Energia equivale a Potere personale

Energia equivale a Potere personale

L’energia corrisponde alla potenzialità di mettere in azione una o più forze. Il valore più o meno grande della volontà, dipende in definitiva dall’energia posseduta dall’individuo. L’energia posseduta dall’individuo viene definita da Castaneda come: POTERE PERSONALE. Quante volte ci è capitato di sentirsi scarichi, non si ha voglia di far niente, manca il potere personale.

Energia equivale a Potere personale

Viceversa a volte ci sentiamo carichi e pieni di voglia di fare; abbiamo potere personale. Nella valutazione del “potere personale” si coglie solo un aspetto quantitativo, manca l’aspetto direzionale; prendendo in prestito il linguaggio della fisica il potere personale è una quantità scalare. Quindi è fondamentale solo la quantità di energia. Più “potere personale” un individuo ha, più forte potrà essere la sua volontà.

In altre parole potrà passare da un fotogramma ad un altro, anche se questo si trova ad una “distanza” maggiore.

Paragoniamo il “potere personale” all’acqua contenuta in un recipiente: Un contenitore d’acqua, avrà tanta più acqua quanta più ne versiamo, ma se ammettiamo l’esistenza di buchi nel contenitore, si avrà una perdita direttamente proporzionale al numero e alla dimensione dei buchi.

Analizzando il “potere personale” ci si accorge subito di due aspetti:

a. L’aumento di potere
b. La perdita di potere

Tutte le scuole esoteriche sono concordi nel ritenere che nell’uomo la situazione più grave si trova nella perdita di energia. In altre parole il corpo umano è come un recipiente pieno di buchi. La perdita più grave in assoluto è dovuta al fatto che l’uomo spreca un enorme quantità di energia per mettere in mostra se stesso. Castaneda chiama questo importanza personale. Lavorare su questa perdita di potere personale è quindi di fondamentale importanza. Ci sono varie modalità per cercare di contenere l’importanza personale. Si può migliorare spiritualmente anche solo attraverso una continua indagine sul proprio modo di agire.

Non cercare di sopprimere l’egocentrismo, poiché esso tenderebbe a trasformarsi in ego spirituale ancora più difficile da smascherare; occorre semplicemente prendere coscienza delle vere motivazioni che ci spingono ad agire in modo egocentrico. La linea di Castaneda ha un approccio da Guerriero. Affronta di punta il problema e cerca di demolire l’importanza personale con atti particolari chiamati agguati a se stessi.

Un altro punto in cui tutti sono d’accordo è la perdita di energia dovuta al sesso; è certo che questa forte emozione tende ad imprigionare una grande quantità della nostra attenzione. Il desiderio sessuale inoltre crea grandi desideri ed emozioni che fagocitano le altre nostre aspirazioni. Purtroppo il controllo di questa fondamentale emozione, risulta molto difficile, se il controllo è spinto oltre i livelli di sopportazione dello specifico individuo crea più problemi di quanti ne risolve. Per primo dunque bisogna cercare di eliminare l’importanza personale per ridurre le perdite.

Come si fa ad aumentare e ad accumulare potere personale?

Il “potere personale”contiene in sé moltissime forme energetiche, quali l’energia ereditaria, energia accumulata con il cibo, con il respiro, con i sensi… Esiste un campo bio-elettrico che appartiene al corpo umano, esso può ricavare il suo tipo di energia da particolari cibi detti vitali (per i vegetali dipende dal tipo di coltivazione; per gli animali dipende dal loro stato di libertà, ad esempio una trota nata e vissuta in un fiume avrà più energia di una trota da allevamento). Particolari modi di respirare, soprattutto se abbinati a particolari stati emozionali. Il sesso coinvolge una grande quantità di energia emozionale.

Più importante di tutto è la ricerca costante dell’aumento dell’attenzione. In generale si può dire che più uno è attento più aumenta la sua energia. Per attenzione non si intende la meticolosità, ma la capacità di focalizzarsi su ciò che si sta facendo anche se quello che si fa è imperfetto. La capacità di attenzione può essere imprigionata, cristallizzata, diminuita dalle abitudini, dai ricordi, dalle memorie genetiche, emozionali, mentali e dalle paure. A proposito delle abitudini occorre ricordare che, in ogni processo di crescita, bisogna stare attenti a non fissarsi su atteggiamenti particolari, manie alimentari, atteggiamenti assolutisti. L’importante è muoversi con equilibrio e fluidità.

 Scopri Ho-Oponopono Occidentale
Offerte di oggi, Offerte lampo e Offerte in vetrina Scopri

Castaneda arriva a dare così tanta importanza all’attenzione da asserire che è l’attenzione che crea il mondo, è l’attenzione che crea la percezione. Ricordiamo che l’universo esiste in quanto percepito, quindi è la percezione che lo rende reale. Siccome l’attenzione aumenta le percezione, è l’attenzione che determina il percepito. Importante è notare che l’aumento del “potere personale”, non è limitato a pochi concetti o particolari metodi di alimentazioni o respirazione. Esso è piuttosto un processo enorme, che coinvolge l’intero essere in ogni istante della giornata per tutta la vita.

