Pensieri Quotidiani

Pensieri Quotidiani. Un pensiero illuminato al giorno illumina la vita dentro e tutt’intorno…

È molto importante per l’uomo coltivare in sé un pensiero dominante, attorno al quale far gravitare tutti gli altri suoi pensieri, e costruire su di esso la sua esistenza come se fosse un’intelaiatura che deve sostenere un intero edificio!

L’essere umano è stato creato per svilupparsi perfettamente nei tre mondi: fisico, spirituale e divino; è stato creato per vivere nell’amore, nella saggezza e nella verità. Se ci riesce così difficilmente, è perché non ha compreso quanto sia necessario avere un’unica direzione, un unico scopo nella vita. Direte: “Ma avere una sola direzione e un solo scopo non è possibile: abbiamo tanti incarichi, tanti doveri diversi!” Sì,invece, è possibile. Quali che siano i vostri incarichi e i vostri doveri, tutte le vostre preoccupazioni, tutti i vostri pensieri, tutti i vostri desideri e persino tutti i movimenti delle vostre cellule devono andare in una sola direzione: il Regno di Dio e la sua Giustizia. A quel punto, tutte le energie in voi sono mobilitate e partecipano allo sviluppo di quell’essere perfetto che dovrete divenire un giorno. (Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Ogni mattina, svegliandovi, fate appello prima di tutto alla gioia e all’amore. Anziché cominciare la giornata pensando ai vari compiti che vi attendono, dite: «Signore Iddio, Ti ringrazio perché sono ancora vivo, perché posso respirare, mangiare, camminare, guardare, ascoltare, pensare, amare, poiché questi sono tesori inestimabili». Poi, alzatevi gioiosamente.

E imparate a ringraziare anche per ogni seccatura della vita, perché questo è il modo migliore per neutralizzarle. Se iniziate a lamentarvi e a ribellarvi, vi sentirete sempre più oppressi. Se invece dite: «O Signore, grazie, c’è sicuramente una ragione se incontro questo ostacolo: devo avere ancora qualcosa da imparare», sentirete che a poco a poco state trasformando le vostre difficoltà in oro e in pietre preziose. Sì, è come se le ricopriste di una polvere d’oro o di cristallo: esse appariranno sotto un’altra luce. Non c’è niente che possa resistere alla gratitudine. Allora, ringraziate il Cielo ogni giorno fino a sentire che tutto ciò che vi accade è per il vostro bene. Ringraziate per ciò che avete e per ciò che non avete, per ciò che vi dà gioia e per ciò che vi fa soffrire. Anche infelici, dovete trovare un motivo per ringraziare. È così che alimenterete in voi la fiamma della vita. Omraam Mikhaël Aïvanhov

Ogni mattina, prima di intraprendere qualsiasi atti­vità, raccoglietevi un attimo per infondere in voi pace e armonia e per unirvi al Creatore consacrando a Lui la giornata che inizia con la preghiera e la meditazione.

L’essenziale è l’inizio, ed è proprio nella prima fase di ogni cosa che le forze si mettono in moto e si orientano. Per agire correttamente si deve sempre cominciare nella luce. Quando fa buio, non vi precipi­tate nell’oscurità a cercare un oggetto o ad avviare un lavoro ma, prima di tutto, accendete una lampada per vedere e poi agite. Ebbene, in qualsiasi caso nella vita avete bisogno anzitutto di accendere una lampada, vale a dire di concentrarvi e fare un attimo di raccoglimen­to per capire meglio come procedere. Senza luce, andrete urtando a dritta e a manca contro porte e mobi­li e non combinerete nulla di buono.

Tutta la vostra giornata si impronta nella direzio­ne che date ai vostri pensieri sin dal primo mattino. A seconda che prestiate attenzione o meno, liberate il cammino oppure lo ingombrate di ogni genere di cose inutili o perfino nocive. Il discepolo della Scienza ini­ziatica sa come deve cominciare la giornata se vuole che essa sia fruttuosa e colma di grazia divina, per poter diffondere tale grazia attorno a sé e su tutte le creature. Egli sa che deve nutrire sin dal mattino un pensiero fondamentale, attorno al quale, durante il giorno, graviteranno tutti gli altri pensieri.

