Canalizzazioni di Kryon

Canalizzazioni di Kryon

Kryon è un’entità dolce e amorevole che attualmente è sulla Terra per aiutarci a entrare nell’energia di quella che chiamiamo “nuova era”. Canalizzate durante sedute dal vivo da Lee Carroll, le parole ispirate di Kryon hanno cambiato molte vite e hanno portato amore e luce in alcuni luoghi più bui del nostro essere interiore.

Per chiunque sia pronto per il prossimo passo evolutivo, queste informazioni da parte di Kryon hanno un valore incalcolabile e portano guarigione personale e planetaria.

KRYON e LEE CARROLL

Nel panorama new-age del channeling, l’entità angelica Kryon e il suo primo e più famoso canalizzatore Lee Carroll, hanno un ruolo rilevante non solo per la diffusione dei loro libri in tutto il mondo, ma anche  per il contenuto stesso delle canalizzazioni che sono considerate dalla maggior parte degli addetti ai lavori come le informazioni più profonde ed estese riguardo il cambiamento di coscienza e lo sviluppo spirituale che sta avvenendo sul nostro pianeta.

Ho avuto modo di incontrare Lee Carroll nel luglio 2005 a Monaco, in Germania. E’ una persona molto semplice e con un meraviglioso senso dell’umorismo, ascoltarlo parlare della sua collaborazione con Kryon è stato profondamente coinvolgente per tutti i presenti. Alla fine del seminario – il cui tema era il Libro V, The Journey Home (Viaggio verso Casa) – c’è stata la canalizzazione dal vivo e poi lo spazio per domande e risposte. Eravamo in circa 450 ed io ero l’unica italiana presente. Le domande erano state raccolte in un cestino durante le due giornate precedenti ed infine portate a Lee che le estraeva a caso. Grande è stata la mia sorpresa quando – dopo qualche domanda – Lee Carroll ha estratto dal cestino un foglietto con scritto: “Caro Lee, perché in Italia i tuoi libri non ci sono ancora tutti?”. E non ero stata io a porla. La risposta di Carroll fu: “E’ una bella domanda… me la sono fatta anch’io molto spesso.” Infatti, i Libri di Kryon/Lee Carroll sono tradotti in ben 17 lingue, tra cui giapponese e cinese, il turco e lo sloveno, l’ungherese e il bulgaro, ed anche in ebraico. Questo fatto mi aveva molto impressionato: il fatto che fosse stata posta quella particolare domanda e, soprattutto, che venisse estratta tra decine di foglietti nel cestino, mi ha dato la certezza che i Libri di Kryon/Lee Carroll avrebbero avuto in Italia l’accoglienza e il successo che hanno sempre riscosso ovunque. E così sta proprio accadendo!

Prima che la sua vita venisse travolta da Kryon, Lee Carroll era un pratico uomo californiano con i piedi ben piantati per terra, totalmente estraneo ad ogni idea new-age o metafisica. La sua formazione era esclusivamente accademica: laureato in Economia, operava nel settore della registrazione del suono e la sua vita scorreva nella normalità di ogni comune uomo d’affari americano del ventesimo secolo. Ebbe la prima percezione di Kryon nel 1989, a 48 anni, ma si decise a far conoscere (e solo a pochi) il materiale delle comunicazioni tre anni dopo. Nel 1993 pubblicò le prime canalizzazioni nel Libro I, I Tempi Finali, che ebbe un’accoglienza strepitosa, non solo presso i lettori new-age ma anche tra gli “addetti ai lavori”, perché l’entità angelica che si era presentata con il nome tono-vibrazione di Kryon dava informazioni inedite e molto profonde sul cambiamento di coscienza che in quegli anni stava iniziando a manifestarsi e sul suo sviluppo negli anni successivi. Dal 1993 al 2000 ci sono state ben 16 ristampe del Libro I (più di due all’anno), nonostante siano usciti nel frattempo altri 8 nuovi libri di altrettanto successo. Attualmente i Libri di Kryon sono 10.

Ciò che mi ha colpito fin dalla prima lettura del materiale di Kryon canalizzato da Carroll è la corretta semplicità dello stile con cui espone concetti complessi ed inusuali, ed il profondo amore e rispetto che traspare per le nostre scelte umane. Alcuni termini sono oramai diventati comuni, ma nei primi anni ’90 argomenti come il “magnetismo”, le “multidimensioni”, la “canalizzazione” e l’espressione “lightworker/operatore di luce”, erano poco conosciuti anche tra la maggioranza del pubblico new-age americano. Gli aspetti scientifici non sembravano rientrare nelle comunicazioni con il mondo invisibile, e Kryon fu tra i primi ad evidenziare quanto l’aspetto spirituale umano sia da un lato condizionato – e dall’altro condizioni – la materia .

Kryon si presenta fin da subito come l’Entità Angelica (quindi priva di genere sessuale, ma che per semplificare utilizza il maschile alternandolo al femminile, definendosi nostro “fratello” o “sorella” indifferentemente…) preposta sin dall’inizio dei tempi al coordinamento della griglia magnetica terrestre. Infatti, si annuncia con il famoso: “Salve, miei cari, io sono Kryon del Servizio Magnetico”. Kryon attribuisce alla coscienza dell’uomo caratteristiche capaci di influenzare la griglia magnetica, tanto da provocarne spostamento di polarità. In questa prospettiva affronta anche la profonda connessione che ciascuno di noi ha con Gaia e tutto il genere Umano, ed il legame sempre presente con una più grande Famiglia Spirituale di cui facciamo parte integrante e da cui riceviamo sostegno e assistenza costante, anche quando siamo su questo pianeta “in apprendimento”. Il tema di Famiglia Spirituale che accomuna l’essere incarnato sulla Terra con i suoi fratelli sia umani che non-umani, è sviluppato nella serie di canalizzazioni del Libro VII, Lettere da Casa, in cui l’amore incondizionato degli esseri spirituali si mostra privo di ogni giudizio poiché le nostre scelte – quali che siano – sono viste semplicemente come una manifestazione del dono divino della libera scelta per l’arricchimento della consapevolezza.

