Crea sito

9 elementi che mancano nella psiche

9 elementi che mancano nella psiche. @

Cambiamenti di umore, tristezza senza motivo sono talvolta sintomi nascosti di un disturbo mentale. Varie violazioni e deviazioni a vari livelli si trovano in ogni decima persona che vive accanto a noi. Il loro aspetto è influenzato da una predisposizione genetica, sovraccarico, fattori ambientali e malnutrizione.

Tra le patologie mentali comuni che perseguitano l’uomo moderno ci sono depressione, disturbo borderline o bipolare e aumento dell’ansia. Il grilletto non è sempre una caratteristica congenita o un trauma psicologico: con una mancanza di determinate vitamine e minerali, il sistema nervoso e il cervello non possono far fronte al carico, dando un malfunzionamento sotto forma di sbalzi d’umore.

In che modo l’alimentazione influisce sul sistema nervoso

I neuroni sono responsabili della formazione e della trasmissione degli impulsi. Per la loro formazione, il corpo richiede composti minerali e sostanze nutritive che una persona riceve con il cibo. Con una carenza, la velocità del segnale e la sensibilità diminuiscono, appaiono irritabilità e sonnolenza.

Il cervello ha bisogno di glucosio e ossigeno per funzionare. Ma per garantire l’attività mentale, mantenere la memoria e l’autodisciplina, ha bisogno di molte vitamine, aminoacidi e composti organici. Pertanto, una dieta adeguata è un modo per trattare i disturbi mentali insieme ai farmaci.

Acidi grassi Omega-3 – Il cervello ha bisogno di acido Omega-3 ogni giorno. Fornisce processi nei vasi, migliora il funzionamento dei sistemi circolatorio e immunitario, protegge le terminazioni nervose dagli effetti negativi delle tossine. Previene l’infiammazione del cervello, che diventa la causa di cadute di pressione, aumento del nervosismo e irascibilità.

Lo zinco fa parte di molti farmaci e complessi vitaminici per il trattamento della depressione. Nella diagnosi di nevrosi e disturbi borderline nei pazienti, si osserva una riduzione di questo oligoelemento del 14-20% della norma. Si trova in formaggi a pasta dura, alghe, pollame e frutti di mare. Le riserve di zinco possono essere reintegrate aggiungendo grano germogliato al cibo, bevendo una tazza di cacao aromatizzato a colazione.

Vitamina B12 – La mancanza di una sostanza utile indebolisce il sistema nervoso, riduce l’efficienza del cervello, causando un’esacerbazione della malattia mentale. Gli scienziati hanno dimostrato la relazione tra bassi livelli di vitamina B12 e condizioni depressive nell’uomo. Si trova in pesce e prodotti animali, fegato, funghi.

Vitamina D – La sostanza è spesso associata alla formazione del sistema scheletrico. In effetti, la vitamina D influenza l’umore, provoca depressione stagionale e sonnolenza. Per produrre un oligoelemento, il corpo ha bisogno della luce solare. In una piccola quantità, può essere ottenuto da pesce di mare oleoso, tuorlo d’uovo, burro.

I derivati ​​dell’acido folico folati supportano il sistema nervoso umano. La loro mancanza è minacciata dalla milza stagionale, manifestazione di sintomi di depressione clinica.Per prevenire l’irritabilità e aumentare la vitalità, mangiare più fagioli e legumi, asparagi, arance e arachidi.

Iodio – Un prezioso oligoelemento coinvolto in molti processi, supporta la ghiandola tiroidea. Con una diminuzione del suo livello nel corpo, diminuisce la produzione di ormoni tiroidei, che influenzano direttamente l’umore, il benessere. La carenza di iodio porta a un deterioramento delle funzioni cerebrali, i bambini ricordano peggio il materiale scolastico. Con un fallimento ormonale, una persona diventa lacrimosa, sonnolenta, si lamenta di improvvisi cambiamenti dell’umore.

Selenio – Quando il prezioso oligoelemento viene abbassato nel sangue, la ghiandola tiroidea viene interrotta, il livello di alcuni ormoni cambia. Tossine e radicali liberi si accumulano nel corpo, si sviluppano depressione e debolezza muscolare. Con una mancanza di selenio, appoggiati a frutti di mare, manzo, pollo, latticini.

Proteine – Se scomposte nell’intestino, le proteine ​​forniscono al corpo preziosi aminoacidi che supportano la funzione cerebrale. Con una dieta rigorosa, una grave malattia mentale può peggiorare in una persona. Pertanto, con una tendenza alla nevrosi e al disturbo bipolare, i medici raccomandano l’inclusione quotidiana nel menu di carne e latticini, ricotta, uova, funghi.

Gli esperti psichiatrici indiani del ferro hanno dimostrato che la carenza di ferro è la causa del disturbo da deficit di attenzione e iperattività nei bambini piccoli. Una bassa percentuale di oligoelementi provoca anemia e carenza di ossigeno nel cervello, influenza il pensiero e altri processi. La sostanza si trova in carne e frattaglie, barbabietole, grano saraceno e succo di melograno.

Le vitamine e i minerali elencati dovrebbero essere contenuti nella dieta di qualsiasi persona. Con la tendenza alla depressione, alle malattie mentali, a mangiare correttamente, monitorare il contenuto di nutrienti nel sangue con l’aiuto di test. Ciò contribuirà a sopravvivere alla milza stagionale e alle situazioni stressanti sul lavoro senza problemi e esacerbazioni.  Da: http://ruslekar.info/

Libro correlato a questo articolo… L’Amore è la Medicina più Potente – Come trasformare il cervello nel più efficiente produttore di farmaci che esista..

PS. Può anche interessarti approfondire leggendo questo articolo…

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Lascia il tuo commento:
CHIUDI
CHIUDI
shares
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On PinterestVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube