L’Energia non è Magia – Il pilates kinesiologico per l’onnipotenza

L’Energia non è Magia – Il pilates kinesiologico per l’onnipotenza.

Più che un libro questo è un manuale di semplici esercizi adattati al Pilates. Detto così può sembrare un libro come tanti del pilates, tuttavia grazie alla componente di kinesiologia evolutiva associata, questo manuale diventa un ottimo strumento di auto-trattamento consapevole.

Con semplici test muscolari o, per i più allenati, con i test di Kinesiologia diventerà semplice individuare i meridiani da riequilibrare. Potrete ogni giorno rimettere in equilibrio il vostro sistema energetico stimolando il normale flusso del QI.

Inoltre per chi volesse approfondire la sua “esperienza” in questa dimensione ecco a disposizione tanti utili consigli per indurre gli stimoli necessari ad avviare lo “spostamento” per creare la nostra realtà a favore dell’evoluzione….

Albert Einstein diceva: “Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose”. E quindi non perdiamo altro tempo!

  • Leggi l’articolo “Energia in Movimento”
  • Leggi l’articolo “Cosa c’entra adesso il Pilates qui dentro?”

“Energia in Movimento”

Pratico il Pilates da 6 anni e credo sia una disciplina molto efficace per raggiungere un buon livello di benessere psico-fisico.

Esistono tante scuole e sono quindi tante le differenti sfumature e i differenti approcci per ognuna di queste e non possiamo dire che una scuola funzioni più o meno di un’altra perché tutte lo fanno più o meno bene. Ma è proprio questo “più o meno bene” che non mi basta più! Perché accontentarsi di ottenere solo un buon livello quando invece posso ottenere IL MEGLIO?

Ecco l’obiettivo del Pilates Kinesiologico: ottenere IL MEGLIO indipendentemente dal tipo di pilates che si sceglie di praticare o insegnare.

Infatti con questo nuovo approccio il pilates diventa un vero e proprio stile di vita che si allinea con quello che è stato ed è tutt’oggi lo stimolo che ci spinge verso una continua evoluzione. Siamo qui per fare ESPERIENZA, per crescere e per migliorarci e credo sinceramente che abbiamo tutti i diritti di essere felici ed in salute.

La grande innovazione nel Pilates Kineologico è data dall’unione di esercizi del pilates e dal riequilibrio dei meridiani energetici.

“I meridiani energetici strutturano il corpo umano per portare avanti il progetto di evoluzione iniziato miliardi di anni fa quando non esisteva neanche il tempo”.

Scopri ↣ Ho-Oponopono Occidentale SCUSA, GRAZIE, TI AMO ❤
SCOPRI I NOSTRI OROLOGI PER PREZZO

Essi sono 12 e al loro interno scorre l’energia, il “QI”. Siccome possiamo associare gruppi muscolari specifici ad ognuno dei meridiani possiamo anche stimolarli con facilità ed efficacia, nel miglior modo possibile, per permettere all’energia di scorrere liberamente.

Il Pilates Kinesiologico è vera ENERGIA in movimento.

“Cosa c’entra adesso il Pilates qui dentro?”

Il concetto è sempre e comunque lo stesso: l’eterna lotta tra il vecchio ed il nuovo, tra il bene ed il male, tra le mie convinzioni e quelle del mondo tutto attorno a noi.

Chi ha ragione? Qual è la cosa migliore da fare? Come faccio a ricentrarmi davvero su di me, dato che so perfettamente che la verità non è fuori ma dentro di me?

E proprio per questo abbiamo incontrato il mondo della medicina alternativa, dell’olismo e delle pratiche di tipo orientale o comunque misticheggiante. E ogni volta che proviamo a fare qualcosa siamo talmente felici dei risultati che otteniamo, che non facciamo altro che rafforzare il convincimento che la nostra nuova strada intrapresa è davvero quella giusta.

Solo che in questo modo il nostro cervello si convince automaticamente che quella di prima era sbagliata. Questo è il grande inganno: non dovremmo scegliere, ma integrare.

Se vogliamo un mondo migliore non dovremmo aumentare la distanza tra bene e male, tra nuovo e vecchio, tra dentro e fuori: dovremmo riunificare le polarità per uscire per sempre dalla dualità. Solo così diverrebbe possibile sperimentare un mondo di espansione perenne di felicità, gioia e salute (o di qualsiasi altra cosa vogliamo).

Ecco perché in effetti tra fare yoga, cross fit o pilates in realtà non c’è differenza: in tutti e tre i casi conta solo e soltanto sapere, conoscere e comprendere cosa stiamo dicendo al nostro spirito, su informazione del cervello, stimolato dai muscoli del corpo. Anche fare tai-chi diviene solo bello e rilassante se in effetti non sappiamo cosa stiamo dicendo muovendoci in quel modo.

Ok, sappiamo che con una certa asana gli Yogi riescono ad attivare e potenziare le proprie facoltà. Ma grazie a cosa? Cos’è che permette di influenzare il cervello grazie al movimento corporeo? Ma soprattutto: cosa stiamo dicendo di preciso con questo che di fatto è un linguaggio non verbale, l’unico ad essere riconosciuto universale dato che tutti abbiamo gli stessi muscoli?

Questo libro è un passo indispensabile verso la comprensione della vera natura del movimento: con semplici esercizi e successioni di movimenti rieduca noi stessi alla corretta dizione delle parole che lo spirito esprime nel corpo per mezzo della mente. E così la triade viene davvero chiusa.

Facile e bello. di Alessia Filippa

L'Energia non è Magia
Il pilates kinesiologico per l’onnipotenza
Facebook Comments
Ogni donazione ci sostiene nel nostro impegno di condivisione della conoscenza! Grazie! SOSTIENI TU SEI LUCE!

Lascia un commento