Atto di Coscienza – Come reciti la tua realtà e come puoi reinterpretarla…

Atto di Coscienza – Come reciti la tua realtà e come puoi reinterpretarla…

Adamus, Conte di Saint Germain, rivoluziona l’esperienza umana di risveglio della coscienza!

Dopo il successo di Maestri nella Nuova energia e Vivi la tua divinità, Geoffrey Hoppe e sua moglie Linda pubblicano una nuova raccolta di messaggi del Maestro Adamus Saint Germain.

Chi ha detto che l’illuminazione sia qualcosa che trascende il corpo e la materia? Chi ha stabilito che il processo di realizzazione spirituale sia difficile e complesso? Chi ha instillato l’idea che l’illuminazione porti con sé la risoluzione di tutti i problemi, la conoscenza assoluta del tutto e incredibili poteri psichici?

Con la sua caratteristica ironia e leggerezza, Adamus mette il lettore di fronte all’essenziale del suo potenziale umano, spogliandolo di elucubrazioni mentali e costrutti dell’ego, e riporta con i piedi per terra chi fino ad ora ha seguito i voli pindarici di una New Age sconnessa dalla gioia di vivere in un corpo.

Con l’acutezza della sua forza marcatamente maschile e schietta Adamus fa autonomamente giungere il lettore all’unica possibile conclusione: il vero atto di coscienza è permettere… permettere a se stessi di godersi la vita… esattamente come tutti i Maestri della nuova Energia fanno.

Tutto è una recita: un “atto” interpretato dalla tua coscienza.

INTRODUZIONE – Per i primi dieci anni della mia carriera da canale spirituale ho canalizzato Tobias e ho appreso da lui che in una vita passata fui suo figlio – di questa storia ne parla il testo biblico Il Libro di Tobit.

Pur essendo invisibile, Tobias fù uno dei miei migliori amici. Era affettuoso e paziente e veniva da me quasi ogni giorno per canalizzare e per farmi da guida spirituale personale. Quando mi lasciò nel 2009, iniziai a lavorare con Saint-Germain della Fiamma Violetta. Beh, forse sarebbe meglio dire una sfaccettatura di Saint-Germain denominata “Adamus”. Adamus Saint-Germain è come preferisce essere chiamato. Questo aspetto di Saint-Germain trasmette nuovi insegnamenti e messaggi alCrimson Circle attraverso mia moglie Linda e me.

Adamus non ha alcun riguardo per gli alieni, le teorie compio triste, i guru o altro: makyo (le distrazioni spirituali). Lui è qui per lavorare con chi sceglie l’illuminazione e resta nel suo corpo fisico in questa vita. Egli usa il nome Adamus per differenziare i messaggi trasmessi al Crimson Circle da quelli trasmessi ad altri canali. Potreste dire che ha creato un “brand” solo per lavorare con il Crimson Circle. A proposito di Crimson Circle, esso è aperto, libero e disponibile per chiunque si senta pronto ad aprire la scatola dell'”Illuminazione Incarnata”. Non c’è niente di esclusivo. Assicuratevi solo di essere pronti per alcuni cambiamenti nella vostra vita prima di aprire quella scatola.

Adamus è un’espressione o meglio una interpretazione di Saint-Germain. Egli ha scelto consciamente questa veste perché è ciò che serve a chi ha posto la propria illuminazione al di sopra di ogni altra cosa. Se ciò vi suona egoistico, probabilmente Adamus vi chiederà di andarvene, perché non c’è nulla di egoistico nell’amarsi e nell’onorarsi. Ci hanno insegnato a essere al servizio degli altri (di mettere gli altri al primo posto), ma l’abbiamo pagata cara.

La verità è che tu puoi fare di più per gli altri e per il pianeta e per l’universo se prima di tutto ami te stesso.

A quel punto puoi diventare uno Standard: un modello per quelli che hanno problemi con la propria autostima.

Adamus può essere provocante, irritante, irriverente e ogni tanto anche scortese. A lui non importa. Se deve versare un bicchiere di acqua fredda sulla testa di qualcuno per toglierlo dalla sua auto-indulgenza, sarà felice di farlo. Anzi, l’ha già fatto. Allo stesso tempo è anche un brillante professore. Ironico, divertente e vivace, coinvolgente, saggio e abile nel creare diversivi intelligenti.

Del resto… tutto è una recita. Lui non si scusa perché recita, infatti lo sottolinea spesso che tutto è una recita. Gli umani recitano da umani, con tutti i loro limiti e le loro debolezze, anche se in realtà non è così. I ricercatori spirituali recitano il percorrere il sentiero dell’illuminazione anche se in realtà essi sono già illuminati. Le persone recitano da vittime o da cattivi, da martiri o da insegnanti, da bambini o da adulti e perfino da uomini o da donne. Tutto è comunque una recita. In un altro punto del Tempo un bambino è già un adulto, quindi in realtà non è solo un bambino. Egli recita da bambino finché passa a recitare da adulto.

Tu non sei un ricercatore spirituale non ancora realizzato che tenta di risvegliarsi più di quanto tu non sia un essere illuminato. In realtà sei entrambe le cose e nello stesso momento. Tu sei già illuminato e nel contempo stai scoprendo il viaggio di come ci sei arrivato.

È talmente semplice che la maggioranza delle persone lo ignora e quindi ritorna a recitare il limite, solo alcuni lo capiranno, lo abbracceranno e lo reciteranno.

Essi saranno illuminati, risvegliati e addormentati nello stesso momento perché possono esserlo.

A un certo punto sceglieranno di recitare, di essere piccoli e subito dopo sceglieranno di recitare di essere magnifici solo perché possono farlo. Un attimo dopo sceglieranno di recitare in contemporanea l’essere limitati e l’essere pienamente realizzati. L’illuminazione non è una destinazione, è solo una recita.

Adamus continua a guidarci a ogni passo del cammino. Egli continua a intrattenerci e a distrarci per non farci rimanere incastrati nelle nostre distrazioni personali. Lui ti porta a credere che ti stia dicendo qualcosa che credi di non sapere, ma che in realtà sai.

Tutto è una recita, un “atto” interpretato dalla tua coscienza.

Adesso la domanda è: tu dove sceglierai di porre la tua coscienza? Geoffrey Hoppe Introduzione – Adamus: l’atto di Saint-Germain

Atto di Coscienza
Come reciti la tua realtà e come puoi reinterpretarla
Ordina su Il Giardino dei Libri

Articoli correlati….


Il paradigma della coscienza – Il nuovo paradigma a cui stiamo andando incontro tiene conto di una coscienza cosmica dalla quale emerge la realtà materiale … leggi questo articolo » 

Nutrire la coscienza. Moltissime persone cercano percorsi spirituali che le appaghino laddove stanno cercando di fuggire da una vita quotidiana che non sopportano. Ecco che i percorsi spirituali possono essere usati per evitare di vivere. Nutrire la coscienza significa nutrire la vita. È una illusione pensare che tu crei la tua realtà, o meglio che la crei con quella parte di cui sei cosciente… leggi questo articolo » 

Tag: Coscienza

Lascia il tuo commento:
Precedente Cos'è il concetto del sé? Successivo The Door Tu sei la chiave di tutto