Il lato attivo dell’infinito “l’aiuto esterno”

Nel modello MATRIX, è da precisare qual è la funzione del computer che gestisce il tutto. Esiste un meccanismo che gestisce le scene, crea tutte le varianti possibili in modo da realizzare tutti i liberi arbitri di ogni essere, è quindi una sorta di integratore, per tanto in alcune culture è definito come il “Sovrano Integrante”. Stiamo proprio parlando di quello che viene comunemente chiamato Dio, Il Grande Spirito, Brahman, Allah,… Gli sciamani lo definiscono come colui che emana tutti i filamenti di luce che vengono percepiti e lo chiamano “Potere” o “Grande Spirito”. La realtà è data da un fluire di fotogrammi, dopo ogni fotogramma ci sono un numero quasi infinito di possibilità che si presentano, i fotogrammi possono presentarsi in maniera più vicina o più lontana a seconda delle nostre aspirazioni.

I desideri e le aspirazioni tendono ad avvicinare le scene in proporzione al “potere personale” che abbiamo; questo equivale a dire che l’universo tende a conformarsi a ciò che noi desideriamo. All’obiezione: Come mai i miei desideri non si realizzano? Trova la spiegazione nella mancanza di potere personale e dalla presenza di contro-intenzioni nostre, o di altre persone, magari stabilite in tempi antecedenti. Poiché l’universo tende a conformarsi a ciò che noi desideriamo, possiamo utilizzare questo fatto per farci aiutare dall’universo stesso. Se noi desideriamo un aiuto, verrà creata anche la scena in cui arriva questo aiuto, come dire “bussate e vi verrà aperto.” Si tratta ora di attirare la scena con il nostro potere personale, ed entrarvici per mezzo della nostra volontà.

Gli sciamani imparano a servirsi dell’aiuto dell’universo soprattutto cercando di cogliere i suggerimenti che esso dà; dividono tali suggerimenti in due categorie: i presagi, le conferme. Un esempio di conferma: una persona si pone un quesito. E’ in contatto con il “Grande Spirito”, crede al suo operare, è abituata a dirsi la verità distinguendola dai suoi desideri. Nel suo schema mentale esiste l’idea che se vede un uccello volare nella direzione e verso in cui si sta muovendo, questo è ritenuto una conferma alla sua domanda. Se per esempio sta camminando e pensa intensamente al suo problema, tra tutte le scene esiste anche quella in cui c’è un uccello che vola nelle varie direzioni.

Per l’uccello non ci sono particolari intenzioni quindi è fatto salvo il suo libero arbitrio, gli altri presenti non sanno nulla e non mettono attenzione lì, insomma è fatto salvo il libero arbitrio di tutti. In tali circostanze, poiché l’individuo “ha bussato alla porta del Potere” questi risponde e apre la possibilità che il richiedente entri nella scena giusta. Lo sciamano pertanto alzando gli occhi vede l’uccello che gli comunica le informazioni attese. Certo chi non è consapevole di un tale meccanismo, avrà un percorso di vita in cui tutto ciò non esiste. Spesso lo scettico, chiede conferma a chi crede, e chiede una verifica.

Verranno a presentarsi quindi due categorie di scene quelle che dimostreranno l’esistenza del “Potere” richiamate da chi crede, e le scene che dimostreranno la non esistenza del “Potere” richiamate dal desiderio dello scettico. In tal modo ambedue le intenzioni hanno una possibile attuazione. Sorge quindi la domanda: quale sarà la scena in cui i due entreranno? Se fossero col corpo astrale, (in un sogno senza il corpo fisico) molto probabilmente succederebbe che una persona entra in una scena e l’altro nella scena che dà risultati opposti, in tal modo ambedue sono convinti delle proprie ragioni; se però sono svegli, coscienti e in possesso del corpo fisico, questa biforcazione è poco probabile, probabilmente entreranno in una scena determinata da chi ha più potere personale.

Il percepire i presagi e le conferme è un’arte, tanto più esatta quanto più alto è il potere personale, quanto più bassa è l’importanza personale, quanto più silenziosa è la mente, quanto più si è attenti. Però bisogna stare attenti che tutto ciò non sfoci in una superstizione bieca, il Medio Evo è sempre in agguato.