In un altro dei temi più amati, ci ricorda che noi non siamo “solo umani” ma “esseri multi-dimensionali”, cioè esseri che partecipano sia della vita sul piano terreno che della vita in dimensioni invisibili e dalle potenzialità illimitate. Questi doni fanno sempre parte di noi e li possiamo manifestare nella vita quotidiana basta che ne prendiamo coscienza. Kryon ci invita ad uscire dai ristretti concetti di realtà 3D (tri-dimensionali) e di tempo lineare ed a superare la “dualità” – che nasconde a noi stessi la nostra vera e fondamentale natura – per riflettere ed agire anche in modi non limitati dalle percezioni materiali fisiche e temporali, fornendo una serie di informazioni estremamente pratiche e convincenti. Così, nell’ultimo libro pubblicato, il Libro X – Un Nuovo Dono Kryon riprende argomenti fondamentali come il “riconoscimento di Sè”, i concetti di “ascensione” e di “co-creazione”, nonché argomenti scientifici come l’“universo interdimensionale” e il “dna”, che sviluppa in modi più espansi e omnicomprensivi, osservati come un’energia che non ha caratteristiche solo fisiche e chimiche.

Il tema dei Bambini Indaco è stato presentato ad un più vasto pubblico proprio da Lee Carroll e Jan Tober, sollecitati dalle numerose domande che molti facevano per gestire le difficoltà e le potenzialità che si presentano con questi nuovi bambini. Lee e Jan hanno raccolto nel libro “I Bambini Indaco” le esperienze e le considerazioni di genitori, insegnanti e psicologi su questo delicatissimo argomento per offrire una visione della nuova umanità che si sta affacciando ora sulla Terra e che determinerà il futuro del pianeta.

Scopri ↣ Ho-Oponopono Occidentale SCUSA, GRAZIE, TI AMO ❤
SCOPRI I NOSTRI OROLOGI PER PREZZO

Altro libro un po’ particolare è il Libro IV, Le Parabole di Kryon, voluto e pubblicato in origine da Louise Hay, che raccoglie le parabole raccontate da Kryon nei Libri II e III (Don’t think like a Human e Alchemy of the Human Spirit) per esemplificare alcuni concetti particolari che fanno parte dell’essere umano multidimensionale. Kryon utilizza spesso le parabole, perché offrono la possibilità di trasmettere un insegnamento o un concetto in modo semplice ma ricco, dove i significati più profondi sono colti soprattutto tramite l’intuizione e non solo dalla mente logica.

Kryon canalizza tramite Lee Carroll anche per un team di studiosi e scienziati, fornendo loro indicazioni su temi specifici. Inoltre, negli ultimi anni, è stato invitato ben 4 volte nella sede delle Nazioni Unite per canalizzare informazioni di fronte ad un gruppo di delegati sensibili alle tematiche spirituali oltre a quelle economiche e sociali del mondo.

Leggere le canalizzazioni di Kryon/Lee Carroll è piacevole ed arricchente anche per chi non è nuovo alle tematiche new-age, perchè Kryon le sviluppa in modo particolare e autonomo, ampliandone la comprensione.

Lee Carroll, californiano, laureato in ingegneria e imprenditore, ha vissuto la vita di ogni comune uomo d’affari americano del XX secolo fino al 1989, quando, a 48 anni, ebbe la prima comunicazione di Kryon. Assolutamente estraneo a ogni conoscenza new-age, decise di pubblicare i messaggi che aveva ricevuto solo tre anni dopo. Nel 1993 vennero pubblicate le prime canalizzazioni nel Libro I, I Tempi Finali, nel quale l’entità che si presentava con il nome di Kryon forniva informazioni inedite e profonde sul cambiamento di coscienza che in quegli anni stava iniziando a manifestarsi.

Da allora i messaggi di Kryon/Lee Carroll sono stati raccolti in 11 libri tradotti e pubblicati in decine di diverse lingue. Ciascuno di essi è un best-seller che gode di una strepitosa accoglienza da parte di un pubblico sempre più ampio. Macro Edizioni ha già pubblicato diversi titoli di Kryon: I Tempi Finali, Lettere da Casa, Varcare la Soglia, Un Nuovo Dono e, in co-edizione con le Edizioni Stazione Celeste, Sollevare il Velo.

Come dice Kryon: «Benedetto è l’Essere Umano che prende sul serio la propria vita spirituale. Non è un’aggiunta alla vostra biologia. Anzi, è la vostra biologia che è un’aggiunta a quello che è il vostro nucleo spirituale . » Auguri con amore. Monika Muranyi

DI RECENTE PUBBLICAZIONE Kryon – Akasha Umana – Alla scoperta del registro dell’anima. Kryon, Monika Muranyi

TI CONSIGLIAMO….

Credits IMG Fresh Paint

Facebook Comments
Ogni donazione ci sostiene nel nostro impegno di condivisione della conoscenza! Grazie! SOSTIENI TU SEI LUCE!

I commenti sono chiusi.