So Ham, il mantra sacro del respiro

So – Ham, il mantra sacro del respiro – Per fare centro su sé stessi si può utilizzare una pratica che permette di creare l’ambiente interno della giusta concentrazione cioè il mentale raccolto senza sforzo, eliminandone gradualmente la dispersione.

L’attività mentale è incessante: ricorda, rimurgina, immagina, anticipa ed è sempre intensa a rimasticare il passato o a raffigurarsi il futuro. La mente continuamente discute con sé stessa ci fa rivivere all’infinito situazioni passato a volta gradevoli spesso sgradevoli e provoca un tormentarsi logorante su cose che non esistono più. Allo stesso modo è capace di immaginarsi gli avvenimenti che devono ancora accadere distorcendoli con l’ansia e la paura. In questo modo le energie nervose si consumano, perdiamo fiducia in noi stessi e l’energia vitale che dovremmo adoperare per progredire in tutti i sensi nella vita viene dispersa inutilmente.

L’attività mentale disordinata crea nel corpo una serie di tensioni: attraverso il sistema nervoso senza che ce ne accorgiamo vari muscoli vengono messi in contrazioni e questo provoca anche la contrazione di vari organi e visceri.

Il primo passo è rendersi conto di questo stato e “fotografarsi” osservando:
– come è la fronte: sovente le sopracciglia sono aggrottate;
– come è la mandibola: spesso i denti sono serrati;
– come sono le spalle: quasi sempre contratte e “appese” in alto;
– come sono le mani: di solito serrano con più forza del necessario il telefono, la penna ecc..
– ultimo ma più importante: il nostro respiro: forse è trattenuto, superficiale e corto.

Lasciamo allora affiorare “So – Ham”, il mantra sacro del respiro. Ascoltate questo fluire attraverso il movimento del vostro respiro. Espirate profondamente pensando al suono “Ham” ed inspirate consapevolmente pensando al suono “So”. Osservate come così facendo le tensioni diminuiscono e il respiro diventa spontaneamente più profondo e consapevole.

Continuate per alcuni minuti fino a che il mantra si ripete da sé; So-Ham è l’essenza sottile del respiro …mettendosi in ascolto si sente che il respiro ripete SSSOOO inspirando e HAAAAMMM espirando. Questo mantra ha anche significato “io sono Lui”. Ripetendolo il suono SOHAM diventa HAMSA, il cigno che è il simbolo del Sé e della conoscenza.

Inoltre secondo la leggenda se si offre ad un cigno una bevanda composta da acqua (il non reale, l’illusione) e latte (il reale) esso sarà capace di separarli e bere solo il latte! Il cigno supremo -Param Hansa- è il titolo attribuito al Guru capace di distinguere la verità. So – Ham è ripetuto da ogni essere umano oltre 24000 volte al giorno sul ritmo del respiro.

Perché il mantra si attivi è dunque importante mettersi all’ascolto del respiro e ripetere il suo suono fino a che non ci diventa familiare: fino a che soffermandoci ad ascoltare il respiro udremo immediatamente il suo mormorio di Vita “So Ham, io sono Lui”

I momenti migliori per ripeterlo sono proprio quelli in cui avvertiamo la tensione, quando ci sembra che una certa situazione ci stia sopraffacendo o prendendo un po’ troppo la mano, quando è più che mai necessario mantenere la nostra lucidità. Bastano un paio di minuti durante la giornata ogni volta che sentiamo la necessità di ritornare dentro noi stessi, per dare un momento di quiete alla mente…provare per credere! Fonte  L’alberodellagioia

Il mantra SO HAM è un mantra di potere è significa io sono, io sono lui, per dire che siamo in unione con la nostra coscienza suprema..

 So Ham ha anche il potere di ringiovanire il corpo, la mente e lo spirito.

Meditazione sulla Luce (Sathya Sai Baba)

Ti piacciono i mantra? Se vuoi puoi estrarre l’audio dai video, salvare sul tuo pc il file in formato mp3 e poiiii ascoltarli dove vuoi tu, Vai su questo sito http://www.flv2mp3.com/ inserisci l’url del video e il gioco è fatto.

ARTICOLI CORRELATI:

  • Il Canto dei Mantra dell’Himalaya.  Contiene  potenti Mantra come: So Ham Mantra, Babaji Mantra, Gayatri Mantra, Guru Praman Mantra, Bhagavad Gita Mantra, Om Tat Sat Mantra ed altri, con musiche veramente  ispirate che donano pace e serenita’ all’animo e al cuore.
  • I Mantra della Prosperità. Un corso sulla prosperità da fare a casa tua con i tuoi tempi!

LEGGI ANCHE

  • Lo Yoga e la Salute : jet-lag e ghiandola pineale – Quando fanno lunghi viaggi – soprattutto in aereo, si può soffrire di jet-lag (o disritmia), con disorientamento e fatica a causa del cambiamento del ritmo sonno/veglia, regolato dalla ghiandola pineale che secerne melatonina, al massimo col buio, al minimo con la luce. Nello yoga ogni asana produce effetti benefici anche sul sistema endocrino; grazie alle tecniche di respirazione e rilassamento possiamo intervenire e aiutare il lavoro di regolazione della ghiandola pineale.
Facebook Comments
Ogni donazione ci sostiene nel nostro impegno di condivisione della conoscenza! Grazie per il tuo gesto d'amore.

Precedente Amare per vincere. Documentario sul Risveglio Interiore Successivo Le Porte Verso la Luce