Amore, salute, denaro, felicità, realizzazione: attirali a te con 22 movimenti di energia

Amore, salute, denaro, felicità, realizzazione: attirali a te con 22 movimenti di energia.

Sul cammino dell’energia.

La vita è energia. Tutto è movimento, tutto è vibrazione, tutto è animato. La materia e lo spirito sono uno. Essi vibrano su delle lunghezze d’onda molteplici ma non sono separati. Essi sono l’Uno molteplice, l’unità vivente delle molteplici vie. Separare la materia e lo spirito significa generare la malattia, la sofferenza e la morte. Separare è arrestare il movimento, bloccare l’energia, fermarla.

Tutto è giocato nella coscienza; questa capacità incredibile che l’uomo ha di creare la vita o la morte secondo l’orientazione che lui gli dona.

Tutto respira, niente è statico. La roccia più dura è in movimento, essa è dell’energia condensata che continua a essere collegata all’oceano di energia creatrice. La scala delle vibrazioni che regola le ondate di energia va dal grossolano al sottile.

In ogni cosa vi è una sottigliezza, un’anima, un’intelligenza. In questo modo l’energia respira e unisce la forma all’idea. La forma è energia condensata che noi possiamo facilmente percepire, ma in altri mondi più sottili, il pensiero è più reale di ciò che noi chiamiamo materia: in questi mondi, il pensiero è materia.

Il corpo è energia, così come lo è la vita che anima il corpo fisico, i sentimenti, il pensiero, la coscienza, il destino, l’anima e anche lo spirito.

La Coscienza è Pura Energia

Noi bagnamo in un oceano di energia che ci nutre, ci costruisce, ci orienta, ci guida e crea in permanenza la nostra realtà e il nostro futuro. Il nutrimento, il soffio, il pensiero, la parola, le relazioni, le percezioni e gli atti veicolano l’energia, la canalizzano, l’aumentano o la diminuiscono.

In quest’oceano, molti tipi di energia possono essere nocive, negative, a volte velenose e distruttive. Queste energie rese malate imprigionano, bloccano l’energia, le impediscono di respirare nella grandezza, nel sottile.

La differenza tra il corpo fisico e la coscienza è vibratoria. È una questione di lunghezze d’onda differenti. La coscienza vibra più prossima allo spirito. Essa può allargarsi ed elevarsi verso delle sfere di percezione, di comprensione e di azione superiori al corpo fisico. La coscienza può anche penetrare il corpo e caricarlo di energia positiva.

La coscienza può essere catturata dal corpo. Essa allora si densifica, perde la sua agilità, la sua creatività, la sua capacità di comunicare con un’Intelligenza superiore: diviene incoscienza. Ne consegue la stasi e dunque la malattia.

La coscienza è la regolatrice dell’energia, il punto di contatto e anche l’equilibrio dei mondi. La coscienza può risvegliare ed elevare il grado di vibrazione dell’energia nel corpo, nella volontà, nei sentimenti, nei sensi e nel pensiero. Essa conduce tutti questi gradi di energia verso l’anima e lo spirito, vale a dire verso gli stati superiori dell’essere umano e della vita in generale.

L’Energia Universale

Dal punto di vista dell’energia, il mondo dello spirito è tanto reale quanto il mondo visibile. È sufficiente risvegliare un po’ la propria coscienza nell’arte di osservare i propri pensieri, per accorgersi che essi sono viventi e attivi. Vi sono dei pensieri che abbassano il livello delle vibrazioni e altri che lo elevano e rendono la vita più fluida, più leggera.

Per conoscere la salute e la felicità, l’uomo deve far circolare l’energia in tutte le parti del suo essere. Tutto dev’essere nutrito nell’armonia e nell’idea della grande unità. L’energia della vita ama la condivisione, la relazione giusta, la cooperazione; essa non ama il conflitto, l’incoerenza, la stupidità.

Il corpo corrisponde al grado di energia più basso. Esso non deve essere lasciato all’abbandono, ma non è a lui che bisogna dare la nota di riferimento, la tonalità dell’insieme dell’organismo umano. La tonalità dev’essere data dallo spirito e dall’anima per mezzo di una coscienza risvegliata nella sottigliezza, nel pensiero, nei sentimenti e nella volontà resi coscienti, viventi e creatori.

