Potrebbe essere uno psicologo, uno psichiatra o un altro professionista della salute mentale.

Rivolgiti al tuo medico perché ti aiuti a trovare uno psicologo qualificato nella tua città, oppure chiedi consiglio ad amici e parenti.


Parte 2 – Praticare la Consapevolezza.

1 – Comprendi i benefici che derivano dall’essere consapevole. È stato dimostrato che avere la piena consapevolezza delle nostre sensazioni e della nostra realtà può aiutarci ad accettare noi stessi. Alcune tecniche atte ad aumentare il nostro stato di consapevolezza si basano sull’auto-compassione e richiedono il supporto di un professionista, altre però possono essere praticate da soli, nella comodità di casa propria. Alcuni dei benefici derivanti dall’auto-compassione consapevole inlcudono

  • Imparare a essere meno autocritici.
  • Imparare a gestire le emozioni problematiche.
  • Imparare ad auto-motivarsi e a incoraggiarsi anziché giudicarsi.

2 – Pianifica di trascorrere un po’ di tempo con te stesso e imposta un timer. Ogni sera (o mattina) concediti 10-20 minuti di tranquillità per meditare. Imposta la sveglia e lascia vagare la mente, certo che non potrai arrivare tardi al lavoro o a qualsiasi altro appuntamento.

Scegli una sveglia dotata di una suoneria melodiosa e gradevole che ti consenta di tornare pacatamente alla realtà.

3 – Siediti su una sedia e tieni la schiena ben eretta. Scegli la sedia più comoda disponibile e assumi una buona postura. Chiudi gli occhi per minimizzare le distrazioni che provengono dall’esterno.

Per ridurre ulteriormente le distrazioni, posiziona la sedia nel punto più tranquillo della casa.

4 – Osserva la tua respirazione. Presta attenzione al modo in cui respiri ma mantieni un ritmo naturale, a meno che tu senta il bisogno di farlo, non modificare il modo in cui respiri. Nota come l’aria entra dal naso o dalla bocca per poi scendere verso i polmoni, energizzando tutto il corpo.

Senti l’aria che torna verso l’alto e fuoriesce portando con sé parte delle tue tensioni fisiche e mentali.

Fai del tuo meglio per evitare di spaparanzarti, ma consenti comunque che il corpo si rilassi leggermente.

5 – Conta i respiri. Conta fino a quattro, poi ricomincia. Concentrati esclusivamente sul tuo respiro e sul tuo corpo.

Se ti accorgi che la tua mente si è spostata altrove, riconosci di aver perso il controllo della tua attenzione, ma non giudicarti. Semplicemente torna dolcemente a concentrarti sul tuo respiro.

6 – Sii costante. Pratica ogni giorno la meditazione consapevole, pian piano ti accorgerai di essere più attento e di riuscire ad accettare maggiormente te stesso e la tua realtà, giudicandoti sempre meno frequentemente.

Nota che potrebbe essere necessaria molta pratica per raggiungere il traguardo, quindi sii paziente e non arrenderti! Potrebbe volerci anche parecchio tempo.

Consigli

Ci sono alcuni aspetti della realtà che non puoi controllare, quindi non ostinarti a volerlo fare. Limitati a trasformare ogni idea in un’azione e impegnati con tutto te stesso per riuscire a raggiungere i tuoi obiettivi.

Non colpevolizzare gli altri per le tue scelte.

Cerca una fotografia di quando eri bambino. Rifletti su quanta strada hai fatto da allora. Nota quanto sei cresciuto e ripensa a tutti gli obiettivi che hai raggiunto. Sei una persona meravigliosa e come tutti hai un ruolo importante nella vita.

Quando ti senti giù di morale, prova a dedicarti a un’attività che ti aiuti a distrarti dalle preoccupazioni. Potresti cimentarti nell’arte, nello yoga o nella musica, fare attività fisica o qualsiasi altra cosa ti piaccia e ti aiuti a rilassarti.

Avvertenze. Se ti senti sopraffatto dalla vita, rivolgiti a uno psicologo.

Tutto il testo è condiviso sotto Creative Commons da Wiki How

La Legge dell’Attrazione è una cavolata …. ma funziona! Scopri perché »

Vuoi sapere in che modo creiamo la nostra realtà? Se tutti sul pianeta sapessero questo e lo mettessero in pratica, creeremmo un mondo diverso. Dopo aver letto un paio di volte questo articolo, comprenderai le forze naturali che creano la nostra realtà individuale e collettiva… leggi l’articolo »

Leggi anche… Conoscere Se Stessi Per Accettarsi E Migliorarsi.

Conoscere se stessi è la capacità di indagare dentro se stessi, per scoprire e capire che l’essenza della nostra vita è dentro, non al di fuori di noi. continua »

Impara a Creare la Realtà. Ti segnalo una selezione di libri che vale la pena leggere, spero possano essere utili anche per te..  scopri la nostra selezione di libri »

Lascia il tuo commento:
Precedente Impara a Creare la Realtà - 12 lezioni per iniziare a usare la Legge Spirituale Successivo I 12 Poteri dell’Uomo - La via mistica per rinascere nello Spirito