Crea sito

Tu-Sei-Luce

709X90_general_it

I Problemi Sessuali Maschili: Una Soluzione

22 novembre, 2011 (09:38) | Articoli, Speciali | By: Tu Sei Luce!

«L’orgasmo arriva sempre troppo presto. Non riesco a controllarlo» «Faccio fatica ad arrivare all’erezione e a mantenerla». Eiaculazione precoce e difficoltà di erezione: due problemi maschili in aumento. Di cui gli uomini fanno fatica a parlare.

I Problemi Sessuali Maschili: Una Soluzione - AGGIORNATO

La soluzione più frequente? I farmaci. Ci sono farmaci contro l’impotenza, farmaci contro l’ansia da prestazione, farmaci per potenziare la performance sessuale. Oggi il ricorso alla magica pillola sembra la soluzione più ovvia, più comoda e più immediata. Tanto successo, ma anche molti rischi.

Ma c’è anche una possibilità diversa, un ottimo supporto: l’allenamento dei muscoli pelvici. Gli esercizi di tonificazione pelvica possono aiutare gli uomini nelle diverse disfunzioni perché non agiscono con uno stimolo temporaneo, come accade nel caso dei farmaci, ma potenziano l’intera struttura anatomica, rendendola più funzionale. Nella maggioranza dei casi, la costanza nella pratica di esercizi pelvici migliora le prestazioni sessuali.

Uomini che allenano il pavimento pelvico

«Prima arrivavo all’orgasmo troppo velocemente… Adesso invece, dopo l’allenamento riesco a controllare meglio le varie fasi e i rapporti sono più lunghi e appaganti». «Praticando gli esercizi sto ottenendo un maggiore controllo sul meccanismo dell’erezione. Riesco anche a mantenerla più a lungo». «Posso avere il pieno controllo del mio corpo». Sono condivisioni di uomini che utilizzano le tecniche pelviche per allenare la muscolatura.

Le tecniche di ginnastica intima migliorano le prestazioni sessuali maschili per quanto riguarda il controllo dell’erezione e dell’eiaculazione. Un’atonia pelvica può infatti influire sulla difficoltà di mantenere il pene eretto, sulla durata della prestazione e sulla capacità di trattenere l’eiaculazione.

Una maggiore durata

Tenere sotto controllo le fasi del piacere sessuale aiuta anche gli uomini a migliorare le prestazioni: il rapporto sessuale dura di più e il piacere si intensifica. «Non ci credevo, all’inizio» dicono alcuni. «Invece è proprio quello che accade» Con gli esercizi un uomo ottiene una maggiore consapevolezza del proprio apparato genitale e acquisisce gradualmente la capacità di controllare le sensazioni orgasmiche.

Non è una tecnica nuova. I testi del Tantra e del Tao, antiche discipline spirituali, descrivono questa pratica. L’orgasmo – e con esso l’eiaculazione – accade sotto il diretto controllo della volontà. E può essere ritardato, trattenuto, intensificato. In breve: viene gestito.

Con le tecniche di ginnastica intima si diventa capaci di guidare le proprie contrazioni pelviche e di controllarne la durata. Attraverso gli esercizi mirati si migliora la sensibilità, la coordinazione, la concentrazione su questi muscoli.

È un vero e proprio programma di attività fisica, come quello che si imposterebbe volendo dedicarsi alla tonificazione e allo sviluppo delle altre parti del corpo. Addominali scolpiti, dorsali sviluppati, bicipiti e tricipiti forti sono il risultato di un allenamento sistematico. Lo stesso accade con i muscoli pelvici.

Una tecnica che richiede poco tempo

Molti esercizi sono “invisibili”, cioè si possono fare ovunque, senza essere visti. Altri richiedono uno spazio apposito, ma di breve tempo.

ESERCIZIO – Il pugno

Questo esercizio è tratto dal libro “La ginnastica intima” di Simona Oberhammer.

Descrizione: L’esercizio del pugno è una contrazione e decontrazione ripetuta della muscolatura pelvica. La tecnica coinvolge tutti i fasci muscolari, sia anteriormente che posteriormente.

Scopo e benefici:

  • Aumenta il tono dei muscoli pelvici nei tre strati: superficiale, intermedio, profondo.
  • Sviluppa il controllo dei muscoli bulbocavernoso e ischiocavernoso nell’eiaculazione e aiuta a ritardarla.
  • Favorisce la sensibilità dell’area genitale migliorando la percezione e il piacere.
  • Migliora la circolazione agli organi genitali.
  • Migliora il controllo nella durata dell’erezione.
  • Aumenta le sensazioni orgasmiche.
  • Favorisce le buone condizioni della prostata.
  • È utile nelle disfunzioni erettili.
  • Migliora la continenza urinaria.
  • Migliora lo stato delle emorroidi e allevia la congestione rettale.

Esecuzione:

  • Inizia a contrarre i muscoli del pavimento pelvico, la parte anteriore. Poi avverti la contrazione più nella zona posteriore, nel punto tra la sacca scrotale e l’ano.
  • Raggiungi il massimo della contrazione, poi rilascia.

Visualizzazione:

  • Mentre contrai i muscoli del pavimento pelvico immagina che i muscoli siano come una mano che si stringe a pugno, con forza.

Respirazione:

  • Il respiro è libero, in ogni fase, senza trattenimento.

Ripetizioni e durata:

  • livello 1: fai 30-40 contrazioni, ripetute per 3 volte
  • livello 2: fai 40-70 contrazioni, ripetute per 3 volte
  • livello 3: fai da 70 a 100 (o più) contrazioni, ripetute per 3 volte.

La durata di ogni contrazione è di 1-2 secondi.

Anche se le contrazioni sembrano molte, il tempo richiesto per l’esecuzione è minimo. Per esempio, per eseguire 300 contrazioni – il livello massimo! – occorrono circa 5 minuti.

Accorgimenti e difficoltà:

  • All’inizio è possibile avvertire poca forza nella contrazione, specialmente se il pavimento pelvico non è allenato. Ma è una sensazione che scompare con la pratica.
  • Durante l’esercizio è importante concentrare la forza esclusivamente sulla zona pelvica, evitando di mettere in tensione gli addominali, i glutei o i muscoli delle cosce.

Licenza Creative Commons

Scritto da Simona Oberhammer Quest’ opera è distribuita da Macrolibrasi con
licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.

Share Button
Bookmark and Share

Comments

Comments

Write a comment





*

Social Media Integration Powered by Acurax Wordpress Theme Designers
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeCheck Our Feed