Come ulteriore esempio le seguenti parole di Castaneda tratte dal libroViaggio a Ixtlan“:

“La gente quasi mai capisce che possiamo tagliar via dalla nostra vita qualsiasi cosa, in qualsiasi momento, proprio così”. Schioccò le dita. “Pensate che si possa smettere di fumare o di bere così facilmente?”, chiesi. “Sicuro!”, rispose con grande convinzione. “Fumare e bere non sono nulla se vogliamo smettere”. Proprio in quel momento l’acqua che bolliva nella macchinetta del caffè emise un forte suono impertinente. “Senti!” , esclamò don Juan con gli occhi che brillavano. “L’acqua bollente è d’accordo con me. Poi, dopo una pausa, aggiunse: “Un uomo può ottenere consensi da tutto ciò che lo circonda”. Proprio in quell’istante cruciale la macchinetta del caffè mandò un suono gorgogliante davvero osceno. Don Juan la guardò e disse dolcemente: “Grazie”; accennò col capo e scoppiò in una tonante risata. Fui preso alla sprovvista. La sua risata era un po’ troppo forte, ma ero veramente divertito da tutto quanto.

Attenzione! Prima che qualcuno cominci a vedere segni e presagi dappertutto, magari tutti favorevoli ai propri desideri, avvertiamo che occorre prima un grande lavoro di pulizia interna. Solo una mente pura non inquinata da desideri, staccata dal risultato delle proprie azioni ha probabilità di comprendere i segni dello SPIRITO inteso come “Potere operante”.

Quando una persona avanza nella sua evoluzione, tende a mettersi in una comunicazione sempre più stretta con il “Potere”, gli è facile ottenere consensi o presagi chiari. Ma già ai bassi stadi di evoluzione, la continua ricerca del contatto con il “Potere” porta un notevole beneficio all’uomo. Occorre cercare di porsi in un atteggiamento mentale di comprensione della creazione, sviluppare un senso di gratitudine verso il nostro se più profondo, questo instaura come un anello di collegamento tra le due parti, il condotto si allargherà sempre più quanta più attenzione vi dedicherà, facendo quindi attenzione alla natura coglierà sempre più i segni della presenza del “Potere”, alla fine non sarà più una questione di fede, ma una sbalorditiva, stupefacente constatazione, sarà quindi bellissimo cercare di conformarsi ai suoi suggerimenti. di laura9999 Alkemica.net / CC BY-NC-ND 3.0

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO

  • Potere : la forza latente in ciascuno di noi –  Non abbiamo bisogno di chiedere maggior potere…basterebbe fare in modo di mettere in opera la forza presente dentro ciascuno di noi …(.anche se momentaneamente…è nascosta…o addormentata.)
  • Aumenta la tua energia stimolando i punti. PROCEDURA PER STIMOLARE ENERGIA E VITALITÀ EFFETTUATELA GIORNALMENTE!
  • Esercizi: Come aumentare il proprio livello di energia vitale in un minuto! Questo articolo descrive tre brevi e semplici esercizi che ti permetteranno di aumentare rapidamente il livello di energia quando ti senti stanco, al mattino, al lavoro o in qualsiasi altro momento
  • Gli esercizi di Ricarica di Paramahansa Yogananda. Portiamo a vostra conoscenza i principi di ricarica energetica che Paramahansa Yogananda scopri’ nel 1916, ed il cui programma di attuazione inseri’ nella sua Scuola “Yogoda Satsanga Society”, di Ranchi, in India. Gli esercizi di ricarica energetica sono, oggi, eseguiti da migliaia e migliaia di persone (iscritti, oppure no alla SRF), e producono delle incredibili rigenerazioni, nel fisico e nello spirito, in ognuno di coloro che li pratica.
  • Bioenergia. La stimolazione diretta, potenziamento e controllo della BIOENERGIA (energia sottile, aura. I due metodi qui proposti, complementari fra loro, fanno aumentare moltissimo la Bioenergia disponibile, qualunque cosa poi tu intenda farne (dallo Yoga alla Pranoterapia, dalle Arti Marziali alla Telecinesi). Provali, e fin dall’inizio ti sentirai diverso! E se sei scettico sull’esistenza della Bioenergia, questi metodi ti faranno ricredere.
  • Energia Interiore – I 7 Chakra Il termine chakra (dal sanscrito chakka ) si riferisce a spirali di energia atta alla ricezione, all’assimilazione e alla trasmissione dell’energia vitale.
  • Liberare l’energia interiore, le 12 regole

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ

  • The Magic. In THE MAGIC, Rhonda Byrne disvela questo sapere al mondo intero. E ti guida per mano in un incredibile viaggio di 28 giorni, spiegandoti come trasformare la tua quotidianità grazie a queste conoscenze.
  • The Power Rhonda Byrne.The Secret ci ha fatto scoprire i segreti della legge di attrazione. Ora Rhonda Byrne torna con The Power per rivelarci la più grande forza dell’universo: il Potere di far tutto ciò che vuoi. The Power è un libro sul potere dell’amore e contiene l’essenza di tutto quello che Rhonda Byrne ha imparato da quando The Secret è stato pubblicato nel 2006.
Lascia il tuo commento:
Ogni donazione ci sostiene nel nostro impegno di condivisione della conoscenza! Grazie per il tuo gesto d'amore.

Precedente Il viaggio della coscienza Universale Successivo L'Enneagramma Biologico