Se ogni giorno avrete uno scopo preciso cui mira­re, un chiaro orientamento da seguire o un ideale da portare avanti, tutte le vostre attività troveranno a poco a poco il loro ordine normale, si organizzeranno e con­tribuiranno alla realizzazione di tale ideale. Perfino quando pensieri e sentimenti estranei o negativi tente­ranno di invadervi, questi verranno fatti dirottare e messi al servizio del mondo divino, obbligati ad andare anch’essi nella direzione che avete scelto per voi stessi. E così che, grazie al pensiero fondamentale che avrete posto sin dal mattino nella vostra mente e nel vostro cuore, potrete inscrivere quella giornata nel grande Libro della Vita.

Poiché tutto viene registrato, una volta vissuta una splendida giornata, una giornata di vita eterna, non soltanto essa viene registrata, non soltanto essa non muore, ma trascinerà tutte le giornate successive al suo seguito affinché le assomiglino.

Cercate di vivere bene anche solo una giornata, poiché sarà quella a influenzare le altre raccomandan­do loro di essere egualmente equilibrate, ordinate e armoniose. Omraam Mikhaël Aïvanhov

Pensieri Quotidiani 1

La Forza della Gratitudine

Ecco qualcuno che si considera molto infelice e viene a spiegarmi perchè.
Gli chiedo: Ha ringraziato oggi?
Ringraziato…? Ma chi? E perchè?
Può camminare? Può respirare? Sì.
Ha fatto colazione? Sì.
E può aprire la bocca per parlare? Sì.
Ebbene, ringrazia. Ci sono persone che non possono nè camminare né mangiare nè aprire la bocca. Lei è infelice perchè non ha mai pensato a ringraziare. Per cambiare il suo stato, dovrebbe anzitutto riconoscere che nulla è più meraviglioso del fatto di essere vivi, di poter camminare, guardare, parlare. Gli esseri umani avrebbero migliaia di ragioni per ringraziare, ma non le vedono. Sono ingrati. Ecco perchè il Cielo li fa passare attraverso varie prove: semplicemente per insegnare loro ad essere finalmente riconoscenti. Omraam Mikhael Aivanhov

Il Potere e la Magia della Gratitudine – Trasforma la vibrazione della tua vita e metti le ali al tuo cammino. Il cuore vibra ogni volta che diciamo grazie, perché il cuore ama la gratitudine.

Avete la sensazione profonda di aver trovato la strada giusta? Allora, seguitela senza chiedere l’opinione di nessuno.  Se volete assolutamente porre delle domande, ponetele alla vostra anima, al vostro spirito, al vostro Dio interiore.  Obietterete che non avete mai ricevuto la minima risposta da loro: ebbene, vi sbagliate. Ogni volta che interrogate il principio divino che è in voi, ricevete una risposta. Se non la sentite, significa che i muri della vostra coscienza sono troppo spessi.

Diminuite lo spessore di quei muri, e constaterete che ogni volta vi viene data una risposta. Quando avete bisogno di essere guidati, rivolgete la vostra domanda al Cielo: fatelo sinceramente, intensamente. Una volta espressa la domanda, non pensateci più: la risposta verrà, entro un lasso di tempo più o meno lungo, tramite un animale, un oggetto, una frase letta o ascoltata, l’incontro con una persona, un sogno. Naturalmente, per riconoscerla bisogna saper essere attenti. Se ci riuscirete, sarete stupiti nel vedere il modo in cui il mondo invisibile vi dà le sue risposte. Omraam Michaël Aïvanhov

Sarà il vostro amore a salvarvi, e l’amore si manifesta appunto attraverso tutti quei gesti, apparentemente senza importanza, che potete fare ogni giorno… Ogni più piccolo gesto eseguito con impegno, sincerità e amore sarà come una creatura di luce che verrà ad accompagnarvi. Omraam Mikhaël Aïvanhov

Pensieri Quotidiani. Un pensiero illuminato al giorno illumina la vita dentro e tutt’intorno…

Il Vero silenzio può essere definito come la regione più alta della nostra anima. Nel momento in cui si raggiunge questa regione, entriamo nella Luce Cosmica.