A immagine di uno strumento preso in mano da un musicista per suonare con un’intera orchestra, il corpo dev’essere in accordo con un’energia superiore collettiva, sorgente di armonia universale.

La salute, la pienezza, la felicità, il benessere, il compimento, non possono prodursi quando l’uomo non è accordato in tutte le parti del proprio essere e non si tiene in una grande armonia col suo ambiente bagnante nell’oceano di energia creatrice. La salute non si produrrà mai nel caos, la separazione, il blocco, il conflitto, l’incomprensione e la disarmonia.

L’energia positiva, sana, divina, si attiva quando l’uomo è in armonia, in tutte le parti del suo essere e con il suo ambiente fisico, il suo ambiente d’anima, di coscienza, di spirito vivente. Se lo spirito non è più presente attraverso l’energia che anima il corpo e lo conduce, non vi può allora essere salute né felicità e ancor meno immortalità.

La Via dell’Energia

Sul cammino dell’energia, l’uomo incontrerà inizialmente la salute, poi la felicità, poi la felicità di essere con sé stesso e con gli altri, poi incontrerà l’intelligenza, la saggezza dei mondi superiori e, infine, la via dell’immortalità si aprirà davanti a lui.

Fin dalla più alta antichità, i saggi che hanno incontrato questo cammino sono stati chiamati “Esseni”. Essi hanno portato differenti nomi, particolarmente quello di “terapeuti”, perché l’energia è essenzialmente guarigione. Essa cerca naturalmente di riequilibrare i corpi, le coscienze, le anime e di riconnetterle con la sorgente dello Spirito universale, che è il Bene comune.

Questo libro presenta la via dell’energia così come la insegna la Saggezza essena contemporanea. È un tesoro. Il lettore potrà essere guidato passo dopo passo nella comprensione e la sperimentazione della propria energia e di quella che lo circonda.

L’obiettivo non è soltanto di imparare qualche movimento di salute e di risvegliare le energie più nobili nell’uomo, ma anche di capire, attraverso l’esperienza, come l’energia funziona in noi.

Ogni movimento è presentato nel suo aspetto fìsico, energetico, morale, intellettuale, fino a toccare la coscienza.

È quando il fiore della coscienza si risveglia che la via dell’energia appare in tutta la sua magia e il suo splendore. Solo lo studio e la pratica regolare permettono di raggiungere questo risultato.

Entrare nell’Armonia

Questi ventidue movimenti di energia sono un formidabile strumento per poter instaurare nuovamente una circolazione armoniosa di energia tra sé stessi, gli altri, la natura, la vita e la sua intelligenza saggia e sottile. Cosa c’è di più meraviglioso di avere a portata di mano uno strumento efficace per liberarsi da certe energie nocive, bloccate che a volte ci avvelenano la vita?

La forza di questo metodo è che passa attraverso il corpo. Esso permette così alla concentrazione e alla meditazione di essere ottimali. Certo, bisogna concentrare il pensiero e creare lo spazio sacro nel proprio cuore, nel proprio respiro, ma questo è molto più facile quando uno è concentrato, assorbito dal movimento del corpo.

Il corpo conosce intrinsecamente questi movimenti perché ognuno di essi è abitato dalle forze creatrici che hanno costruito il corpo. Bisogna distendersi e lasciare i movimenti agire sul corpo. Esso ritroverà i suoi segni e vi condurrà verso la concentrazione perfetta che permette di risvegliare la coscienza.

Si tratta inizialmente di una purificazione profonda, una messa a punto, un riallineamento. Diviene in seguito la percezione di un altro mondo: il mondo potentemente vivente dell’oceano di energia creatrice che ci circonda e ci anima. Quando la coscienza si risveglia in questa realtà sottile, questo mondo di energia appare. Voi avrete allora un potente strumento, non soltanto per ristrutturarvi, ma anche per prendere la vostra vita in mano.

Le Chiavi della Salute Globale

La pratica regolare dei ventidue movimenti di energia migliora la salute, porta l’equilibrio emozionale, la resistenza di fronte alle differenti difficoltà della vita, e soprattutto, stimola e aumenta l’energia creatrice, ciò che permette di realizzare più efficacemente gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Se tutto riesce a certi uomini è perché essi hanno accumulato in loro una gran quantità di energia positiva. Sono delle leggi che i saggi studiano, dei meccanismi sottili della vita che loro comprendono. I desideri più cari all’essere umano sono di essere in buona salute, di conoscere l’amore, di vivere felicemente, di avere delle buone relazioni con il proprio ambiente. Tutto ciò è legato alla qualità dell’energia che voi potete attirare in voi e mettere in azione nella vostra vita. È questa qualità di energia che attira a sé l’amore, la salute, il denaro, la felicità, la realizzazione…

È legittimo voler essere felici rendendo gli altri felici. Ciò è possibile a condizione di rispettare le leggi dell’energia. L’amore, la salute, il denaro, il successo hanno le loro leggi che permettono all’energia di circolare armoniosamente.

Incontrare un tale metodo nella propria vita – e trovare la forza di metterlo in pratica – è una benedizione. Il metodo dei ventidue movimenti di energia può essere utilizzato in un gran numero di situazioni come, ad esempio: per liberarsi da uno stress, da una depressione, per calmarsi, sviluppare una forza morale, riabilitare il corpo e ridargli la sua leggerezza, liberarsi da certi blocchi mentali, emozionali, istintivi…

In effetti, tutti questi blocchi psichici hanno la loro radice nel corpo. Liberando il nodo corporale, si può liberare l’energia nei corpi sottili.

Liberare i Blocchi

I blocchi energetici indeboliscono l’organismo, permettendo alla malattia di installarsi nel corpo. Prima della malattia fisica, numerosi problemi e difficoltà possono radicarsi nel destino dell’uomo a causa dei blocchi energetici.

La liberazione dei blocchi è una medicina preventiva per il corpo, l’anima, lo spirito e il cammino di vita. È meglio prevenire che curare, come dice il proverbio.

Quando i nodi energetici vengono fluidificati, l’uomo conosce la salute, la felicità, la pace e la serenità, che sono direttamente legati all’energia. È uno stato d’essere che si installa nel corpo quando l’energia circola armoniosamente in tutti i corpi sottili, unendo la terra e il cielo non soltanto al livello individuale ma anche universale.

L’energia porta l’alleviamento, l’elasticità, la finezza, il dinamismo, la chiarezza, il buon umore… Attraverso la pratica, si prova la sensazione di essere liberi, puliti e luminosi. L’energia diventa Luce e inonda il corpo intero con una bevanda di gioia sottile e di benessere. I sensi si risvegliano a un’acutezza maggiore e la comunione con l’ambiente e gli altri è più profonda.

La pratica stimola i centri superiori della coscienza, l’intelletto e permette la comprensione improvvisa delle leggi che governano la vita.

Non è una semplice comprensione, ma piuttosto il frutto di un’esperienza interiore: si arriva a conoscere una cosa o un avvenimento con tutto il proprio essere.

In questo modo, il corpo viene rinforzato. Esso diventa più flessibile, più stabile, conosce una vitalità accresciuta. I sensi sono acuiti, permettendo di captare tutto ciò che ci circonda con un’acutezza risvegliata e sottile. L’intelligenza e la comprensione sono dinamizzate. La fiducia in sé e nella vita in generale aumenta. Scritto da: Olivier Manitara

Estratto del libro “La Grande Pratica dei 22 Movimenti di Energia

“La Grande Pratica dei 22 Movimenti di Energia” di Olivier Manitara è un pilastro dell’arte del movimento meditativo esseno, uno dei capisaldi fondamentali alla base di questa cultura millenaria. I fondamenti di questa pratica sono, innanzitutto, meditativi. Gli esercizi e la filosofia che… Più informazioni su La Grande Pratica dei 22 Movimenti di Energia »

Vedi anche…. I comandamenti di un saggio di 104 anni: come vivere in salute e gioia.

Lascia il tuo commento:
Precedente La Grande Pratica dei 22 Movimenti di Energia Successivo Il Potere Nascosto degli Ipersensibili