Benares

L’esplorazione dei nostri lati oscuri. Questo estratto, che precede il video “Alla ricerca dell’ombra vuole essere un omaggio a Werner Weick, autore di molti impagabili documentari di pregio che hanno come fine quello di mostrare, per dare modo di riconoscere. A questo fine mi accomuno.

Molti conflitti irrisolti agitano la dimensione psichica più intima di ogni essere umano inducendolo ad una ricerca vana di perfezione che identifica nel comportamento altrui i vizi ed i difetti che invece gli appartengono.
L’essere umano diventa realmente maturo a patto di affrontare, con coraggio e serenità, questa sua parte nascosta di cui percepisce la potenzialità negativa e della quale si vergogna.

Siamo in grado di riconoscere la parte che non amiamo di noi stessi?

Gli esseri umani hanno un rapporto ambiguo con ciò che si presenta quotidianamente sotto i loro occhi. Vedono le luci e notano i colori senza accorgersi mai delle ombre che, per contrasto, danno senso alla luminosità del reale. Le ombre sono uno fenomeno strano. Studiandolo con passione, la mente si apre ad aspetti straordinari della natura che rivelano le trame più sottili della realtà.

Come si formano le ombre? A quali leggi prospettiche obbediscono? Come combinano i colori degli oggetti di cui sono immagine? Il mondo fisico rivela meraviglie sorprendenti quando, con pazienza e attenzione, l’intelligenza si sofferma su questo fenomeno tanto comune quanto affascinante.
In maniera solo apparentemente metaforica, l’incontro con l’ombra è l’occasione di esplorare la dimensione interiore di ogni uomo, verso quelle componenti più nascoste della psiche che, come l’indagine sul mondo, lasciano trasparire la risposta alle domande sull’esistenza.

Questo video è un distillato, che non vuole e non può essere un riassunto, del documentario “Dalla parte dell’ombra”, della Radio Televisione Svizzera Italiana.

Il video è parte di una serie di documenti che assieme costituiscono il “Viaggio nell’ombra” presente nella raccolta denominata “Il filo d’oro” di Werner Weick.”

“Fin dai tempi più antichi, il filo d’oro è il simbolo di un sapere che nasce dall’esperienza personale e che è libero dai condizionamenti istituzionali. E’ un filo perché rappresenta la continuità di un’esperienza sempre antica e sempre nuova ed è esile perché in ogni generazione questa consapevolezza viene mantenuta da una minoranza di individui. Questo filo è d’oro perché è immortale: resta sempre, anche nei periodi più caotici e oscuri; a volte più apparente, a volte più nascosto.”

Guarda la playlist video

Gli aspetti multicolori della città dei santi e degli imbroglioni. Il luogo dove si va a morire e dove si offre agli dei la gioia di vivere. Un microcosmo che riflette l’intera condizione umana. Un viaggio a spirale, a cerchi concentrici fino a scoprire la propria anima: testimonianze di vita vissuta.

Benares 1 - VHS
Benares 2 - VHS
Benares 3 - VHS
Bambine da Buttare - VHS
Donna Perché Piangi? - VHS

La Lunga Estate di Hermann

La rinascita personale e creativa di uno degli scrittori più amati del 900. Non tanti gli aspetti esteriori della vita del protagonista ma le sfumatore della sua anima, la sua evoluzione interiore. Attraverso le testimonianze dei più vicini e i tratti autobiografici della sua narrazione rivive il suo morbido carisma.

La Lunga Estate di Hermann Hesse - VHS
Lascia il tuo commento:
Precedente Liberi di Essere Successivo Sei un Campione!