365 giorni caratterizzati da perle di saggezza del maestro Omraam Mikhael Aivanhov, che ha dedicato la sua vita al perfezionamento dell’uomo.

L’invito ad essere vigili nel primo giorno dell’anno con l’augurio di esserlo tutto l’anno.

L’invito ad essere vigili nel primo giorno dell’anno con l’augurio di esserlo tutto l’anno.

“Per essere felice, l’uomo deve imparare a fare un lavoro col pensiero, il sentimento, l’immaginazione e la volontà, allo scopo di preparare nell’invisibile la venuta di un mondo di pace, di armonia e di luce. Questo tipo di lavoro gli darà la pienezza.” Omraam Mikhaël Aïvanhov

12 giugno: Quante terre sono diventate dei deserti a causa della mancanza d’acqua!

Ma anche quanti deserti, dove si è potuto portare l’acqua, si sono trasformati in terre fertili!

L’acqua è la vita che circola.

Chi vuole diventare una terra fertile deve sempre lasciar scorrere l’acqua della vita in se stesso, senza preoccuparsi di sapere quali alberi cresceranno, fioriranno e daranno frutto, né quali saranno gli uccelli che verranno a cantare su quegli alberi.

Qualcuno dirà: «Ma io voglio prima sapere quale sarà il posto di quell’ albero e su quale ramo canterà quell’ uccello ».

Se aspetta di conoscere tutti quei dettagli prima di decidersi a lasciare scorrere l’acqua, passeranno secoli e nessuna erba crescerà, nessun uccello canterà. Lasciate dunque scorrere l’acqua, e allora vedrete come tutto troverà il proprio posto, come tutto canterà, come tutto fiorirà. Lasciare scorrere l’acqua significa non smettere mai di amare.

Qualunque cosa vi accada, non chiudete mai il vostro cuore, perché altrimenti lascerete instaurarsi in voi il deserto. Forse gli altri non hanno bisogno del vostro amore, ma siete voi che avete bisogno di amare.

Pensieri Quotidiani 2017
Ordina su Il Giardino dei Libri

Semi, noccioli: tutto ciò che si semina e si pianta nella terra finisce per crescere e dare frutto. E lo stesso avviene con i nostri pensieri, i nostri sentimenti, e i nostri desideri. Il Maestro PEter Deunov, in Bulgaria, ci chiedeva di non gettare via i noccioli della frutta che avevamo mangiato, ma di piantarli. E io vi consiglierò la stessa cosa. Se non avete un giardino, interrateli dove potete; l’essenziale è che prendiate coscienza che un nocciolo è una creatura che ha bisogno di dar vita al germe vivo che porta in sé.

Lo scopo principale di questo esercizio è farvi prendere coscienza che interiormente avete altri noccioli da piantare: idee, pensieri, sentimenti. Quando questi produrranno frutti, non solo sarete nell’abbondanza, ma potrete anche nutrire una quantità di creature. Omraam Mikhaël Aïvanhov

facebook-banner

PER SAPERNE ANCORA DI PIU’

  • Regole d’Oro per la Vita Quotidiana – Una nuova dimensione della vita quotidiana attraverso gli atti che si compiono, gli avvenimenti che si presentano, gli esseri che ci circondano.

TI POTREBBE INTERESSARE

  • Il mondo del pensiero – Nel campo delle azioni, si può dire che la maggior parte della gente è piuttosto brava e ragio­nevole. Applica le regole, rispetta le leggi della società. Interiormente invece, è un’altra cosa: si permette di tutto! Chiedete agli esseri umani che cosa fanno con i loro pensieri, con i loro sentimenti, con la loro immaginazione! Creano delle nuvole, dei fumi, delle nubi, e anche delle creature mostruose. E quando, poi…

Crediti immaginI Fresh Paint

Facebook Comments
Ogni donazione ci sostiene nel nostro impegno di condivisione della conoscenza! Grazie per il tuo gesto d'amore.

Precedente Il 95% che fa i conti con la realtà Successivo Om Mani Padme Hum Mantra